lunedì, 27 Settembre 2021

Come ti riciclo i pannelli con l’arte fotovoltaica

Una soluzione meravigliosa per ovviare allo smaltimento dei pannelli fotovoltaici: ecco come gli artisti reinterpretano i moduli solari.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Avresti mai pensato che fosse possibile un riciclo dei pannelli solari creativo? O che l’accostamento delle parole arte fotovoltaica fosse un binomio impossibile? Beh, se così fosse, ci hai visto lungo! Anzi, potresti trovare interessante le opere d’arte fotovoltaica che iniziano a invadere le gallerie e le esposizioni da un capo all’altro del globo.

Perché con un po’ di creatività e di impegno è possibile dare una nuova vita ornamentale anche ai pannelli solari, divertendosi e, soprattutto, avendo cura e riguardo dell’ambiente.

Il riciclo dei pannelli con l’arte fotovoltaica

Arte fotovoltaica

Investire in un impianto fotovoltaico è una scelta già di per sé profondamente ecologica e giusta, ma eliminare persino il problema dello smaltimento dei pannelli fotovoltaici diventa una soluzione geniale!

Ecco allora alcuni esempi di arte fotovoltaica creativa e alla portata di tutti che vi farà venire voglia di sfoggiare la vostra bravura esibendo le opere inimmaginabili che possono essere replicate con il fai da te.

Una seconda vita, artistica, per i pannelli

Arte fotovoltaica, riciclo dei pannelli

Prendiamo ad esempio il caso di Katie Repsis, responsabile della società EOL Solar che si occupa della seconda vita del fotovoltaico nel Wyoming, e che a Sheridan si è a lungo interrogata su come utilizzare in modo pulito e rispettoso i pannelli esausti o mal funzionanti.

Convinta della scarsa attenzione che si rivolge al riciclo dei pannelli, solitamente abbandonati in qualche discarica al termine della loro vita, si è data da fare per contrastare l’accumularsi di materiali di rifiuto. La sua idea? Regalare ai moduli una sorte gloriosa, all’interno di una galleria d’arte fotovoltaica!

Il riciclo dei pannelli solari come grandi tele su cui dipingere è nata pensando a quanto siano resistenti le componenti di cui sono fatti, quindi perché non approfittarne per realizzare qualcosa di esteticamente bello e accattivante?

Da pannello fotovoltaico a quadro

Arte fotovoltaica, riciclo dei pannelli

Molti sono gli aspetti che rendono così adattabile un modulo fotovoltaico al lavoro artistico, oltre al fatto di essere estremamente resistente. Tanto per cominciare, la presenza di una cornice portante. Secondo poi, l’insieme di cavi sul retro possono essere utilizzati sia come materiale di creazione che come conduttori per eventuali opere luminose. Infine, la copertura in vetro o resine molto lisce permette di poter facilmente rivedere il proprio operato se non se ne è completamente soddisfatti.

E così, coinvolgendo la professoressa Ashley Cooper della Sheridan High School e con l’ausilio della no-profit Circular Wyaoming, l’utilizzo dei pannelli come base per opere d’arte fotovoltaica ha iniziato a prendere piede nella cittadina e nello stato, tanto che sarà organizzato un vero e proprio evento dedicato a questo singolare genere d’arte fotovoltaica.

Murales, pensiline per gli autobus, opere d’arte fotovoltaica decorative, tutti su pannelli riciclati e colorati: l’effetto è incredibile. Presto, secondo Katie, i pannelli potrebbero sostituire i cartelloni pubblicitari eliminando ancora una volta un rifiuto ingombrante e dispendioso come la carta usata per le affissioni.

Arte fotovoltaica per l’ambiente e per il sociale

Arte fotovoltaica, riciclo dei pannelli

Una delle iniziative più interessanti parlando di arte fotovoltaica è The Solar Panel Art Series, che ha come obiettivo quello di creare una piattaforma dove le energie rinnovabili incontrano la creatività.

Ogni edizione, a partire dal 2016, ha coinvolto curatori ed artisti chiamati a rispettare un unico dictat per partecipare alle esposizioni: usare i pannelli fotovoltaici come mezzo artistico.  

I capolavori realizzati, che sono andati già in mostra a Berlino, Bonn, Crans-Montana, Madrid e New York, sono poi stati venduti in un’asta benefica in favore della Little Sun Foundation per un programma di “Scuola solare”.

In questo modo l’iniziativa non solo usa l’arte per il riciclo dei pannelli solari, ma promuove anche l’attenzione al sociale e al cambiamento.

L’anno scorso hanno partecipato anche gli Underdogs in un’edizione speciale che ha prodotto una serie di pannelli solari riciclati creativamente davvero entusiasmanti.

La tecnologia solare come materiale d’arte fotovoltaica

Arte fotovoltaica, the Art and Energy

E se quello che rimanesse della nostra era fosse un arazzo solare che sapesse trasmettere ai posteri tutta la nostra storia? A questo hanno pensato l’artista Chloe Uden e la botanica Naomi Wright quando hanno dato vita al collettivo The Art and Energy.

Osservando le celle fotovoltaiche, spesso “noiose” ed esteticamente non appaganti, il duo ha pensato di utilizzare una tecnica particolare per renderle scintillanti e colorate: le loro opere, ispirate alla natura ma anche alla tecnologie, sono uniche nel loro genere.

E visto che l’arte è anche utile, da ognuno dei loro lavori si può ricavare energia solare per i piccoli usi quotidiani, come la ricarica di uno smartphone!

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Correlati

Stella Vita ed Emilia 4, la rivoluzione della mobilità solare

Sembra l’auto di un film di fantascienza o di un cartone animato della Pixar,...

21 settembre 2021, Giornata Mondiale Zero Emissioni: ecco cosa fare per salvare la Terra

Oggi, martedì 21 settembre, è la Giornata Mondiale Zero Emissioni, nota come ZeDay: lanciata...

Rapporto Coldiretti, l’estate anomala figlia del cambiamento climatico: la più calda dal 1800 con 1283 nubifragi

Secondo Coldiretti l'effetto dei cambiamenti climatici con l’alternarsi di siccità e alluvioni ha fatto perdere al nostro paese oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra cali della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti.