lunedì, Settembre 26, 2022

Putin istituisce il titolo “Madre eroina”: 16mila euro a chi partorisce 10 o più figli

Per arginare il problema del calo demografico, Putin ha reintrodotto, in Russia, il bonus “madre eroina”. Le madri che partoriranno 10 o più figli riceveranno un milione di rubli, pari a 16mila euro.

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

“Madre eroina”: Putin ha reintrodotto in Russia un bonus economico che riconosce alle mamme che hanno partorito 10 o più figli una somma di denaro pari a 16mila euro.

Dopo 170 giorni di guerra con l’Ucraina, il Presidente della Federazione Russa sembra concentrato ad affrontare uno dei problemi più pesanti del paese: la crisi delle nascite.

Il numero uno del Cremlino, per contrastare il calo demografico, ha risuscitato un vecchio emendamento voluto dal rivoluzionario sovietico Stalin che prevedere l’istituzione di un titolo per tutte quelle donne che partoriscono e crescono 10 o più figli.

Come funziona il titolo di “Madre eroina”

Come riporta l’agenzia di stampa Tass, la norma è stata pubblicata sul portare delle informazioni ufficiali del paese. Nel documento viene stabilito: “il titolo di Madre Eroina da assegnare a una madre cittadina della Federazione Russa, che abbia partorito e cresciuto dieci o più bambini cittadini della Federazione Russa”.

Il titolo “Mother of heroine” sarà inserito nell’elenco dei titoli più onorifici del paese, insieme ai “Hero of Russia” e “Hero of Labor”. Questa denominazione sarà assegnata solo al compimento del primo anno di età del decimo figlio e a condizione che tutti gli altri nove siano vivi e stiano bene.

Nell’assegnazione di questo bonus si tiene conto dei minori scomparsi o deceduti per difendere la patria, svolgendo mansioni civili o militari.

Leggi anche: Putin: “Non abbiamo ancora iniziato sul serio in Ucraina”

Titolo “Madre eroina” fu introdotto da Stalin nel 1944

Questo titolo venne introdotto da Stalin a seguito della seconda guerra mondiale, nel 1944. L’ex zar ideò un premio in denaro per le madri che partorivano il decimo figlio. Tale bonus venne però revocato nel 1991.

Sul portale ufficiale del governo è stato reintrodotto questo appellativo per contrastare la crisi demografica che sta preoccupando la Russia.

Il The Moscow Time ha fatto sapere che l’idoneità per ricevere il premio sarà concessa solo con il primo compleanno del decimo figlio e consisterà nel versamento di un milione di rubli, circa 16mila euro. Putin l’ha definita una manovra cardine per risolvere il problema delle nascite.

Leggi anche: Guerra Ucraina, Putin: “Usa non sono messaggeri di Dio in terra, nulla tornerà come prima”

Il titolo “Madre eroina” servirà per combattere il calo demografico del paese

Putin ha proposto questo bonus, già introdotto nel 1944 e revocato nel 1991, durante la giornata dei bambini del primo giugno scorso.

Il Presidente ha definito la situazione in Russia estremamente difficile ed ha richiesto l’intervento di misure drastiche per ristabilire i numeri delle nascite nel paese. Secondo i dati di Rosstat, nei primi mesi del 2022, sono nati nella Federazione Russa, il 6,3% in meno di bambini rispetto all’anno prima. Il tasso delle nascite è in netto calo dal 2019.

Il boss del Cremlino, le cui ambizioni sono quelle di competere con gli Stati Uniti, è convinto che il bonus da 16mila euro possa motivare e incentivare le famiglie a crescere più figli possibili.

Leggi anche: Putin malato, la spia russa: “Gli rimangono 2-3 anni di vita e sta perdendo la vista”

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

Ultime notizie