La ricerca dell’amore nel 2024: le persone vogliono di nuovo connessioni profonde

Dimenticate gli incontri di una sera o i rapporti superficiali: chi cerca l’amore nel 2024 vuole connessioni profonde e una riscoperta dell’intimità emotiva. Ecco i trend attuali sulle app di dating.

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Giornalista con studi in Mediazione Linguistica, una formazione da teatrante e una generale tendenza a perdersi nei vicoli di una fervida immaginazione. Ama in egual misura la scienza e la poesia e si spende da tempo per la crociata della Mental Health Awareness come missione di vita.
spot_img

Cercare l’amore nel 2024 non è più l’impresa eroica di una sera da ricordare. In barba a tutti i pregiudizi sulle app di incontri e gli stereotipi che vorrebbero i componenti delle nuove generazioni come opportunisti interessati soltanto a legami superficiali, gli attuali trend in ambito di dating mostrano un bacino di utenza sempre più consapevole ed esigente.

Man mano che gli individui riscoprono la necessità di prendersi cura di se stessi, anche la ricerca dell’amore matura alla luce della stessa consapevolezza.

Cosa vogliono i giovani che cercano l’amore nel 2024?

Andiamo allora alla scoperta dell’amore analizzandolo attraverso la lente delle tendenze attuali, sulla base del recente report pubblicato da Bumble e ripreso da Forbes, allo scopo di mostrare come gli utenti delle più popolari app di dating siano sempre più alla ricerca di relazioni in cui poter esprimere liberamente prima di tutto se stessi.

E tuttavia, questo cambio di rotta non arriva come una rottura degli schemi, ma piuttosto come una naturale conseguenza dei moti di consapevolezza e self-care che stanno investendo la società. Se il 2023 era caratterizzato da una riscoperta delle interazioni IRL e da una ricerca di lucidità nel perseguire il proprio sogno amoroso, il 2024 sembra andare in direzione di 3 obiettivi in particolare.

Leggi anche: Amore non corrisposto, perché fa male e come superarlo

1. Nel 2024 si cerca l’intimità emotiva più che quella sessuale

Il primo e più importante trend, come anticipato in apertura, sembra voler scardinare ogni pregiudizio sulle app di dating. Grazie alla maggiore consapevolezza in ambito di salute mentale individuale – che si esprime in molti settori del quotidiano, tra cui anche quello professionale – le persone vanno alla ricerca di una connessione intima che faccia bene alla propria psiche.

Per questo motivo, gli utilizzatori delle più popolari app di incontri sembrano essere sempre più orientati verso connessioni autentiche e profonde, nelle quali poter vivere liberamente anche la propria vulnerabilità, anziché disperdere energie in incontri superficiali destinati a non concretizzarsi in nulla di più stabile.

Non solo: sempre più persone sono alla ricerca di connessioni value-oriented, ossia di partner che condividano i loro ideali e i valori in cui credono. Secondo Bumble, il 33% delle donne dichiarano di sentirsi meno attratte da un potenziale partner nel momento in cui questi si mostra disinteressato alle problematiche globali attuali.

2. I giovani mettono in discussione il cliché del maschio alpha

amore nel 2024 ragazzo utilizza app di dating

Per alcuni è l’unica vera espressione di mascolinità, per altri uno degli stereotipi da scardinare ad ogni costo: la percezione della mascolinità sta cambiando e i vecchi ruoli di genere non si incasellano più negli spazi modellati dalla società contemporanea.

Chi cerca l’amore nel 2024 sembra orientato verso una concezione del maschio più aperta e consapevole delle proprie emozioni e della propria vulnerabilità. Anche in questo caso, non si tratta di una rottura degli schemi che arriva ex abrupto, ma piuttosto di una rivoluzione annunciata, naturale conseguenza dell’attuale riscrittura di ruoli di genere ormai retaggio di un passato non più in linea con i valori di inclusione e autoconsapevolezza propri delle attuali generazioni.

Gli uomini si aprono alla vulnerabilità e all’onesta espressione di sé, mostrandosi compagni premurosi e aperti al dialogo, andando anch’essi alla ricerca di connessioni profonde, piuttosto che di tacche da segnare su un muro.

In tal senso è evidente anche la maggiore apertura a partner di qualsiasi genere e fascia d’età, con il 63% degli utenti che dichiara di non avere una preferenza anagrafica e il 59% delle donne che ammette di non aver problemi nell’iniziare una relazione con un uomo più giovane, sempre secondo i dati riportati da Bumble.

3. Stare insieme ma non necessariamente vicini

Sempre grazie alla riscoperta di se stessi come cardine del proprio mondo, l’amore nel 2024 vede l’ascesa di nuove dinamiche relazionali che si stanno imponendo sui modelli più classici e ortodossi. Uno di questi è la scelta di non coabitare con il proprio partner, pur portando avanti una connessione intima e profonda.

Si tratta di un trend già rilevato negli Stati Uniti nel corso degli ultimi anni: nel 2019, uno studio pubblicato sul The Sociological Review metteva in evidenza un maggiore senso di soddisfazione e maggiore qualità delle interazioni con il partner nelle coppie che non convivevano. Ancora, nel 2022, il New York Times sottolineava come oltre 3 milioni e mezzo di americani non vivessero insieme ai propri compagni di vita.

Che si tratti di una fase temporanea, destinata nel tempo ad evolvere in convivenza, oppure no, il trend sembra crescere proprio in virtù della possibilità di coltivare i propri interessi individualmente pur avendo una relazione con qualcuno.

Ricapitolando…

In conclusione, l’amore nel 2024 non è più a senso unico: le relazioni di coppia sembrano destinate a prosperare soprattutto se si è in una buona relazione con se stessi. Una base di partenza affatto errata se si tiene conto del fatto che una maggiore consapevolezza di sé si traduce più facilmente in migliore cura verso gli altri, senza gli strascichi di traumi e ferite mai guarite che, in altre situazioni, potrebbero rovinare se stessi e il rapporto di coppia.

Leggi anche: Cosa accade nel cervello quando ci si innamora?

spot_img

Correlati

Casalinghe 4.0, contro il patriarcato e appasionate di tech e domotica

Casalinghe, categoria ormai estinta? Al momento l'indagine più completa è quella dell’ISTAT del 2016....

Vacanza romantica, dove andare? Dalle città d’arte al soggiorno relax

Mission vacanza romantica. Febbraio non è solo il mese del carnevale, ma soprattutto dell’amore...

Come è cambiato il modo di cercare una babysitter? Oggi si fa tramite app

Sempre più genitori cercano oggi una babysitter per accudire i propri figli, e la...
Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Giornalista con studi in Mediazione Linguistica, una formazione da teatrante e una generale tendenza a perdersi nei vicoli di una fervida immaginazione. Ama in egual misura la scienza e la poesia e si spende da tempo per la crociata della Mental Health Awareness come missione di vita.
spot_img