domenica, 16 Gennaio 2022

4 modalità di riscaldamento fotovoltaico che non ti aspetti

Sfruttare l'energia solare per riscaldare gli ambienti non è mai stato così vantaggioso, con l'abbinamento tra impianto fotovoltaico e pompe di calore.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Un impianto solare non serve solo a produrre elettricità per soddisfare le utenze di casa: averne uno può davvero rivoluzionare le spese energetiche invernali grazie alle tecnologie che permettono un vero e proprio “riscaldamento fotovoltaico” nei mesi più freddi.

Il peso del riscaldamento sulle tasche degli italiani

L’inverno sta arrivando… no, non è il leit motiv di una popolare serie televisiva, ma piuttosto un’evidenza oggettiva, tutt’altro che scontata soprattutto se si parla di bollette del gas!

Con la crisi dei rifornimenti e la preannunciata impennata dei prezzi energetici, oggigiorno appare sempre più pressante la necessità di ripensare il modo in cui riscaldiamo le nostre case e i nostri ambienti, scegliendo alternative che facciano risparmiare sia in termini economici che di emissioni di CO2.

Leggi anche: Crisi energetica, arriva l’autunno dei rincari

Il riscaldamento incide notevolmente sia sull’una che sull’altra questione, diventando ogni anno una voce di costo estremamente pesante per i singoli e per le famiglie: basti pensare che la fornitura di metano durante l’inverno copre nella maggior parte dei casi il 75% delle spese energetiche, mentre l’acqua sanitaria riscaldata appena il 12% ed elettricità e luce rispettivamente l’11 e il 2% (dati Istat 2020).

Non solo: 66 famiglie su 100 utilizzano un impianto autonomo dotato di caldaia a gas, nel 70% dei casi il metano, sia per riscaldare gli ambienti che per avere l’acqua calda.

Leggi anche: Sapete leggere le bollette di luce e gas? Ecco le cose da controllare

Riscaldamento fotovoltaico domestico

Con un impianto solare con accumulo e una pompa di calore si può godere di una serie di benefici da non sottovalutare.

Se ben settati e calibrati, i due sistemi forniscono a un’abitazione sia l’elettricità di cui ha bisogno durante tutto l’anno, che il riscaldamento degli ambienti durante l’inverno.

In questo modo sarà possibile tagliare nettamente i costi legati alle bollette di luce e gas grazie all’autoconsumo.

Ma non finisce qui: grazie alle agevolazioni fiscali, ecobonus, superbonus e via dicendo, l’impianto sarà anche facilmente detraibile, per un risparmio totale insuperabile.

Infine, avere caldo, fresco, corrente in modo sostenibile è un valore aggiunto che non bisogna mai dimenticare.

Leggi anche: Pompa di calore e fotovoltaico, verso il 100% di indipendenza energetica

Pompa di calore ibrida

Una pompa di calore funziona fino a 4 volte meglio di un impianto di riscaldamento a gas produce fino al 70% in meno di emissioni di anidride carbonica.

Alimentata da un impianto fotovoltaico, poi, non consuma energia elettrica se non quella autoprodotta dall’energia solare. Non richiede manutenzione e può essere collegata ai termosifoni già esistenti.

Esistono varie tipologie di pompe di calore: ad aria/acqua, più diffuse e comuni, ad aria/aria, ibride e geotermiche.

Le ibride fungono allo stesso tempo come caldaia a condensazione e come pompa di calore: per la loro natura altamente versatile sono quelle che meglio si adattano a impianti preesistenti, non dovendo ricorrere alla sostituzione dei caloriferi con i termoconvettori.

Leggi anche: Sai quello che paghi? L’autoconsumo in bolletta

Riscaldamento fotovoltaico a pavimento

Riscaldamento-fotovoltaico-con-pavimento-radiante

Questo sistema di riscaldamento prevede tre componenti principali: pannelli solari, batterie d’accumulo e pavimento radiante.

Quest’ultimo è considerato da molti il modo più efficace per riscaldare gli ambienti ma ha come contropartita il fatto che deve essere previsto in fase di edificazione: i tubi in cui scorre il calore si trovano infatti sotto al pavimento e la loro posa in un secondo momento è molto costosa.

Abbinato a una pompa di calore, a sua volta alimentata dall’impianto fotovoltaico e dalle batterie di accumulo, il riscaldamento a pavimento offre un confort impareggiabile e un’estetica senza corpi aggiunti apprezzatissima.

Riscaldamento con accumulo termico

Le eccedenze energetiche prodotte dagli impianti fotovoltaici possono o essere stoccate per un utilizzo successivo o per generare calore da sfruttare per riscaldare l’acqua sanitaria.

Collegando quindi una pompa di calore alle batterie di accumulo da una parte e all’impianto idraulico di casa dall’altra, si otterrà un risparmio considerevole anche quando si tratta di lavarsi, cucinare o fare il bucato.

Riscaldamento fotovoltaico con i condizionatori

Tra le tipologie di pompe di calore diffuse c’è quella aria/aria che altro non è che il classico condizionatore! Già presente in numerosissime abitazioni, il condizionatore risulta facile da installare, economico e non invasivo.

Sebbene siano molto potenti e per questo costosi in termini di spesa energetica, si possono abbinare a un impianto di produzione solare, così da ottenere un riscaldamento fotovoltaico anche in inverno usufruendo degli splitter, senza pagare un centesimo di corrente elettrica.

Leggi anche: Rincaro delle bollette, solo le energie rinnovabili possono contrastarlo

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Correlati

Smart Home, la casa intelligente che aiuta a risparmiare

Dal controllo dell'illuminazione alla sicurezza dell'abitazione, le tecnologie per rendere la propria casa una...

Bonus ristrutturazione 2022, ecco le novità

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge di Bilancio 2022 sono state delineate...

L’automobile green verso il futuro della mobilità

Automobile green sempre più al centro degli obiettivi per la mobilità sostenibile. La vecchia...