martedì, 11 Maggio 2021

Otovo, il market place del fotovoltaico residenziale

Impianti fotovoltaici chiavi in mano personalizzati in due minuti: ecco la piattaforma che rivoluziona il mercato del solare in Italia.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Approda in Italia Otovo, la startup norvegese che intende rilevare il 10% del mercato fotovoltaico italiano.

Come? Mettendo a disposizione degli utenti una piattaforma online sullo stile di air b&B o di booking.com per la vendita al miglior prezzo e nel minor tempo possibile di impianti a energia solare.

Dalla Norvegia a tutta Europa

Fondata nel 2016 da un team giovanissimo di amici intenzionati a “digitalizzare un mercato frammentato ma promettente”, come racconta il Cofounder e CEO Andreas Thorsheim, oggi Otovo, formata da ingegneri, consulenti e sviluppatori, si è imposta sullo scenario del mercato fotovoltaico legato al mondo residenziale.

Leader non solo in Norvegia, dove ha ottenuto il 70% delle compravendite del settore, ma anche in Svezia (20%), Francia (10%), Spagna, Polonia arriva nel Bel Paese, dove mira a un fatturato di 100 milioni di euro entro il 2025 e oltre 1,2 miliardi di giro d’affari annuale.

Fabio Stefanini, il General Manager di Otovo in Italia proveniente dalla vincente esperienza di Uber, ha dichiarato che si tratta di un “modello di business dirompente per il settore fotovoltaico”, capace di snellire le pratiche e di assicurare il massimo rendimento sia in fase di acquisto che di vendita.

Come funziona Otovo

Otovo_il team norvegese

Chiunque abbia a disposizione un tetto su cui installare pannelli fotovoltaici può usufruire della competenza e delle soluzioni offerte da Otovo.

La piattaforma analizza i consumi della casa in questione, creando un’offerta personalizzata in base allo spazio disponibile e al fabbisogno energetico richiesto, bilanciando le spese sia in termini di qualità/prezzo che di risparmio finale in bolletta.

Il team di Otovo si occupa dall’inizio alla fine di ogni pratica, burocratica, di progettazione dell’impianto, di ottenimento permessi e di installazione.

È sufficiente inserire il proprio indirizzo sul sito dedicato, oltre alcune indicazioni relative al tetto dello stabile per cui si applica – tra cui il numero di piani e l’inclinazione della copertura -, per avviare la procedura e tastare con mano la rapidità e l’efficienza del sistema.

La piattaforma utilizza un algoritmo basato su dati satellitari e mappe digitali per ricreare un modello 3D delle strutture abitative, che viene inoltrato agli installatori per poter dare avvio a un’asta online, esattamente come quelle dei bid di Google, e proporre all’utente in tempo reale le opzioni disponibili.

Due minuti e l’impianto è pronto

Per ottenere un primo preventivo generico, ottenuto da una comparazione tra i prodotti più adatti alle esigenze dichiarate e alla disponibilità di fornitori e installatori, bastano quindi appena due minuti. A seconda della soddisfazione del preventivo, si può quindi procedere alla richiesta di uno personalizzato che viene inviato all’utente entro le 24 ore successive.

È possibile inserire nel preventivo anche gli impianti di accumulo, in modo da assicurare l’abbinamento migliore tra pannelli e batterie.

Più del 40% degli impianti solari in Italia sono venduti insieme agli impianti di accumulo – spiega Fabio Stefanini – e ciò che è successo a questa fetta di mercato è interessante, soprattutto per come sia in grado di guidare la domanda e l’offerta. Vogliamo cavalcare l’onda di interesse che accompagna il nostro debutto.

Rendendo ancora più competitiva l’azienda, Otovo offre su tutti gli interventi una garanzia di 5 anni sull’installazione, estendendo di tre anni quella prevista dalla legge.

E non finisce qui: entro il 2021 Otovo proporrà in Italia una soluzione a noleggio dei pannelli fotovoltaici, con canoni di affitto dei moduli e delle strutture annesse vantaggiosi.

Otovo in Italia, il paese del sole

Otovo_FabioStefanini

Baciata dal sole tutto l’anno, disseminata da miriadi di villette e strutture residenziali sul territorio, l’Italia rappresenta per Otovo un terreno di espansione senza eguali, complice anche la predisposizione degli italiani ad accogliere sistemi di produzione di energia pulita, sempre con un occhio al portafoglio.

Non è un caso che il mercato italiano del solare residenziale si collochi tra i primi 5 nel mondo, con i suoi oltre 600 milioni di euro annui nel 2020, all’incirca 30 volte quello norvegese.

Gli incentivi statali e l’Ecobonus sulle installazioni di nuovi impianti o sull’integrazione di quelli esistenti e la possibilità di vendere energia al gestore delle reti con lo scambio sul posto corroborano l’obiettivo dell’azienda in Italia.

Un vantaggio anche per gli installatori

Otovo non solo semplifica e guida la scelta del migliore impianto fotovoltaico adatto alle esigenze dell’utente, ma sviluppa il mercato dei pannelli solari incentivando produttori, fornitori e installatori locali che, aderendo alla piattaforma come partner, giovano della risonanza mediatica per i loro prodotti.

Un progetto vincente

Sin dai suoi primi passi in Italia, Otovo ha fatto registrare grandi successi: ancor prima di essere ufficialmente annunciata, era stata già contatta da oltre 20 utenti e realizzato 2 impianti completi.

Sulla scia della transizione ecologica in atto, l’energia solare giocherà sempre più un ruolo significativo, passando in primo luogo dalle strutture residenziali.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Correlati

A Scandiano la prima Comunità di Autoconsumo Collettivo taglia le spese del 60%

Sono 48 le unità abitative che costituiranno la Comunità di Autoconsumo Collettivo a Scandiano,...

Il fotovoltaico viaggia su rotaia a 115 km/h: ecco il primo treno a energia solare

Il Byron Bay Train è il primo treno a energia solare al mondo e...

La tecnologia delle celle fotovoltaiche: materiali, efficienza e costi di produzione

Silicio, monocristallino, policristallino, i materiali impiegati dalle moderne industrie di pannelli fotovoltaici sondano tutti...