domenica, 20 Giugno 2021

Colori arcobaleno, quanti sono e cosa significano

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Vi è mai capitato di vedere un arcobaleno nel cielo dopo un temporale? E vi siete mai soffermati sui colori arcobaleno?

Questo fenomeno metereologico affascina e incanta da sempre grandi e piccini, tanto che il ricordo di averne visto uno si fissa nella memoria e la sua apparizione si evoca con grande piacere.

Cos’è l’arcobaleno?

In realtà l’arcobaleno non esiste. Anche se possiamo vederne i colori ben distinti, a distanze più o meno ravvicinate, e a bande più o meno definite, la verità è che sono i nostri occhi a ingannarci.

L’arcobaleno è un effetto ottico dovuto alla riflessione e alla rifrazione della luce del sole attraverso le goccioline di pioggia, o di una cascata, sospese nell’aria.

Questo spiega perché la forma dell’arco, la dimensione e la distanza a cui compare variano a seconda del punto di vista da cui si osserva e dall’incidenza dei raggi solari rispetto alle gocce.

Quando è più facile vedere un arcobaleno?

Solitamente i momenti migliori per ammirare l’arcobaleno sono la mattina e il pomeriggio inoltrato, quando l’angolo di rifrazione dei raggi solari è di circa 42° rispetto a chi guarda. La luce viene rifratta entrando nelle gocce per poi essere riflessa e rifratta all’esterno, secondo un determinato numero di angoli, 7 per l’esattezza.

I colori dell’arcobaleno in ordine

Si tratta di quello che viene definito lo spettro cromatico percepibile dall’occhio umano, la parte visibile della luce che la  nostra vista può distinguere.

Esistono altri colori, come gli infrarossi o gli ultravioletti, che hanno uno spettro non captabile dall’uomo, ma che molti animali usano come arma di attacco o difesa.

Anche se la luce del sole è “bianca”, le goccioline di pioggia la scompongono tradizionalmente in 7 colori diversi.

Colori arcobaleno ordine:

  • Rosso
  • Arancione
  • Giallo
  • Verde
  • Blu
  • Indaco
  • Violetto

Il “tradizionalmente” è doveroso perché se quelli appena elencati sono stati da Newton in poi i 7 colori dell’arcobaleno usati da tutti, oggi gli studi suggeriscono che l’indaco in effetti non debba essere considerato tale.

Quindi, quanti colori ha l’arcobaleno?

Tra una banda colorata e l’altra il nostro occhio umano non riesce a distinguere bene il milione di sfumature che vedrebbe se presi singolarmente. L’effetto a strisce non permette l’identificazione di così tanti colori uno vicino all’altro e quindi dire che l’arcobaleno è composto da 7 o 6 colori è riduttivo e quantomeno sbagliato in assoluto.

Il che riabiliterebbe il povero indaco, che sicuramente, tra l’azzurro e il viola, esisterà anche senza che noi lo possiamo necessariamente vedere.

Colori arcobaleno significato

Tradizioni e culture hanno da sempre attribuito all’arco del cielo un significato religioso o misterioso, data la sua natura evanescente e impalpabile.

Ecco una breve lista dei significati attribuiti ai singoli colori:

  • Il rosso, il colore del sangue, è associato al principio vitale, alla carne, ma anche alla negazione
  • L’arancione, prodotto del giallo e del rosso, simboleggia l’equilibrio tra lo spirito e la carne
  • Il giallo rappresenta la luce e la vita spirituale, il richiamo celeste e l’anelito all’elevazione
  • Il verde indica la primavera, la rinascita della vita così come dello spirito
  • Il blu, che caratterizza aria e acqua, rappresenta l’immateriale, l’astratto
  • L’indaco è il colore della saggezza, quello che apre per le discipline orientali il sesto chakra
  • Il viola, che nasce dal blu e dal rosso, significa equilibrio tra cielo e terra, ma anche l’omega e la fine

Perché la zona sotto l’arcobaleno è più chiara?

Ammirando un arcobaleno vi sarete forse accorti che la porzione sottostante a esso appare nettamente luminosa rispetto al cielo sovrastante. Ancora una volta si tratta di un fenomeno ottico in cui le onde di luce scomposte dalle gocce al di sotto dell’arco si “riuniscono” dopo la rifrazione e restituiscono la luce bianca da cui provenivano.

Un arcobaleno per ciascuno

Non sarà mai possibile vedere lo stesso arcobaleno, anche guardando verso lo stesso punto.

L’arcobaleno è una pozione di cerchio che ha il centro sulla linea che congiunge idealmente il sole agli occhi di chi lo osserva e si trova dalla parte opposta della nostra stella.

Ecco perché “si sposta” man mano che gli andiamo incontro!

Cosa vuol dire vedere o sognare un arcobaleno?

Assistere allo spettacolo del disegnarsi nel cielo dell’arco variopinto è considerato un evento propizio, positivo. Anche se scientificamente ormai è provato che non ci sia nulla di magico nella rifrazione della luce, tuttavia vedere un arcobaleno suscita immancabilmente gioia, stupore e curiosità.

Nei sogni la sua apparizione è un simbolo di riuscita e di fortuna. Rappresenta il passaggio a una fase migliore dopo un momento triste o turbolento, ma anche l’unione o la ricomposizione di un dissidio perché l’arcobaleno unisce elementi diversi e costituisce un ponte tra essi.

I 7 colori dell’arcobaleno nell’immaginario comune

Alla luce di quanto detto, è facile capire che alla fine dell’arcobaleno non ci sarà nessuna pentola d’oro, come nelle fiabe dei nani. Né, percorrendolo, si arriverà nel paradiso norreno.

Tuttavia i colori arcobaleno e la loro permanenza fugace nel cielo sono da sempre stati fonte di ispirazione per cantanti, pittori, artisti e poeti.

L’arcobaleno è diventato anche il simbolo della bandiera della pace e degli omosessuali, le cosiddette bandiere o famiglie arcobaleno, perché la sua comparsa avviene dopo un temporale. Ha quindi una valenza positiva, di essere passati ormai al di là di un periodo difficile o di un evento negativo.

D’altronde, come diceva Rodari, “Dopo la pioggia viene il sereno, brilla nel cielo un arcobaleno: è come un ponte imbandierato e il sole vi passa, festeggiato. […] Un arcobaleno senza tempesta, questa si che sarebbe una festa. Sarebbe una festa per tutta la terra fare la pace prima della guerra”.

Non a caso anche durante il periodo del lockdown dovuto al Covid sono stati proprio i colori arcobaleno a rischiarare l’attesa di un futuro migliore.

Leggi anche: Viaggiare a colori in Italia, le città che ti lasceranno a bocca aperta

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Correlati

Smart grid, cosa sono e come funzionano

Con il termine smart grid si identifica la cosiddetta “reti intelligenti”, ossia la “griglia”...

Vivi in città e non puoi permetterti un giardino? Le piante da interno sono la soluzione che fa per te

Se ami la natura e hai il pollice verde ma purtroppo vivi in un appartamento puoi sempre optare per le piante da interno.

Cicloturismo, perché sempre più italiani scelgono di usare la bicicletta in vacanza

Non inquina, è facile da usare e risolve il problema degli spostamenti e del parcheggio in città, ma non solo. È un ottimo modo per mantenersi in forma e ritrovare il buon umore. Ecco perché sempre più italiani la preferiscono.