venerdì, Luglio 10, 2020

Il Coronavirus spiegato ai bambini, i consigli degli psicologi

2
Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

A meno che non abbiate la possibilità di rinchiudervi in un casolare toscano insieme a qualche amico a raccontar novelle, in questi giorni vi troverete ad affrontare l’emergenza Coronavirus. Non è semplice destreggiarsi tra tutti disagi che comporta, primo tra tutti, ancor più che l’effettivo rischio di contagio, la psicosi collettiva che sembra averci trasformati – complici fake e non-tanto-fake news – in profeti dell’apocalisse pronti ad assaltare supermercati e farmacie. Ironia a parte, le ansie e le paure degli adulti si trasferiscono di riflesso sui piccoli, e quelli, si sa, sono come spugne che vedono, percepiscono e – soprattutto – replicano tutto. Come spiegare ai bambini il perché delle gite scolastiche cancellate, delle persone che ci guardano con occhio diffidente se ci soffiamo il naso per strada, della metropolitana vuota e delle asfittiche mascherine che ci vengono messe sul viso? Lo psicoterapeuta Alberto Pellai ha raccolto, in un’intervista rilasciata al Corriere, qualche suggerimento per aiutarci a tranquillizzare i bambini pur istruendoli sui comportamenti da seguire per proteggersi dal contagio. Leggi anche: CORONAVIRUS: QUANDO LA PSICOSI CORRE PIÙ VELOCE DELLA MALATTIA

Spiegate ai piccoli che è normale essere spaventati da quel che non si conosce

Cos’è che fa così paura del Coronavirus? Il fatto di non conoscerlo ancora molto bene e di non poterlo vedere a occhio nudo. Non sappiamo molto di questo nemico invisibile e, come gli uomini delle caverne, quando non possiamo vedere un nemico, è normale avere paura e dubitare di quello che ci sembra sospetto. La paura e l’ansia sono reazioni naturali, ci mettono in guardia per permetterci di affrontare una minaccia oppure di correre al sicuro. In questo caso non è diverso: abbiamo un nemico che non conosciamo ancora molto bene, ma siamo al lavoro per studiarlo. Sentirsi un po’ intimoriti è normale, ma ci sono cose che possiamo fare per proteggerci. Leggi anche: CORONAVIRUS: LE RISPOSTE ALLE 5 DOMANDE PIÙ FREQUENTI

Anche se il numero dei contagi è salito, ci sono misure per proteggerci.

Questo virus ha contagiato molte persone nel mondo e adesso è arrivato anche qui in Italia. Spiegate ai piccoli che i decessi sono pochissimi in proporzione al numero dei contagiato e che tra i morti non ci sono bambini. Aiutateli a capire che scienziati e ricercatori sono già al lavoro per trovare una cura. Spiegate che il motivo per cui non possono più andare in gita è perché così il rischio di essere contagiati è molto più basso, e che si tratta di una misura temporanea messa in atto per proteggerci, un po’ come quando evitiamo di attraversare la strada se c’è troppo traffico perché un’auto potrebbe investirci. Leggi anche: CORONAVIRUS ISOLATO DA UNA SQUADRA DI RICERCATRICI ITALIANE

Educateli sulle più semplici misure di prevenzione

Istruite i bambini su come comportarsi quando escono. Insegnate loro a starnutire coprendo naso e bocca con il braccio e a non toccarsi gli occhi o infilarsi le mani in bocca dopo essere stati all’esterno. Abituateli a lavare spesso le mani, magari intrattenendoli con una canzoncina mentre lo fanno, in modo che non vivano la cosa come un’imposizione. E anche voi adulti, abbiate fiducia nella scienza. Abbiamo superato epidemie ben peggiori e trovato il rimedio per malattie che si credevano incurabili. Passerà anche questa volta. Nel frattempo, keep calm e la prevenzione prima di tutto. Leggi anche: EPIDEMIA, COSA VUOL DIRE NELL’ERA DELLA GLOBALIZZAZIONE? di Marianna Chiuchiolo  

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Correlati

Suicidi tra studenti universitari: perché lo studio può diventare un inferno

Paura di deludere, rischio di fallire, inadeguatezza. Sono diversi i fattori che possono indurre un giovane studente al suicidio. Intervista alla Dottoressa Tonia Samela, psicologa clinica.

Emozioni, ciò che non puoi dire lo stai già facendo capire

In psicologia c'è un filone di ricerca che esplora come il nostro viso cambia in relazione alle emozioni che proviamo, ma si concentra anche sul modo in cui le persone leggono le emozioni degli altri.

Paola Perego e gli attacchi di panico: “Gli psicofarmaci non devono spaventare”

Un lungo cammino di cure con analisi e farmaci per guarire dagli attacchi di panico. Così Paola Perego sprona i malati a parlarne e non provare vergogna.

Popolari

Daniela Zanardi: “Fate di tutto per salvare Alex, purché ci sia speranza”

Il nuovo bollettino medico parla di rischio di eventi avversi che potrebbero aggravare ulteriormente le condizioni del campione. La moglie è con lui ma eviterebbe l'accanimento terapeutico.

Calendario Maya: il mondo finirà il 21 giugno 2020?

Secondo un’errata interpretazione del calendario, la vera fine del mondo non sarebbe stata il 21 dicembre 2012 ma sarà il 21 giugno 2020. La bufala che sta facendo impazzire il web.

Tiziano Ferro: “Un figlio con mio marito grazie al fostering”

Tiziano Ferro e il marito stanno pensando di avere un figlio. Tra le strade da percorrere, il fostering, una specie di affidamento temporaneo.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Europa: ecco dove gli italiani possono andare in vacanza

In alcuni Paesi, come ad esempio la Spagna, vince ancora la prudenza. Italiani sotto controllo. Da Luglio maggior libertà di spostamento anche verso il resto del mondo.

Ultimi

ISTAT, produzione industriale +42,1%: Stiamo uscendo dalla crisi?

Pubblicati i dati dell’Istituto nazionale di statistica che comunica: “A maggio 2020 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti del 42,1% rispetto ad aprile”.

Jennifer Aniston e Tom Hanks infuriati: “Chi non usa la mascherina si vergogni”

Da quando ha aperto il profilo Instagram, l’attrice Jennifer Aniston è sotto...

Conte verso proroga stato di emergenza Covid al 31 dicembre

L’Italia non è ancora fuori pericolo dal rischio contagi da Covid 19....

Esiste una legge per salvarsi dai debiti. Ecco come funziona

Esiste una legge per salvarsi dai debiti. È la Legge 3/2012 istituita...

Razzismo, perché Coca-Cola e altri brand ritirano la pubblicità da Facebook

I più grandi brand al mondo stanno bloccando la pubblicità su Facebook in segno di protesta per le sue politiche sui diritti civili.