sabato, Luglio 24, 2021

Indagine Eduscopio, ecco le migliori scuole italiane

Dal liceo classico allo scientifico, fino all'istituto tecnico, con Eduscopio e la Fondazione Agnelli le migliori scuole italiane che preparano all'Università e al mondo post diploma.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Mentre le scuole superiori sono alle prese con la Dad pervia del Coronavirus, esce la nuova edizione di Eduscopio.it pubblicata dalla Fondazione Agnelli sui migliori licei e istituti tecnici italiani. Da Nord a Sud ecco quali sono.

La migliore scuola superiore per il futuro dei giovani

L’indagine di Eduscopio.it è importante per capire quali sono e dove si trovano le migliori scuole superiori che maggiormente sono in grado di prepara gli studenti agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. La ricerca Eduscopio 2020 pubblicata dal portale della Fondazione Agnelli mira a supportare studenti e famiglie nel delicato momento della scelta della scuola dopo la terza media. Un punto di riferimento per oltre 1,8 milioni di utenti unici che hanno a oggi visitato il portale, con 8,7 milioni di pagine consultate.

Leggi anche: Covid-19, la scuola è un focolaio? È giusto chiudere?

Come si è svolta l’indagine di Eduscopio 2020/2021

Secondo quanto riportato dalle news del portale, il gruppo di lavoro della Fondazione Agnelli è stato coordinato da Martino Bernardi e ha analizzato i dati di circa 1.275.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (2014/15, 2015/16, 2016/17) in circa 7.400 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie.  L’indagine ha ben scorporato i vari indirizzi di studio e di approfondimento in modo da avere una panoramica più reale e più utile ai fini dell’intento.

Ovvero, i Licei scientifici delle scienze applicate sono stati scorporati da quelli dei Licei scientifici tradizionali, e i Licei delle scienze umane – opzione Economico sociale scorporati da quelli degli altri Licei delle Scienze Umane. Stessa metodologia applicata per quanto riguarda gli istituti tecnici (economici e tecnologici) e professionali (servizi e industria/artigianato).

Leggi anche: Nuove graduatorie e concorso per la scuola

Occhi puntati sulla percentuale dei diplomati

Ovviamente, gli studiosi hanno tenuto conto anche dell’andamento di bocciature e inclusione dei vari istituti. Questo secondo un indicatore preciso individuato come percentuale di diplomati in regola, il quale mostra per ogni scuola quanti studenti iscritti al primo anno hanno raggiunto senza bocciature il diploma cinque anni dopo. In caso di una percentuale alta, si tratta di una scuola molto “inclusiva” e quindi in grado di portare avanti il maggiore numero di studenti, senza ricorrere ad una severa politica di selezione e scrematura. Se invece la percentuale fosso bassa, vorrebbe dire che la scuola è molto selettiva con studenti bocciati o che hanno addirittura abbandonato l’istituto.

Liceo o Istituto tecnico? Il classico è sempre il top

Quale scuola prepara meglio gli studenti all’Università o alla vita dopo le superiori? Sfida aperta tra licei e zone. Secondo i dati emersi dall’indagine di Eduscopio.it, riportati anche da Linkiesta.it, la zona e la storicità dell’istituto fanno la differenza: A Milano, molto bene i licei classici privati come il Sacro Cuore di Don Giussani, su quelli statali come il Giovanni Berchet. Nei primi dieci posti si trovano cinque licei classici che sono anche scuole paritarie. Il liceo classico vince anche a Roma con al primo posto della classifica il Torquato Tasso, a seguire il Vivona (a Roma Sud) il Visconti. Fuori dalla top ten lo storico Giulio Cesare, tanto amato da Venditti. A Torino in testa c’è il classico Cavour. A Napoli, il primato è ancora del Sannazzaro.

Leggi anche: Scuola, il 22 ottobre è la data del concorso straordinario per 32mila posti

Cosa accade ai Licei scientifici

Secondo quanto comunicato dalla Fondazione Agnelli, per i licei scientifici cambia la testa della classifica a Milano, Venezia, Firenze e Bologna. A Roma, invece, vanno molto bene le scuole statali: il miglior liceo scientifico si conferma l’Augusto Righi, seguito dal Cavour e dal Morgagni. In cima alla classifica degli scientifici a Torino spicca il Galileo Ferraris e a Napoli il Convitto Vittorio Emanuele. A Milano, invece, tra gli scientifici il Leonardo da Vinci primeggia sul Volta.

Leggi anche: Crollo delle immatricolazioni universitarie. Al Sud situazione drammatica

Eduscopio e Istituti Tecnici e professionale

Secondo Eduscopio 2020, il tasso di occupazione medio per un diplomato nel comparto tecnico (economico e tecnologico) è pari al 49,59 per cento, era il 48,03 per cento l’anno scorso. Nel torinese, al primo posto tra gli istituti tecnici e professionale si piazza l’Istituto salesiano paritario Agnelli, a Mirafiori. Il direttore della Fondazione Agnelli Andrea Gavosto, in un momento molto difficile per le scuole del nostro Paese, spiega che

Molte famiglie che hanno figli all’ultimo anno delle medie sono spaesate e possono avere maggiori difficoltà, durante questa emergenza sanitaria, a farsi un quadro chiaro in vista della scelta dell’indirizzo di studio e dell’istituto superiore per il prossimo anno scolastico. In questo, Eduscopio può essere d’aiuto.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie