domenica, Maggio 16, 2021

Bonus bici 2021, la nuova finestra per i rimborsi aperta fino al 15 febbraio

Rimarrà aperta fino al prossimo 15 febbraio la finestra per ottenere il rimborso previsto dal bonus bici 2021. Servono SPID e scontrino d'acquisto. Ecco come accedervi e chi ne ha diritto.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Dal 14 gennaio al 15 febbraio 2021 si è aperta una nuova finestra per richiedere il bonus bici 2021, iniziativa che interessa tutti coloro che hanno acquistato bici, e-bike a pedalata assistita, monopattini, mezzi e servizi della mobilità assistita nel corso del 2020.

Importante per accedere ai rimborsi è avere lo SPID e aver conservato scontrino e fattura dell’acquisto.

Come funziona il bonus bici 2021

Il bonus bici, secondo il Decreto Rilancio di maggio, prevede un rimborso del 60% sui costi d’acquisto fino a un massimo di 500 euro.

I requisiti per richiedere il bonus bici sono:

  • Vivere in un capoluogo di regione, in una città metropolitana, in un capoluogo di provincia e/o in un comune con popolazione superiore a 50mila abitanti
  • Aver effettuato un acquisto di bici o monopattini dal 4 maggio al 2 novembre 2020
  • Essere in possesso dello scontrino parlante rilasciato dal venditore su cui viene indicata la natura dell’acquisto, la quantità e il codice alfanumerico posto sulla confezione.

Le Città metropolitane sono 14: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia.

Per la popolazione dei Comuni superiore a 50mila abitanti si fa riferimento ai dati Istat del 1 gennaio 2019.

Se in possesso dei requisiti occorre collegarsi al sito www.buonomobilità.it accedendo con le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico d’identità Digitale).

Leggi anche: Giornata mondiale della bicicletta: È boom per la bikenomics

Bonus bici 2021, chi può usufruire della nuova finestra per il rimborso

Bonus bici.

Possono utilizzare la nuova finestra del bonus bici, attiva fino al 15 febbraio 2021, tutti i cittadini che hanno effettuato le richiesta tra il 9 novembre e il 9 dicembre 2020, ma anche coloro che non hanno potuto ultimare la procedura e che non avevano ancora effettuato la pre-registazione.

In questa seconda finestra, sarà pubblicato l’elenco di tutti i negozianti aderenti all’iniziativa. Inoltre, è possibile acquistare anche on line ma solo presso i rivenditori accreditati.

Il buono mobilità può essere richiesto una sola volta e per l’acquisto di un solo bene tra:

  • biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita;
  • handbike nuove o usate;
  • veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, di cui all’articolo 33- bis del DL 162/2019, convertito con modificazioni dalla legge 8/2020 (es.  monopattini, hoverboard, segway);
  • servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture. 

I rimborsi del bonus bici 2021 saranno accreditati direttamente sul conto corrente, di cui è stato fornito il codice Iban, a partire dal 15 febbraio 2021.

Leggi anche: Roma, Raggi annuncia 150km di nuove piste ciclabili

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie