ETF sostenibili: gli investimenti per le generazioni future

Investire in società che hanno a cuore l'ambiente significa gettare le basi per un futuro più equo e sostenibile: ecco come fare.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.
spot_img

La costruzione di un futuro migliore, improntato alla sostenibilità, oggi si misura a partire dagli investimenti, a livello nazionale, ma anche privato.

Un nuovo strumento, gli Exchange Traded Fund o ETF sostenibili, figlio delle criptovalute e degli ormai famosi NTF, è a disposizione di chi voglia riporre la propria fiducia in un mondo più vivibile, in cui l’economia non sia necessariamente schiava di industrie e produttori inquinanti, ma che invece punti al miglioramento del benessere e della salute di tutti, soprattutto per le generazioni future.

Cosa sono gli ETF sostenibili

ETF sostenibili

Gli ETF sostenibili sono una tipologia di investimento che si rivolge a un paniere di titoli, azioni, obbligazioni o materie prime di aziende che aderiscono e corrispondono a determinati criteri ambientali, sociali e di governance (ESG).

Lo scopo della loro esistenza è quello di offrire a chi investe l’opportunità di vedere allineati i propri valori in termini di sicurezza e sostenibilità ambientale con il proprio portafoglio azionistico, in un meccanismo virtuoso in cui più alte sono le somme investite, maggiore sarà il risultato in termini di diffusione dello sviluppo sostenibile della società.

La popolarità acquisita negli ultimi anni dagli investimenti sostenibili deriva dalla nuova importanza conferita dalle aziende e dai loro clienti ai fattori di mitigazione dei rischi, sfruttamento delle opportunità di crescita nei settori innovativi, a medio e lungo termine e, soprattutto, nella speranza di gettare le basi per stili di vita più sani e salutari.

I principi di investimento degli ETF sostenibili

Gli ETF consentono dunque di diversificare il portafoglio, potendo accedere a una varietà di mercati che hanno alcune specifiche caratteristiche: hanno un basso prezzo, grazie a un costo di gestione inferiore rispetto ad altri fondi tradizionali, sono meno rischiosi, poiché il paniere di titoli è variegato, e sono quotati in borsa, cosa che ne garantisce la trasparenza.

I criteri su cui si basano questi titoli sono principalmente:

  • Ambientali: aziende che lavorano alacremente per la riduzione delle emissioni di gas serra o per la resilienza ai cambiamenti climatici
  • Riduzione di inquinamento e rifiuti: aziende che si impegnano nella lotto contro gli sprechi, l’inquinamento e la produzione di rifiuti grazie a una gestione efficiente di risorse energetiche e all’implementazione di soluzioni innovative
  • Conservazione delle risorse: aziende impegnate nella tutela di elementi naturali, come acqua ed energia, proponendo sistemi alternativi e rinnovabili
  • Tutela della biodiversità: società e organizzazioni che preservano gli ecosistemi e la loro biodiversità
  • Agricoltura sostenibile: aziende agricole che producono in modo sostenibile
  • Tutela dei diritti umani: compagnie e aziende che si battono per la tutela dei diritti umani nelle loro attività e catene produttive, assicurando pratiche di lavoro etiche per tutti i dipendenti, condizioni sicure e trattamento equo
  • Impatto sulla comunità: aziende che promuovono le comunità locali, la filantropia e la coesione sociale attraverso iniziative mirate
  • Inclusione: organizzazioni che promuovono l’inclusione, l’equità e la diversità all’interno delle proprie strutture gestionali

Come investire in ETF sostenibili

Scegliere di investire in ETF sostenibili è facile, conveniente e nobile nei confronti dell’ambiente e delle generazioni future, promuovendo una transizione verso un’economia circolare florida, in grado di sostenere lo sviluppo di soluzioni innovative e nel contempo generando rendimenti finanziari a lungo termine.

Se alle prime armi con questi strumenti finanziari, occorrerà scegliere un broker online specializzato in questo campo che può guidarci nella creazione di un account personalizzato, eleggendo tra gli ETF disponibili quelli più in linea con gli obiettivi del nostro investimento. Esistono vari tipi di titoli sostenibili tra cui scegliere: azionari, obbligazionari, su materie prime, a leva… tutto quello che bisognerà fare è cominciare ad acquistare e vendere gli ETF esattamente come se fossero titoli borsistici di altra natura, e il gioco è fatto.

Leggi anche: Come recuperare gli investimenti in beni strumentali: tutte le agevolazioni

spot_img

Correlati

Agricoltura cellulare, cos’è e perché sarà presto l’alternativa alla carne animale

Agricoltura cellulare, una rivoluzione nel mondo alimentare che segnerà una svolta epocale: questa tecnologia...

Super Intelligenza Artificiale: è countdown! Mancano solo 3 anni al supercervellone robotico

Super Intelligenza Artificiale (SIA), tra tre anni, o al massimo 8, la tecnologia sarà...

Alternativa plastic free per assorbenti e pannolini: ecco la spugna riciclabile

Spugna riciclabile per assorbenti e pannolini: migliorare la qualità di accessori così indispensabili nella...
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.
spot_img