lunedì, 8 Marzo 2021

Baobab, la pianta sacra dell’Africa: superfood e antiossidante

Superfood, antiossidante, ricco di vitamina C, ottimo per la cosmesi della nostra pelle. Ecco il baobab: scopriamo meglio tutte le sue caratteristiche.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

L’Arbre des Sages et des Savants, così lo chiama la tradizione africana. Il baobab, l’albero dei saggi e dei sapienti.

In Africa, la tradizione vuole che proprio sotto il Baobab gli anziani impartiscono preziosi consigli di saggezza. Il Baobab è uno degli alberi più maestosi del mondo e i suoi frutti sono ricchi di proprietà benefiche per la nostra salute.

Il baobab é una pianta longeva, vive quasi trecento anni nell’Africa subsahariana.

Cos’è il baobab

Il nome scientifico del baobab è Adansonia, appartiene alla famiglia delle Bombacaceae. Il termine baobab è molto antico e probabilmente significa in arabo padre di molti semi.

Blewu, blew, dicono gli Ewé, perché il baobab cresce lentamente e le sue radici si dirigono in due direzioni, interna ed esterna in modo da permettere di sedersi sotto il baobab. Nei periodi di siccità, quando alcuni rami scompaiono, il baobab riesce a trattenere nel suo tronco centinaia di litri d’acqua.

Simbolo di fertilità e di lunga vita, produce frutti e foglie commestibili molto utili per la nostra salute.

Scopriamo quali sono le proprietà, i benefici e gli utilizzi del baobab.

Leggi anche: Garcinia Cambogia, cos’è, effetti collaterali e opinioni

Dove si trova il baobab

Baobab Africa.
La pianta di baobab si trova in Africa.

Simbolo del Madagascar, il baobab si trova soprattutto in Africa: alto oltre trenta metri e con un diametro che può superare i quindici metri.

Il baobab produce frutti di circa 1-2 kg, contenenti dei semi reniformi, chiusi in un guscio legnoso. Una volta maturo e disidratato, la polpa si solidificaconcentra tutti i principi attivi.

Il sapore del frutto del baobab è acido e molto aspro, in alcuni tratti ricorda il sapore di vaniglia e pera.

Baobab, proprietà

Baobab frutto.
I benefici del frutto del baobab.

La polpa del frutto e le foglie del baobab sono ricche di proprietà benefiche per il nostro corpo.

Il frutto del baobab contiene tantissima vitamina C. È anche fonte di fibre e ferro. Il baobab ha proprietà antisettiche, antibatteriche e antinvecchiamento. Ricco di antiossidanti è anche una fonte di acidi grassi essenziali. Il baobab vanta anche proprietà disintossicanti e depurative. Ottimo in caso di diarrea per le sue proprietà antidiarroiche.

Baobab, benefici

Polpa frutto baobab.
La polpa del frutto del baobab è benefica per il nostro organismo.

Attraverso le numerose proprietà che abbiamo elencato la polpa del frutto del baobab aiuta il nostro organismo a contrastare l’azione dei radicali liberi che causano la degenerazione dei tessuti del nostro organismo e della nostra pelle.

Il frutto del baobab è benefico per l’intestino grazie all’alto contenuto di fibre al suo interno: favorisce il corretto funzionamento e la regolarità. Inoltre, sempre grazie alle fibre il baobab è un frutto detox: aiuta l’organismo a eliminare le tossine e ha un’azione sgonfiante. Sempre grazie alle fibre contribuisce ad abbassare il colesterolo e a regolare i livelli degli zuccheri nel sangue. La polvere di baobab migliora le difese immunitarie.

Il baobab è un’ottima fonte di vitamine, soprattutto di acido ascorbico. Le capacità antiossidanti del frutto del baobab permettono di disinnescare processi d’invecchiamento e quelli degenerativi delle cellule.

È una delle migliori fonti alimentari di rame, ed un’ottima risorsa di calcio, ferro, potassio, manganese, zinco e magnesio.

Baobab, perché è un superfood

Baobab superfood.
Il baobab è un superfood.

Superfood è un termine usato per indicare i cibi con numerose capacità benefiche per la salute grazie alle caratteristiche nutrizionali e alla concentrazione chimica complessiva. I superfood sono prodotti alimentari naturali che hanno un contenuto di nutrienti superiore alla media dei cibi comuni, ricchi di vitamine, sali minerali, fibre, enzimi e come estratti titolati e di solito ad alte concentrazioni sono antiossidanti, antinfiammatori, energizzanti e fito-nutrienti.

Il baobab spicca tra i superfood per le sue proprietà di sostegno e ricostituenti.

100 g di baobab contengono 300 mg di acido ascorbico cioè la vitamina C. Il baobab dunque interviene nelle reazioni allergiche potenziando la risposta immunitaria, neutralizza i radicali liberi e svolge una funzione protettiva a livello di stomaco e inibisce la sintesi di sostanze cancerogene. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità il fabbisogno di vitamina C è di 60 mg al giorno (70 in gravidanza).

Inoltre, l’estratto del frutto di Baobab è un epato protettore per il nostro fegato e ha il doppio del quantitativo di calcio contenuto nel latte. È ideale per i soggetti intolleranti al lattosio. L’alta percentuale di ferro biodisponibile offre un rimedio senza effetti collaterali per anemia, stanchezza, dispnea da sforzo, cefalea, insonnia e tachicardia.

Baobab, i mille usi tra cui quello cosmetico

olio baobab.
Olio di baobab.

Del baobab si utilizzano la polpa del frutto e le foglie, sono commestibili. Tradizionalmente, le foglie sono usate a scopo medicinale. Mentre, i semi si usano per l’alimentazione: zuppe e condimenti. Inoltre, dai semi si estrae un olio vegetale.

Dalla polpa del frutto di baobab si ottiene la polvere di baobab. È il modo in cui è più facile trovare in vendita il frutto. La polvere di baobab si usa come ingrediente per torte e biscotti. Inoltre, la polpa del frutto di baobab si può assumere a colazione, sia mangiandola così com’è sia aggiungendola agli alimenti. Per gli aborigeni, il baobab australiano è sempre stato fonte di cibo e acqua.

Il baobab è anche fonte di carburante e tinture vegetali. Viene usato anche nei prodotti cosmetici: è un rimedio naturale per i problemi per la pelle ed è una fonte di sollievo e cura in caso di scottature solari.

Olio e polvere di baobab

Olio di baobab.
L’olio di baobab è ottimo per capelli e pelle.

L’olio di baobab estratto dai semi è utilizzato soprattutto per la cosmesi.

Utilizzato come antirughe e antietà per la pelle del viso e del corpo ma anche la pelle secca. È idratante ed emolliente, utile per chi soffre di acnepsoriasi. Inoltre, si può applicare in caso di eritemi e arrossamenti per curare la parte danneggiata.

L’olio di baobab è utilissimo anche per i capelli sfibrati e sottili che tendono a spezzarsi: dona salute e vigore, protegge dal cloro e dalla salsedine. E, come per il viso, dagli agenti atmosferici.

L’olio di baobab è utile per massaggi rilassanti se aggiunto a jojoba, sesamo o mandorle dolci.

La polvere di baobab è data dalla polpa del frutto del baobab e ridotta in polvere. Si trova più facilmente nei negozi ed è la parte più utilizzata del frutto del baobab.

Baobab, calorie e valori nutrizionali

Calorie baobab.
Calorie e valori nutrizionali del baobab.

Il baobab è un frutto energetico: 100 grammi di polvere di baobab disidratato corrispondono 220 calorie.

Ecco i valori nutrizionali di 100 grammi di polvere di baobab:

  • Grassi 2,2 (di cui grassi saturi 1,3 g)
  • Carboidrati 18,8 g (di cui zuccheri 17,3 g)
  • Fibre 58,1 g
  • Proteine 2,2 g
  • Sale 0,00 g
  • Ferro 12,2 mg

Baobab, dosi e controindicazioni

Baobab dosi.
Baobab: dosi e controindicazioni.

Un modo semplice e veloce per assumere il baobab è con integratore in polvere: bastano 5 grammi da sciogliere in un bicchiere d’acqua per avere un effetto depurativo. Per assumere il 15% del fabbisogno giornaliero di ferro, invece, le dosi consigliate per la polvere di baobab sono di 2 cucchiai (circa 18 g).

Il baobab è considerato un alimento ben tollerato. Non sono state evidenziate particolari controindicazioni o effetti collaterali.

Leggi anche: Qual è il migliore antibiotico naturale? Ecco i 7 più efficaci

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Correlati

Scegliere i pannelli fotovoltaici, 10 ragioni per preferire l’energia solare

Le principali ragioni per cui si è indotti a scegliere i pannelli fotovoltaici sono...

“L’acqua è bene comune”: dopo 10 anni finalmente riconosciuto l’esito del referendum

Caserta Decide indaga ed è perplessa nei confronti dell'Amministrazione Marino che decide di intervenire ad assicurare l'acqua come bene comune 'solo' dopo un decennio.

Popoli indigeni e biodiversità a rischio: la “Bugia Verde” dell’UE all’attenzione di Draghi

Survival International contro la ''Bugia Verde'' e la necessità di tutelare l’ambiente e i popoli indigeni.