venerdì, Maggio 7, 2021

Borsa Italiana, Jerusalmi: “Guardare al mercato dei capitali per ripresa delle nostre aziende”

Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana, intervenuto al congresso di Assiom Forex, ha parlato di sostenibilità, armonizzazione fiscale e disoccupazione giovanile.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana, è intervenuto al ventisettesimo congresso di Assiom Forex, facendo eco al governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, sulla ripresa dell’attività produttiva in Italia. Ha ribadito:

Il mercato dei capitali è fondamentale per la crescita economica e un mercato dei capitali funzionante è alla base del successo delle imprese che operano nel nostro Paese.

Tra i molti altri temi affrontati da Jerusalmi anche la sostenibilità e le sfide a livello europeo.

Assiom Forex, l’intervento di Ignazio Visco: “Il Recovery da solo non basta, servono riforme e coesione”

ignazio visco assiom forex

Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia, in collegamento al ventisettesimo congresso Assiom Forex, ha dichiarato che la ripresa dell’attività produttiva in Italia è prevista dalla primavera, ma questo dipenderà molto dall’efficacia della campagna vaccinale:

Importante garantire i presidi sanitari.

Il successo della campagna di vaccinazione sarà fondamentale per stabilizzare la ripresa, se in uno scenario di attenuazione dell’epidemia nei prossimi mesi.

Visco sottolinea che i provvedimenti di sostegno a famiglie e imprese restano indispensabili e aggiunge che superata l’emergenza, le misure dovranno essere un ponte per lo sviluppo:

La protezione dei lavoratori e delle aziende sane va conciliata con l’esigenza di non impedire la fisiologica riallocazione delle risorse verso imprese e settori con più opportunità di crescita.

Assiom Forex, Jerusalmi fa eco alle parole di Ignazio Visco

L’amministratore delegato di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi, al Congresso fa eco alle parole di Visco sottolineando l’importanza di dare un futuro alle nuove generazioni, obiettivo primario dichiarato anche da Mario Draghi. Ha detto:

Il Governatore ha sottolineato l’importanza di dare un futuro alle giovani generazioni, obiettivo prioritario, recentemente ricordato anche dal Presidente della Repubblica Mattarella e del Consiglio incaricato, Mario Draghi.

Va sottolineato lo stimolo dato dal Governatore quando ha ricordato che il nostro spread è ancora doppio di quello di Portogallo e Spagna.

Leggi anche: Covid, le 5 aziende che hanno aumentato i profitti nonostante la pandemia

Jerusalmi, il ruolo del mercato dei capitali nella ripresa economica

Jerusalmi.

Jerusalmi ha rilevato come il mercato dei capitali giochi un ruolo fondamentale per la ripresa economica del Paese e ha elencato le soluzioni che Borsa Italiana offre alle aziende:

Le numerose soluzioni vanno dalla possibilità di raccogliere capitali attraverso emissioni azionarie così come emissioni obbligazionarie, in un mercato aperto a tutti gli investitori internazionali.

Tutto ciò consente alle aziende di raccogliere capitali anche in momenti di tensione finanziaria o di crisi, come è stato per esempio dopo la crisi di Lehman così come durante la pandemia.

Leggi anche: Cresce disoccupazione giovanile in Italia, ecco perché è importante avere un buon curriculum

Jerusalmi, ruolo fondamentale del Capital Market Union


Jerulsami ha continuato parlando di Capital Market Union, l’unione dei mercati dei capitali, il progetto portato avanti dalla Commissione europea per mettere in moto i maggiori capitali in Europa al servizio delle imprese. Il Capital Market Union giocherà un ruolo fondamentale.

L’obiettivo è quello di fornire alle aziende, incluse piccole e medie imprese, sempre più ampie fonti di finanziamento. A tal proposito Jerusalmi spiega che sarà molto importante arrivare a un’armonizzazione fiscale:

Fondamentale arrivare a un’armonizzazione fiscale, che oggi non c’è e crea degli effetti distorsivi che non aiutano il mercato dei capitali.

Penso che il cammino verso una maggiore integrazione europea passerà inevitabilmente anche per una standardizzazione degli aspetti fiscali.

A quel punto avremo un mercato dei capitali molto efficiente senza costi supplementari dovuti a differenti regole e situazioni.

Credo che da questo punto di vista la strada sia tracciata e bisogna accelerare per raggiungere gli obiettivi il più presto possibile.

Leggi anche: Età media dei dipendenti pubblici, 51 anni. “Servono giovani nella pubblica amministrazione ”

Jerusalmi, l’impegno di Borsa Italiana per la sostenibilità

Jerusalmi sostenibilità.

Ultimo argomento toccato da Jerusalmi è la sostenibilità, che, per Borsa Italiana, è un tema fondamentale soprattutto alla luce del fatto che quella Italiana è stata la prima Borsa al mondo a lanciare un roadshow tra investitori e società quotate dedicato esclusivamente ai temi della sostenibilità.

Jerusalmi ha ricordato che, a questo proposito, Borsa Italiana ha realizzato una guida sulle tematiche della sostenibilità per aiutare le aziende a posizionarsi al meglio. E, ha segnalato una delle ultime iniziative della Borsa, la Sustainable Finance Partnership, dedicata ai temi della sostenibilità e a cui hanno aderito già 16 partner di prestigio.

Jerusalmi ha spiegato il progetto:

Un progetto con finalità di education che aiuterà ancora di più il mercato italiano a posizionarsi al meglio per cogliere le opportunità della finanza sostenibile.

Non dimentichiamo che in questo ambito si è creato un nuovo business come per esempio quello dei Green bond, molto importante a livello globale.

Quindi non è soltanto moda, non è soltanto un leit-motiv privo di contenuti ma è qualcosa di molto concreto in cui le aziende che saranno in grado di posizionarsi meglio trarranno grandi benefici.

Leggi anche: Pex Holding, perché va cambiata per chi possiede quote di startup

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie