sabato, Dicembre 5, 2020

Qual è il migliore antibiotico naturale? Ecco i 7 più efficaci

Raffreddore? Tosse? Mal di pancia? Per curare e prevenire i malanni di stagione si può ricorrere agli antibiotici naturali, contenuti in molti alimenti e piante che abbiamo già in casa.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, 33 anni, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Per sconfiggere le malattie invernali e, soprattutto, per prevenirle affidarsi a un buon antibiotico naturale è una soluzione salutare ed ecosostenibile.

Sapevi che madre natura ha creato un efficace antibiotico naturale per bronchite, influenza, otite, tonsillite e molto altro?

Scopriamo insieme quelli che funzionano meglio e le patologie per le quali sono più indicati.

Antibiotico naturale, cos’è e per cosa si usa

Il termine antibiotico deriva dal greco anti, contro, e bios, vita: letteralmente un rimedio “contro la vita” dei batteri.

La funzione di qualsiasi preparato con questa caratteristica, che sia un antibiotico naturale omeopatico o uno di sintesi o semi-sintesi, è infatti quella di annientare il batterio o limitarne la prolificazione.

Si distinguono dunque gli antibiotici battericidi, che uccidono cioè gli agenti patogeni, o batteriostatici, che impediscono ai microrganismi di replicarsi, facilitando il compito dell’organismo a individuarli ed espellerli.

Origine degli antibiotici naturali

 Le sostanze microbicide o antibatteriche di origine naturale possono essere ricavate da:

  • Piante o vegetali: i più conosciuti, sono utilizzati da molto tempo nelle medicine tradizionali e comprendono ad esempio aglio, olii essenziali, echinacea, cipolla, eucalipto, idraste, propoli. Con la fitoterapia si riescono a curare almeno l’80% delle patologie comuni come il raffreddore e le bronchiti stagionali.
  • Funghi o miceti: appartengono a questa categoria le penicilline, come quella scoperta nel 1929 da Alexander Fleming e da cui derivano la maggior parte degli antibiotici di sintesi.
  • Altri batteri: alcuni antibiotici naturali possono essere prodotti a partire dall’isolamento di colture batteriche esistenti. Tra questi si annoverano le tetracicline, usate per le infezioni della pelle e delle vie aeree.
  • Produzione animale: il nostro corpo è in grado di sintetizzare sostanze antibatteriche naturalmente. Figurano tra queste i globuli bianchi, coadiuvati da enzimi come la lattoferrina, le defensine e catelicidine.

È meglio curarsi con un antibiotico naturale o con uno di sintesi?

Sebbene non sia sempre possibile curarsi con rimedi naturali, l’abuso degli antibiotici chimici può portare a serie problematiche secondarie e al rischio di sviluppare la tolleranza al farmaco.

Dopo la scoperta della penicillina e per tutto il Novecento, gli antibiotici venivano somministrati compulsivamente a causa della loro immediata efficacia.

Negli ultimi decenni, tuttavia, si preferisce una più oculata gestione degli antibiotici proprio a causa dello sviluppo di batteri resistenti, una minaccia per la sanità mondiale.

Prima di seguire qualsiasi terapia, in ogni caso, si rimanda al proprio medico di fiducia per individuare la strategia più opportuna di cura.

Leggi anche: Batteri resistenti: nel mondo faranno più morti del Covid-19?

Antibiotici naturali, piante da tutto il mondo

Ne esistono tantissimi, ognuno specifico per un disturbo, ma qui vogliamo concentrarci su quelli disponibili con più facilità sia nei supermercati che nelle farmacie ed erboristerie, dando alcune indicazioni su come fare un antibiotico naturale in casa.

Ecco quindi la lista:

  1. Aglio
  2. Miele e propoli
  3. Zenzero
  4. Echinacea
  5. Radice idraste o goldenseal
  6. Chiodi di garofano
  7. Mirra

Aglio antibiotico naturale per eccellenza

Antibiotico naturale_Aglio

Da secoli l’aglio è impiegato nella medicina come antibatterico naturale. Il principio attivo contenuto nei suoi spicchi, l’allicina, ha proprietà antisettiche e antibatteriche.

Indicazioni terapeutiche: malattie dell’apparato respiratorio

Indicatissimo come disinfettante delle vie aeree superiori, il suo uso è efficace contro le patologie polmonari, le bronchiti e la tosse grassa.

Ma come usare l’aglio come antibiotico? L’aglio può essere consumato così com’è sia crudo che cotto, anche se esistono estratti di aglio o capsule di allicina.

La posologia indicata è di 1 o 2 spicchi di aglio tritati durante i pasti oppure secondo quanto riportato sulle confezioni dei prodotti erboristici.

Per preparare un decotto di aglio è sufficiente mettere a bollire una tazza di latte con un paio di spicchi, da bere una volta stiepidita. Se il sapore fosse troppo forte, sarà sufficiente aggiungere un cucchiaino di miele, altro antibiotico naturale dalle mille qualità.

Controindicazioni

Oltre a essere un potente allergene nei soggetti sensibili, la controindicazione maggiore nel consumo dell’aglio deriva dal malassorbimento e… dall’odore e retrogusto che lascia in bocca!

Miele e propoli, la medicina creata dalle api

Antibiotico naturale_Miele e limone

La laboriosità delle api ha regalato all’uomo due rimedi naturali che vanno bene per tutti e a tutte le età.

Propoli contro la tonsillite

La propoli, prodotta dalle api a partire da una sostanza resinosa ricavata dalle gemme dei fiori, è usata contro le tonsilliti e le forme lievi di gastroenterite. Ricca di sostanze antimicrobiche, flavonoidi e acido caffeico, è fortemente indicata per lenire arrossamenti della gola, afte e piccole lacerazioni grazie alle ottime proprietà antisettiche e antinfiammatorie.

La propoli risulta essere molto efficace contro batteri e funghi, svolgendo allo stesso tempo un’azione rinforzante del sistema immunitario.

La propoli è un antibiotico naturale per bambini: il suo gusto dolce e delicato è ben tollerato anche dai più piccoli, lenendone il mal di gola, i raffreddori e la tosse.

In commercio esistono sia flaconi spray che preparazioni come tintura madre di propoli, creme, oli e compresse a base di propoli.

Miele antibiotico naturale per cosa?

Il miele, prodotto dal nettare bottinato sui fiori dalle api, è usato come medicinale da millenni. In antichità era impiegato soprattutto come unguento contro le malattie o le escoriazioni della pelle, per lenire il dolore delle ferite e per curare problemi di digestione.

Contiene alte dosi di polifenoli e antiossidanti, che lo classificano come un ottimo rimedio contro l’invecchiamento delle cellule epiteliali, così come di acido formico e germicidina, due sostanze che gli conferiscono proprietà antibiotiche, antibatteriche e disinfettanti.

Sciolto nel tè o nel latte, il miele combatte il catarro, la tosse e le infezioni delle vie aeree. L’efficacia antibiotica dell’associazione tra miele e limone è tutt’ora oggetto di studi e di applicazioni farmacologiche.

Il miele migliore per la salute? Sembra essere quello di Manuka.

Zenzero dall’oriente

Antibiotico naturale_Zenzero

Questa radice di origine asiatica, alla base della medicina Ayurvedica indiana, possiede innumerevoli proprietà: protegge e favorisce l’apparato digerente, combatte la nausea, abbassa la febbre, allevia il dolore, tonifica e fortifica il sistema immunitario e l’organismo.

È anche un potente antivirale, antibatterico e antibiotico naturale, oltre a prevenire alcuni tipi di cancro, come quello del colon o dell’intestino.

Posologia e controindicazioni

Può essere consumato quotidianamente, più volte al giorno e sotto diverse forme: infusioni in acqua calda, come condimento della verdura, crudo o cotto, in capsule o in flaconcini con il suo estratto.

Di contro, il sapore molto forte dello zenzero può disturbare il gusto di ciò che si mangia e un eccessivo consumo può causare diarree.

Echinacea dall’occidente

Antibiotico naturale_Echinacea

Utilizzata soprattutto come tonico del sistema immunitario, l’echinacea, pianta nord americana appartenente alla famiglia delle Asteraceae, è soprattutto efficace nella prevenzione di varie infezioni delle vie respiratorie grazie all’echinacoside, composto antimicrobico.

Tra le sue proprietà, anche la capacità di proteggere contro le allergie e accelerare la guarigione e la cicatrizzazione di piaghe e ferite della pelle.

Se ne trova facilmente la tintura madre che può essere assunta ogni giorno, due volte al giorno a scopo di prevenzione, ma esistono anche molte tisane a base o di sola echinacea.

Non bisogna tuttavia abusarne poiché un uso sconsiderato può portare a serie controindicazioni. Da evitare se in trattamento con steroidi o immunodepressori.

Radice idraste o goldenseal dal sud America

Antibiotico naturale_Idraste

Introdotta in Europa dai coloni dell’America del sud, la sua diffusione come antibiotico naturale cominciò all’inizio dell’Ottocento. Rapidamente divenne un rimedio talmente popolare che oggi è una specie protetta e tutelata.

Gli alcaloidi contenuti in questa radice, l’idrastina e la berberina, hanno un’azione antibiotica a largo spettro contro batteri, protozoi e funghi patogeni.

Raccomandato l’uso contro stafilococco, streptococco, pneumococco e clamidia, ma anche e soprattutto contro le infezioni gastro intestinali, le infiammazioni delle mucose e della pelle.

Chiodi di garofano dall’Indonesia

Antibiotico naturale_Chiodi di garofano

In tintura madre, in olio essenziale, in tisana o in infusione, i chiodi di garofano sono un antibiotico naturale efficacissimo.

Antibatterico, analgesico e anestetico locale, questo bocciolo chiuso ed essiccato è ricco di tannini, flavonoidi e triterpeni, tutte sostanze dalle grandi proprietà medicamentose.

Non a caso è stato per secoli una merce scambiata a peso d’oro! Il suo infuso viene utilizzato per prevenire e curare le infezioni del cavo orale, ascessi e gengiviti, alleviando il mal di denti.

Mirra dal passato

Antibiotico naturale_mirra

Oro, incenso e mirra… erano i regali portati in dono dai re magi a Gesù bambino. E se oro e incenso hanno un valore immediatamente evidente, non altrettanto si può dire della mirra, una gommaresina aromatica di origine orientale.

Tuttavia le sue proprietà vengono sfruttate in farmacopea sin da tempi antichi: oggi in prevalenza è usata sotto forma di tintura. Potente disinfettante ed efficace analgesico, valido cicatrizzante contro afte e infezioni cutanee, si è scoperto che la mirra svolge anche un’eccellente attività anti microbica.

Tra gli agenti patogeni contro cui è testata la sua efficacia, si annoverano l’Escherichia coli, lo Stafilococco aureo, lo Pseudomonas aeruginosa e la Candida albicans.

Sebbene la mirra sia ben tollerata dall’organismo, la sua ingestione può causare problemi intestinali. Tra gli effetti collaterali si registrano rash cutanei nei soggetti sensibili alla sostanza.

Altri antibiotici naturali

In natura esistono numerosissimi altri rimedi che possono entrare a far parte della nostra quotidianità e prevenzione per la salute. Ecco qualche altro spunto:

  • Limone, eccellente antisettico e ricchissimo di vitamina c, è un forte alleato contro i mali invernali
  • Aloe vera, antibiotico naturale, antimicotico e antivirale
  • Olio essenziale di Origano, efficace contro le infezioni delle vie respiratorie e urinarie, acne ed herpes
  • Eucalipto, ottimo contro la congestione nasale
  • Curcuma, antiossidante e antinfiammatorio previene i problemi digestivi

Leggi anche: Argento colloidale, applicazioni, usi e controindicazioni

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, 33 anni, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Benedetta Barzini, prima top model italiana: “L’anoressia malattia grave, ma utile”

È stata la prima italiana a comparire sulla copertina di Vogue America, nel 1963. Bellissima e fascinosa, all’età di 77 anni è protagonista del documentario di Beniamino Barrese, "La scomparsa di mia madre".

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida all'età di soli anni a Woodbridge, in California....

Autostrade, Castellucci indagato per crollo della galleria Berté in A26

Nel giorno in cui il Riesame dispone la scarcerazione dell'ex dirigente per la vicenda delle barriere fonoassorbenti, Castellucci viene indagato, insieme a una decina di persone, per la mancata manutenzione delle gallerie.