giovedì, 30 Giugno 2022

I 10 paesi più ecosostenibili dove andare in vacanza: ecco la classifica

Gli effetti dei cambiamenti climatici stano diventando talmente tanto evidenti che sempre più persone e turisti prediligono raggiungere paesi più ecosostenibili, sia per beneficiare di maggiore tranquillità in termini di qualità dell’aria, dell’acqua e dei servizi, ma anche come scelta consapevole e responsabile, perché il destino di tutti è legato a doppio filo con quello degli altri.

Sapere come e in cosa vengono consumate le risorse non rinnovabili diventa sempre più una questione di primaria importanza: i viaggi costituiscono una fonte di emissione di CO2 molto cospicua, e quindi scegliere come e dove recarsi in vacanza ha il suo peso non indifferente.

Il turismo sostenibile, slow and green

I paesi più ecosostenibili al mondo sono quei luoghi in cui il benessere del territorio e dei suoi abitanti sono messi al centro dell’attenzione.

La cura degli spazi verdi e le politiche che incentivano il ricorso all’energia pulita, proveniente da fonti rinnovabili come il solare o l’eolico, incentivano un tipo di turismo non di massa, ma che riesca ad apprezzare le bellezze naturali e paesaggistiche del luogo con percorsi lenti ed educativi.

I paesi più sostenibili al mondo dunque mettono in campo pratiche, misure e politiche territoriali che preservano e riabilitano l’ambiente e le sue risorse, senza dimenticare la salute dei cittadini e delle comunità.

EPI – l’Environmental Performance Index

Esiste uno strumento, l’Environmental Performance Index, elaborato dalle università Yale e Columbia, che attraverso 40 indicatori di performance, 11 categorie di analisi e 180 paesi presi in considerazione, ogni anno stila una lista dei paesi più ecosostenibili al mondo, dando un’indicazione di massima su dove è meglio spendere le proprie vacanze green.

L’EPI classifica i territori in base alle prestazioni che essi mettono in atto contro i cambiamenti climatici, la salute ambientale e la vitalità dell’ecosistema.

Leggi anche: Le 10 città italiane più sostenibili

I 10 paesi più ecosostenibili in base all’EPI

Ecco quindi la classifica ufficiale secondo l’EPI dei paesi più ecosostenibili nel 2022. L’Europa è fortemente rappresentata, sebbene l’Italia è ancora lontana dall’entrare nella top ten collocandosi al 23esimo posto (perdendo anche qualche punto rispetto all’anno scorso).

Olanda

Con un risultato EPI di 77.90, l’Olanda si riconferma il paese più ecosostenibile al mondo, caratterizzato da una ricca biodiversità e da una qualità dell’aria eccellente, complici l’impulso alla mobilità elettrica e la spinta a ridurre le emissioni di gas e i cambiamenti climatici.

Gran Bretagna

I migliori punteggi in fatto di sanità pubblica e di qualità dell’acqua spettano invece all’Inghilterra che si distingue anche per la gestione dei combustibili fossili.

Finlandia

Boschi, tranquillità e silenzio: questo è ciò a cui pensiamo quando visualizziamo la Finlandia. Ma c’è di più. Questo paese ha puntato gran parte della sua economia sull’energia pulita, tanto da essere uno tra i primi al mondo ad essere alimentato all’80% da fonti rinnovabili

Malta

L’isola del Mediterraneo guadagna punti e posti, con la salvaguardia dei biomi terrestri e la protezione delle aree marine. Particolare attenzione è stata riservata al rimboschimento e riforestazione, così da ostacolare la desertificazione contro cui il territorio stava inesorabilmente andando.

Svezia

Più del 60% dell’energia svedese proviene da risorse rinnovabili. Lo sforzo non solo è a carico del governo ma anche dei privati cittadini che si impegnano strenuamente nella lotta contro i cambiamenti climatici, migliorando costantemente il luogo in cui abitano.

Lussemburgo

Benché piccolo di dimensioni, il Lussemburgo ha un cuore verde grande e palpitante. Le politiche di salvaguardia dell’habitat e delle risorse idriche, lo rendono uno dei paesi più ecosostenibili al mondo, in cui spendere in modo sano le proprie vacanze.

Slovenia

Capitanata da Ljubljana, la Slovenia sta facendo passi da gigante lungo il cammino dell’ecosostenibilità, rimuovendo le macchine dai centri abitati e puntando tutto sulla mobilità green, pubblica e privata.

Austria

Il grande pregio dell’Austria sta nella sua puntuale ed efficacissima gestione dei rifiuti, cosa che la fa annoverare tra i paesi più ecosostenibili al mondo secondo la classifica EPI. Notevoli anche gli sforzi nel campo dell’agricoltura, agrivoltaico e politiche di vitalità degli ecosistemi.

Svizzera

La bella perla delle Alpi e dei laghi è tanto verde quanto ecosostenibile: sebbene abbia perso il primato che aveva raggiunto negli anni scorsi, la Svizzera rimane uno dei paesi più ecosostenibili al mondo soprattutto per quanto riguarda l’approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili.

Islanda

Con i suoi paesaggi da fiaba, fatti di cascate, terme a cielo aperto, ghiacciai, montagne e deserti rocciosi, l’Islanda può puntare tutto sull’energia geotermica che alimenta gran parte delle attività dell’isola.

Correlati

Finanza etica, mobilità green ed economia circolare: ecco i cardini del climate change

Si parla sempre più spesso di responsabilità sociale d'impresa, di economia circolare e di...

Data Center a energia pulita contro la carbon thumbprint

L'ossatura su cui si regge internet, i data center, produce tanta energia carbonica quanto...

Crisi del gas, a cosa andiamo incontro

Non solo benzina alla stelle, ma proteste, scontri, manifestazioni, blackout e innalzamento dei prezzi:...