domenica, Settembre 20, 2020

Franca Valeri, tra ironia, umorismo e modernità. Ecco perché ci mancherà

Addio a Franca Valeri. L'artista si è spenta oggi nella sua casa romana. Aveva da poco compiuto 100 anni. Ci mancherà, per la sua ironia e per la sua intelligenza nel praticare l'umorismo.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Aveva 100 anni, li aveva compiuti pochi giorni fa. In questo 2020 bisesto, funesto e ostaggio del coronavirus, se va un altro personaggio che in Italia ha fatto la storia della cultura e dello spettacolo. Addio a Franca Valeri. Attrice comica e intelligente, icona dell’autoironia al femminile, modello di modernità.

Chi era Franca Valeri

Una carriera brillante, quella di Franca Valeri, anche quando non era prima donna. Il teatro, il cinema, la radio e la televisione le devono molto. Non il contrario, perché di talenti come quello di Franca Valeri morta oggi, sono in via di estinzione. Proprio poche settimane fa, in questo 2020 che ha molto da farsi perdonare, le era stato consegnato il David di Donatello alla carriera, il primo David ricevuto dall’attrice nonostante la sua prolifica carriera al cinema, che l’ha vista lavorare con alcuni dei registi più celebri di sempre, da Fellini a Monicelli.

Leggi anche: Addio a Sergio Zavoli, maestro del giornalismo televisivo

Cinema, teatro e tv. Franca Valeri, una nessuna e centomila

Franca Valeri partì dal teatro, per poi approdare al cinema, negli anni Cinquanta, con Luci della verità sotto la guida di Federica Fellini. A seguire una serie di film con Alberto Sordi e Totò. Ma è in tv che Franca Valeri dà, se possibile, il meglio di sé. Da Studio Uno a Sabato Sera, con Antonello Falqui propone al Paese personaggi di una modernità disarmante. Alma Franca Maria Norsa, questo era il suo vero nome, è stata anche sceneggiatrice e scrittrice.

Leggi anche: Un anno senza Camilleri: il suo addio al pubblico con “Riccardino”

Franca Valeri, 100 anni di vita piena

Franca Valeri ha vissuto una vita piena. In cento anni è sopravvissuta alla guerra, alle leggi razziali che hanno coinvolto la sua famiglia. Una vita dedicata completamente al lavoro che l’ha distratta dall’amore, come lei stessa amava dire. Non bisogna perdere tempo e occorre mordere l’attimo:

Sopravvivere è un lavoro bellissimo, secondo me.

Perché ci mancherà Franca Valeri?

Certo che Franca Valeri ci mancherà. Perché? Perché era una donna attenta agli altri, con grande passione per la musica e per gli animali. Era, come scrive Vittorio Sgarbi, la versione al femminile di Alberto Sordi. Ci mancherà perché l’Italia come la raccontava lei, nessuna mai. Ci mancherà perché le sue telefonate dei suoi sketch storici sono patrimonio culturale dell’umanità. Franca Valeri era una divulgatrice di cultura e di femminismo, all’insegna dell’umorismo. Ha insegnato a noi italiani, e non è colpa sua se abbiamo la memoria corta, l’arte dell’umorismo e la bellezza dell’ironia. Specialmente alle donne, ha insegnato a non prendersi troppo sul serio pur rispettandosi e facendosi rispettare. Senza di lei, le donne oggi sono un po’ più sole.

Leggi anche: Addio a Ennio Morricone, trasformò in musica il Cinema

Il cordoglio per la morte di Franca Valeri

Il saluto di Paola Cortellesi a Franca Valeri.

La politica, il teatro, la tv, il cinema, il mondo della cultura tutto ha voluto omaggiare Franca Valeri con messaggi di cordoglio. Ma forse, uno dei più rappresentativi è quello di una donna, attrice, comica, artista completa, bella e ironica, a più voci decretata come l’erede artistica dell’indimenticabile Signorina Snob, Paola Cortellesi. Ecco il suo tweet:

Da generazioni, in ogni italiano che conosca (o riconosca) l’umorismo, c’è un po’ di te. Arrivederci Franca.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Correlati

Festival della Bellezza, 2 donne su 24 ospiti e un’opera rubata

Festival degli scivoloni sarebbe, forse, un nome più adatto per la kermesse...

Bologna intitola strada alla trans Marcella Di Folco, paladina dei diritti civili

Nel decimo anniversario della scomparsa, il sindaco della città risponde all'avvocata Cathy La Torre che aveva lanciato la proposta. “La sua azione - ha detto- ha avuto una capacità fondativa. Bologna è città all’avanguardia grazie a persone come lei”.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Libellula significato, simbologia e leggende

Libellula significato e spiritualità. Un insetto dai mille colori che affascina con il suo volo leggero incarnando diversi significati a seconda delle culture

Ultimi

Ecco chi sono e cosa fanno i figli dei VIP più famosi

Con la complicità dei social network, sono molti i figli dei VIP diventati famosi grazie ai loro cognomi privilegiati. Alcuni cavalcano solo un’onda, altri si sono distinti per le loro capacità. Scopriamo chi sono.

Covid-19, la scommessa degli esperti: vaccino a novembre

Con quasi 30 milioni di casi confermati in tutto il mondo, quella...

A casa di Paola Barale, un rifugio nel cuore di Milano

Un appartamento luminosissimo in stile urban chic, nella zona Porta Garibaldi di Milano, con vista mozzafiato su City Life. Ecco qualche curiosità sulla conduttrice.