domenica, 26 Giugno 2022

5 curiosità sulle rinnovabili che non sapevi

Non solo numeri e obiettivi, ecco alcune curiosità sull'energia rinnovabile che non ti aspetti!

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Al giorno d’oggi si sente parlare a spron battuto di “energia rinnovabile e sostenibile”, tanto da risultare spesso materie noiose e non attraenti. Ma il mondo dell’energia pulita nasconde una serie di curiosità sulle rinnovabili che potrebbero avvincere anche i più restii ad affrontare queste tematiche.

Al di là dei falsi miti e delle ancora molte idee sbagliate che circolano sull’energia sostenibile e su cosa significhi per il futuro del nostro pianeta, ecco 5 curiosità sulle rinnovabili irresistibili che ce le faranno vedere sotto un’altra luce.

Il fotovoltaico sarà la principale fonte di energia entro il 2050

curiosità sulle rinnovabili - lavoro

Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia entro il 2050 l’energia solare potrebbe soppiantare tutte le altre fonti di approvvigionamento mondiale.

Questo sia perché il settore sta crescendo con una velocità vertiginosa, con sempre nuove scoperte e innovazioni, ma anche perché è un tipo di fonte rinnovabile facilmente utilizzabile dalle aziende e dai privati, e quindi di fatto più democratica e accessibile di altre.

Basta avere uno spazio adeguato per poter installare dei pannelli solari per poterne beneficiare. Inoltre l’efficienza di conversione dei moduli sta migliorando di mese in mese, tanto da indurre sempre più persone a optare per questa soluzione energetica.

Una turbina eolica può alimentare fino a 1500 case per un anno

Una tra le curiosità sulle rinnovabili più incredibile è quella che riguarda le turbine eoliche.

Considerandone una posizionata su terra, da circa 2,5-3 MW di potenza, nelle giuste condizioni meteo potrebbe soddisfare il fabbisogno energetico di circa 1500 abitazioni nel corso di un anno.

Questa capacità si moltiplica se la pala è posizionata offshore, perché le condizioni del vento in questo caso sono maggiormente costanti.

Le pale eoliche, poi, hanno bisogno di poca manutenzione durante il ciclo di vita, che si aggira intorno a 20-25 anni, rendendole notevolmente appetibili.

Leggi anche: La rivoluzione dell’eolico domestico: una scelta sostenibile e conveniente per la propria casa

Le rinnovabili fanno risparmiare…e tanto!

Passare alle rinnovabili è costoso! La spesa non vale l’impresa! Queste sono di solito le affermazioni che vengono mosse dai detrattori dell’energia pulita.

Anche se è vero che costruire nuove infrastrutture sia piuttosto oneroso, a conti fatti se tutto il mondo fosse alimentato da risorse rinnovabili si risparmierebbero più di 320 miliardi di dollari ogni anno. Mica male come risparmio, no? Tanto più che questo valore potrebbe essere ripartito tra le famiglie e generare nuovo benessere, alimentando l’economia e la società.

Leggi anche: Caro bollette: come sprecare meno energia e risparmiare

Le rinnovabili creano 5 volte posti di lavoro rispetto ai combustibili fossili

L’industria petrolifera si è imposta sul mercato a partire dai primi anni del Novecento come se fosse l’unica alternativa possibile nel mondo energetico e lavorativo. Tuttavia gli impieghi nel settore delle rinnovabili superano di due volte e mezzo quelli presenti nel campo dei combustibili fossili, statistica che raddoppia, arrivando a 5 a 1, se si considerano solo carbone e gas.

Quindi, a conti fatti, per ogni 100 persone che lavorano nell’industria del carbone e del gas esistono 500 posti di lavoro nel settore rinnovabile: il grande vantaggio sta nel fatto che si tratta di impieghi sul territorio, locali e accessibili, senza dover ricorrere all’importazione dall’estero o senza doversi trasferire altrove.

Le maggiori aziende mondiali puntano sul green

curiosità sulle rinnovabili - Google

Sapevi che le più grandi aziende nel mondo sono già a buon punto sul raggiungere il net zero? Segno che il passaggio all’energia rinnovabile non solo è obbligato, ma anche conveniente!

Qualche esempio? Tesla, oltre alla ormai celeberrima auto che si guida da sola, ha investito grandissime quantità di denaro per sviluppare tegole fotovoltaiche e batterie super efficienti per immagazzinare l’energia pulita.

Google ha costruito i data center più efficienti al mondo da un punto di vista energetico. La stragrande maggioranza dei processi e delle attività del colosso americano è a impatto zero e le sedi sono letteralmente tappezzate di pannelli solari e turbine eoliche per ridurre ancora di più l’impronta ambientale.

Leggi anche: Sostenibilità digitale, il motore della transizione ecologica

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Correlati

Data Center a energia pulita contro la carbon thumbprint

L'ossatura su cui si regge internet, i data center, produce tanta energia carbonica quanto...

Crisi del gas, a cosa andiamo incontro

Non solo benzina alla stelle, ma proteste, scontri, manifestazioni, blackout e innalzamento dei prezzi:...

I 10 paesi più ecosostenibili dove andare in vacanza: ecco la classifica

Gli effetti dei cambiamenti climatici stano diventando talmente tanto evidenti che sempre più persone...