martedì, Ottobre 27, 2020

Novità Spotify: playlist per animali domestici lasciati a casa da soli

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

I nostri animali hanno vite molto brevi da trascorrere con noi, e ne trascorrono la maggior parte ad aspettare che torniamo a casa ogni giorno.

Con questa riflessione John Grogan in “Io e Marley” analizzava il rapporto che si instaura tra un umano e il suo compagno a 4 zampe, un’amicizia in grado di trascendere la differenza di specie. Chiunque abbia avuto un animale domestico nella vita sa bene quanto sia profondo il legame che si instaura con quella presenza silenziosa che finisce con l’essere considerata alla stregua di un familiare. E tuttavia, non sempre ci si rende conto di quanto tempo i nostri amici trascorrono in solitudine perché noi dobbiamo recarci al lavoro. Leggi anche: Kippy Evo: arriva il primo smartphone per cani e gatti

Una serie di playlist studiate per tenere compagnia agli animali

A questo proposito, Spotify, la celebre piattaforma di streaming musicale, ha deciso di dare una mano agli animali che soffrono la solitudine durante gli orari d’ufficio dei padroni. Da adesso, infatti, è possibile collegarsi alla sezione “Pets” su Spotify web per accedere a una serie di playlist elaborate dagli algoritmi della piattaforma per creare la colonna musicale adatta ai momenti in solitaria dei nostri amici a 4 zampe. Nella selezione ci sono brani di musica rilassante ma anche messaggi di rassicurazione con voci di attori, tutti selezionati sulla base delle preferenze che verranno impostate dai padroni stessi. Leggi anche: Milano, apre il centro di accoglienza per senzatetto che hanno un animale

Come funziona: basta creare il profilo caratteriale del nostro animale

Il primo passaggio per la creazione del profilo: scegliere la specie del nostro animale.
Per accedere al servizio bisogna creare un profilo su misura per l’animale collegandosi all’indirizzo spotify.com/pets. Per prima cosa ci sarà da scegliere il tipo di animale domestico: cane, gatto, criceto, rettile o uccellino. Poi si potrà delinearne i tratti caratteriali ─ vivace, pigro, amichevole, solitario ─ e inserire il nome dell’animale e una sua foto. A quel punto gli algoritmi faranno il resto. Le giornate in solitaria passeranno più serenamente grazie al potere della musica. Chissà cosa ne avrebbe pensato Pavlov, magari ne avrebbe tirato fuori uno studio da rivista scientifica. Leggi anche: Colpito da ictus, torna a parlare dopo aver rivisto il suo cane di Marianna Chiuchiolo

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Perché andare al cinema è importante come andare al supermercato

Non si vive di solo pane, eppure la pandemia stravolge completamente le...

Covid-19: come cambierà il lavoro?

Il cambiamento è già in atto. Dopo il nuovo DPCM in vigore...

Chi è Miriam Candurro, una delle protagoniste di “Un posto al sole”

Conosciamo Miriam Candurro per l'interpretazione di Serena Cirillo nella serie tv "Un...

Innamorarsi del proprio carnefice, ecco cos’è la sindrome di Stoccolma

Quante volte durante un film o una serie tv abbiamo sentito nominare...

Se non ti basta chiamarlo Fido: nomi per cani originali

I più tradizionalisti possessori di cani si accontentano dei nomi più comuni...