mercoledì, Settembre 23, 2020

Kenya, impianto a energia solare trasforma l’acqua salata in potabile

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Una tecnologia ecosostenibile che possa aiutare le popolazioni in difficoltà: non è roba da fantascienza ma la definizione stessa di progresso. Ed è esattamente di questo progresso, un progresso pulito, nobile e che lascia sperare nel futuro, che gli abitanti di un villaggio kenyota stanno beneficiando. Parliamo di Kiunga, una piccola realtà rurale situata in una delle zone più aride del Kenya. Fino a qualche tempo fa gli abitanti del villaggio non avevano accesso ad acqua potabile, ed erano costretti a fare utilizzo di acque saline non trattate recuperate da un pozzo a un’ora di cammino dal centro abitato. A causa del consumo di acqua contaminata, molti degli abitanti presentavano delle cicatrici piene di sale sulla pelle. Nel trovarsi di fronte a una situazione del genere, Hayes Barnard, imprenditore originario di San Francisco, ha deciso di rimboccarsi le maniche e fare qualcosa.

Voglio fornire acqua a un miliardo di persone nei paesi in via di sviluppo. Ogni 90 secondi, un bambino muore per malattie trasmesse dall’acqua. È davvero un grosso problema.

Barnard è attualmente il presidente di GivePower, un progetto impegnato nella mission di portare elettricità, cibo e acqua a chi non può usufruirne utilizzando tecnologie pulite ed ecosostenibili.

Il video racconto del progetto Solar Water Farm Leggi anche: “Acqua per tutti”, il caso della startup milanese che porta l’acqua in Africa

Una fabbrica d’acqua alimentata a energia solare

Quando si parla di progresso, in un modo o nell’altro c’è sempre lo zampino di Elon Musk. È infatti grazie alle batterie Tesla che GivePower ha messo su un impianto di desalinizzazione alimentato a energia solare nei pressi di Kiunga. La Solar Water Farm, questo il nome del progetto, è alimentata da pannelli fotovoltaici la cui energia viene immagazzinata nelle batterie Tesla, un notevole passo avanti considerato che i tradizionali impianti di desalinizzazione possono essere realizzati solo in aree in cui è già presente una rete elettrica. Un’impresa del genere ha del notevole: l’impianto è stato realizzato in un mese con un investimento di 500mila dollari, ed è in grado di produrre 50mila litri di acqua potabile in un singolo giorno, il fabbisogno di 35mila persone, stando a quanto riportato nel video-documentario del progetto. Visti i benefici per gli abitanti di Kiunga, GivePower sta attualmente raccogliendo fondi per costruire altre Water Farm in località disagiate o spesso interessate da lunghi periodi di siccità. Secondo le stime dell’Unicef, sono attialemnte circa 2 miliardi le persone che non accesso ad acqua potabile. Un numero impressionante, ma non abbastanza da rinunciare a far qualcosa per cambiare la situazione. Del resto, come diceva la Roosevelt, il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni. Leggi anche: Liter of Light, per illuminare senza elettricità basta una bottiglia   di Marianna Chiuchiolo

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Correlati

Covid, troppi contagi: Israele chiude tutto e torna in lockdown

A Israele è di nuovo lockdown. Il numero dei contagi in aumento...

Donald Trump candidato al Premio Nobel per la Pace 2021

Il Presidente degli Stati Uniti d’America Trump è candidato al più prestigioso...

Bielorussia, rapita l’esponente dell’opposizione Maria Kolesnikova

Secondo la ricostruzione di un testimone oculare, delle persone con il volto coperto l’hanno spinta in un furgoncino e sono scappate via. Sono 70 gli oppositori spariti nel nulla in Bielorussia nelle ultime settimane. Altri 6mila sono in prigione.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Libellula significato, simbologia e leggende

Libellula significato e spiritualità. Un insetto dai mille colori che affascina con il suo volo leggero incarnando diversi significati a seconda delle culture

Ultimi

È Sydney la prima città al mondo alimentata al 100% da energia rinnovabile

Un progetto da 60 milioni di dollari che, oltre a tutelare l’ambiente, farà risparmiare alla città circa mezzo milione all’anno sulle bollette della luce.

Referendum Costituzionale, le reazioni della politica e le conseguenze istituzionali

Referendum Costituzionale, le reazioni del mondo politico Il 20...

Elezioni Regionali, ecco cosa c’è di nuovo

Il 20 e 21 settembre, contemporaneamente al Referendum Costituzionale si sono svolte...

Torino, la sindaca Appendino condannata nel processo Ream: “Ero in buona fede”

La sindaca di Torino è stata condannata in primo grado per falso ideologico in atto pubblico nell’ambito del cosiddetto processo Ream. Imputati anche l’assessore comunale al Bilancio, Sergio Rolando, e l’ex capo di Gabinetto, Paolo Giordano.

Omicidio Lecce, l’arbitro Daniele De Santis e la compagna uccisi a coltellate in casa loro

Quando i sanitari sono arrivati i due erano già morti. I vicini riferiscono di aver sentito urla provenire dall’appartamento, poi hanno visto fuggire un uomo con il passamontagna e un grande coltello in mano.