domenica, 20 Giugno 2021

Sauna, quali sono i benefici e i rischi per la salute?

Ci sono delle differenze tra sauna finlandese e bagno turco? Scopriamo quali sono e se la sauna può aiutare a perdere peso nei casi di cellulite.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

La sauna è una pratica molto antica tanto che alcuni studiosi ritengono fosse svolta già 3000 anni fa dagli antichi Maya. 

Impropriamente utilizziamo il termine di sauna senza specificare se si tratti di sauna finlandese o di bagno turco. Sono questi due modi diversi per far sudare il nostro organismo e trarre benefici per la nostra salute. 

Andiamo a scoprire quali benefici possiamo ricavare da questa pratica per il nostro benessere psico-fisico

Che cosa si intende con il termine sauna?

In generale con il termine sauna si intende una pratica svolta ad alte temperature, che sia con o senza vapore, e realizzata in un posto chiuso

Ad esempio nella sauna finlandese la temperatura esterna può arrivare a 100° mentre quella corporea a 41-42°. 

Qual è la differenza tra sauna finlandese e bagno turco?

sauna_bagno turco_hammam

La sauna finlandese è secca mentre il bagno turco è umido. La prima si svolge in un ambiente di legno con delle panche su più livelli, dove più si sale e maggiore è il calore. La seconda si svolge in un ambiente umido solitamente di marmo ad un un solo livello.

Una differenza sostanziale riguarda l’emissione di calore. Nella sauna finlandese c’è una stufa elettrica a riscaldare delle pietre laviche che di conseguenza sprigionano calore. 

Nel bagno turco invece il calore è emesso da bocchette che irradiano vapore nell’ambiente. Si tratta di una pratica proveniente dalla tradizione mediterranea, nello specifico araba. Gli uomini e le donne svolgevano separatamente questi trattamenti per il corpo, nei locali termali chiamati hammam. 

Leggi anche: Kefir d’acqua: come si prepara e quali sono i suoi benefici

Quali sono i benefici della sauna? 

sauna_finlandese

La sauna è un trattamento che dona innumerevoli benefici, non solo per il corpo ma anche per la mente.

Scopriamo quali sono:

  • Fa dimagrire. In realtà non è la sauna in se a far dimagrire ma per il fatto che acceleri il battito cardiaco porta a bruciare più calorie.  
  • Elimina le tossine e i metalli pesanti dall’organismo, migliorando il metabolismo degli organi emuntori, deputati ad eliminare le sostanze tossiche, come reni e fegato. 
  • Effetto rilassante e decontratturante sui muscoli. Dopo un’intensa sessione di allenamento aiuta a smaltire l’eccesso di acido lattico. 
  • Riduce lo stress rilassando il sistema nervoso centrale. Migliora l’umore grazie al rilascio della dopamina e aiuta nei casi di insonnia. 
  • Migliora l’aspetto della pelle. Grazie all’apertura dei pori, provocata dal calore, ci si libera dalle tossine e dalle cellule morte. 
  • Diminuiscono gli inestetismi di cellulite e la pella acquisisce maggior elasticità. 
  • Aumenta le difese immunitarie, in particolare perchè aiuta a eliminare i batteri causa di infezioni, quali influenze e raffreddori.
  • Migliora la circolazione sanguigna, anche nelle vie respiratorie e può aiutare in certe forme di asma.
  • Ritarda l’invecchiamento perchè oltre alle tossine elimina i radicali liberi. 
  • Attenua i dolori reumatici, mestruali e aiuta a regolarizzare il ciclo.
  • Ha degli effetti benefici su un cuore sano. 

Rischi e controindicazioni

Ci sono però delle situazioni in cui sarebbe meglio evitare la sauna, perché aggraverebbero la condizione di malattia in cui ci si trova. Vediamo quali nello specifico: 

  • Problemi cardiaci. 
  • Infezioni acute.
  • Ipertensione o ipotensione.
  • Interventi neurochirurgici recenti.
  • Reumatismo e artrite reumatoide. 
  • Insufficienza renale.
  • Chi soffre di disturbi respiratori.
  • Patologie neurologiche, come epilessia. 
  • In gravidanza.
  • Chi soffre di claustrofobia. 

È bene inoltre entrare in sauna ne digiuni e neanche dopo aver consumato un pasto abbondante o aver bevuto alcolici. 

Leggi anche: Te’ matcha, un vero e proprio oro verde

Come prepararsi alla sauna 

Prima di entrare in sauna sarebbe bene mangiare qualcosa di leggero e bere molta acqua, proprio perché di lì a poco si andranno a perdere parecchi liquidi. Il tempo di permanenza nella sauna non dovrebbe superare i 10 minuti. Si consiglia inoltre di fare la doccia sia prima che dopo. 

Se si dovesse avvertire qualche malessere bisogna interrompere subito. 

Perché fa bene la sudorazione?

sauna_sudorazione

Il sudore è formato da acqua e sali minerali ed è prodotto dalle ghiandole sudoripare. Queste regolano la temperatura corporea evitando un surriscaldamento, soprattutto quando la temperatura esterna o interna aumenta. 

È opinione comune che sudare faccia dimagrire ma non è così. Con il sudore si perdono liquidi e non grasso. Altra cosa importante è far attenzione che il sudore evapori quindi sarebbero da evitare le tute o fasce dimagranti. 

Nel bagno turco è più difficile l’evaporazione del sudore ma si può fare ugualmente purché si stia attenti alle tempistiche. 

Sicuramente con il sudore si eliminano le tossine e questo è importante per l’organismo. Favorire questo processo attraverso trattamenti come sauna o bagno turco può essere solo che un bene, sempre tenedo conto delle condizioni fisiche del singolo individuo e magari consultandosi prima con il proprio medico. 

Leggi anche: Pilates benefici, esercizi e modalità di una ginnastica che va bene per tutti

La sauna aiuta davvero nei casi di cellulite?

Anche se la sauna di per se non fa dimagrire può però aiutare nei casi di pelle a buccia d’arancia. Farla due volte a settimana può migliorare di molto la ritenzione idrica. 

Può essere una buona abitudine non solo per combattere gli inestetismi della cellulite ma anche per prevenirli.

L’ideale, per accentuarne i benefici, sarebbe svolgere il trattamento dopo una sessione di ginnastica e aver bevuto una tisana diuretica e depurativa. 

Ricordiamoci che la cellulite è dovuta ad accumulo di tossine e di grasso. Bene quindi un trattamento che aiuti nel primo caso, ma è essenziale anche tenere sotto controllo il peso con una dieta bilanciata e dell’esercizio fisico.

Leggi anche: Alga spirulina, 10 benefici, usi e proprietà: ecco cos’è e a cosa serve

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Correlati

Smart grid, cosa sono e come funzionano

Con il termine smart grid si identifica la cosiddetta “reti intelligenti”, ossia la “griglia”...

Vivi in città e non puoi permetterti un giardino? Le piante da interno sono la soluzione che fa per te

Se ami la natura e hai il pollice verde ma purtroppo vivi in un appartamento puoi sempre optare per le piante da interno.

Cicloturismo, perché sempre più italiani scelgono di usare la bicicletta in vacanza

Non inquina, è facile da usare e risolve il problema degli spostamenti e del parcheggio in città, ma non solo. È un ottimo modo per mantenersi in forma e ritrovare il buon umore. Ecco perché sempre più italiani la preferiscono.