Home»New Story»Trapianto da record: 4 organi su un solo paziente, è la prima volta in Europa

Trapianto da record: 4 organi su un solo paziente, è la prima volta in Europa

L'Ospedale Molinette di Torino porta a compimento un intervento delicatissimo: polmoni, fegato e pancreas trapiantati durante un’unica maxi operazione su un solo paziente.

0
Condivisioni
Pinterest Google+

Non uno, ma ben quattro organi – pancreas, fegato e polmoni – sono stati trapiantati, per la prima volta in Italia e in Europa, in un’unica operazione durata oltre 15 ore.

È accaduto a Torino, all’ospedale Molinette, grazie alle équipe chirurgiche e anestesiologiche dei Centri Trapianto di Polmone e Fegato della Città della Salute, di cui fa parte il nosocomio. Il paziente, affetto da una severa forma di fibrosi cistica, era stato trasferito d’urgenza, in ventilazione meccanica, da Bari al capoluogo piemontese con un volo di Stato, nell’attesa del trapianto dei soli polmoni. A seguito del drastico peggioramento delle sue condizioni, dovuto a una disfunzionalità epatica, la decisione di sostituire anche fegato e pancreas. Una volta iscritto il paziente alla lista dei trapianti urgenti, sono stati prelevati gli organi di un giovane piemontese deceduto per trauma cranico.

Una maratona chirurgica durata 15 ore

La fibrosi cistica è una patologia congenita che altera le secrezioni di molti organi, rendendole dense e disidratate. Ecco perché si è reso necessario il trapianto combinato dei 4 organi più colpiti dalla malattia: polmoni, pancreas e fegato. La maratona chirurgica, nella notte tra lunedì e martedì scorsi, ha visto alternarsi due équipe mediche, intervenute prima sui polmoni e successivamente su fegato e pancreas. Il primo trapianto è stato effettuato da Massimo Boffini,  coadiuvato da Paolo Lausi. Il secondo intervento combinato è stato diretto da Renato Romagnoli, reduce da due trapianti poche ore prima, insieme a Damiano Patrono e Francesco Tandoi. L’operazione è tecnicamente riuscita: gli organi hanno ripreso regolarmente le loro funzioni, mentre il 47 enne dovrà ora affrontare il decorso postoperatorio.

Leggi anche: Riuscito il trapianto del piccolo Alex: il piccolo sarà dimesso

Un altro successo per un’eccellenza italiana

Il trapianto combinato segna un ulteriore successo del reparto chirurgico della Città del Sole, che per prima in Europa è riuscita nell’intento. Il Centro Trapianto di Fegato ha compiuto 30 anni di attività proprio in questi giorni. Una nota diramata dall’ospedale sottolinea l’eccezionalità di questo trapianto:

L’operazione conferma l’importante vocazione trapiantologica della Città della Salute di Torino e attesta il ruolo di leadership del Centro Trapianti di organi toracici e del Centro trapianti di fegato e pancreas nel panorama nazionale e internazionale

Non solo: il paziente è stato sottoposto a quello che Romagnoli ha definito un intervento risolutivo. La fibrosi cistica è una malattia genetica: in questo caso, i geni degli organi trapiantati sono diversi. Ovvero, la patologia non potrà più attaccare e indebolire i nuovi organi, restituendo al paziente un tenore di vita migliore del precedente.

Leggi anche: Realizzato il primo cuore artificiale stampato in 3D

di Enrica Vigliano

Articolo Precedente

La Nutella dice addio alla plastica, gli imballaggi saranno riciclabili

Articolo Successivo

Come costruire una casa senza inquinare: la storia di Messapia Style

Nessun Commento Presente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *