Vendere casa con un impianto solare, tutto quello che devi sapere

Il valore aggiunto di un impianto a energia rinnovabile non si misura solamente in termini di sostenibilità, ma anche e soprattutto economici.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.
spot_img

Installare un impianto solare sui tetti della propria abitazione è un vantaggio sotto diversi punti di vista, sia ecologico-ambientali che economici. Ma cosa succede se si vuole vendere casa all’indomani della messa in posa dei pannelli solari?

Disporre di un impianto di energia pulita e rinnovabile è un benefit in più che può incidere significativamente sul valore dell’immobile in sede di compravendita.

Bisogna tuttavia tenere in considerazione alcuni fattori, soprattutto se al momento della vendita si ha in corso un piano di finanziamento del sistema.

I vantaggi di vendere casa con un impianto solare

Quando si decide di vendere la propria casa il rapporto con l’acquirente deve essere onesto e aperto.

Se si dispone di un impianto solare, è importante avvisare il possibile acquirente dei vantaggi provenienti dal risparmio in bolletta, facendo esempi concreti: presentare le vecchie e nuove fatture dove sia evidente la riduzione della spesa per l’energia è un biglietto da visita difficilmente ignorabile! Senza contare che l’immobile, consumando mendo energia proveniente dalla rete, risentirà in misura molto minore delle fluttuazioni del mercato energetico, mantenendo i costi sempre sotto controllo.

Lo sfruttamento delle risorse rinnovabili, poi, è appetibile per chi abbia una spiccata inclinazione alle tematiche dell’ecosostenibilità, ragion per cui sarà maggiormente predisposto ad acquistare un immobile che sia del tutto o in parte autosufficiente dal punto di vista energetico.

Uno studio condotto negli Stati Uniti da Rocket Homes, inoltre, ha provato che le case con un impianto solare installato siano vendute più velocemente del 13,3% rispetto alle altre. Il che significa un notevole vantaggio in termini di risparmio del tempo da dedicare proficuamente ad altre attività.

Leggi anche: Valore verde: il fotovoltaico fa aumentare il pregio della casa

Il valore della casa aumenta con un impianto solare

Impianto solare - vendere casa

L’impianto solare aiuta a vendere casa a un prezzo maggiore? Nella maggioranza dei casi sì, soprattutto se il sistema è ottimizzato e di buona qualità. Si stima che possa aumentare il valore commerciale della casa tra il 4 e l’8% in più, a seconda dell’estensione dell’impianto e della sua età.

Il valore della casa viene infatti stabilito anche in base all’efficienza energetica, che dipende in parte dalla struttura (coibentazione, cappotto termico, isolamento etc.) ma soprattutto dal suo consumo energetico.

Migliorando l’efficienza con un impianto a energia rinnovabile si possono ottenere guadagni maggiori quando si procede alla vendita. Che si tratti di un impianto solare fotovoltaico o di uno termico, l’importante è tenere a portata di mano le certificazioni della messa a norma, fondamentale per vendere casa al meglio.

Leggi anche: Dove installare l’impianto fotovoltaico? Progettazione e valutazione del luogo

Vendere casa con impianto fotovoltaico: gli adempimenti da seguire

Sia che si voglia vendere che comprare casa, quando è presente un impianto solare collegato alla rete del GSE bisogna ricordarsi di procedere al cosiddetto trasferimento di titolarità che consente al nuovo proprietario di sostituirsi al precedente.

La documentazione da presentare varia a seconda degli accordi stipulati con il gestore dei servizi energetici e pertanto è consigliabile farsi seguire da un esperto che sappia consigliare l’iter burocratico più adatto alle esigenze del caso.

In generale, bisognerà dichiarare di fronte al notaio e presentare le certificazioni che attestino la potenza dell’impianto presente nell’abitazione, l’associazione o meno a un impianto di accumulo, la tipologia della convenzione sussistente con il GSE. Si tratta di un passaggio fondamentale per evitare di trovarsi nella condizione di non poter rivendicare il maggiore valore dell’immobile.

Il nuovo proprietario, infatti, dovrà necessariamente intestarsi tutte le utenze domestiche con le opportune volture, ma se non diversamente concordato prima della vendita, anche gli incentivi connessi all’impianto solare gli saranno accreditati come se fosse sempre stato di sua appartenenza.

Leggi anche: Energia elettrica affidabile: come scegliere la migliore soluzione per la fornitura

spot_img

Correlati

5 buoni propositi per un 2024 sostenibile: e tu, da dove cominci?

Con Capodanno dietro l'angolo, è giunto il momento di stilare la lista dei buoni...

Riciclare la carta regalo: istruzioni per il riuso

Carte, nastri, scotch, scatole e cartoni: a Natale il quantitativo di rifiuti si fa...

Camion solare: “Con il fotovoltaico, trasporti puliti”

Da anni, se non decenni, fior fiori di start up e di aziende automotive...
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.
spot_img