giovedì, Ottobre 22, 2020

Torino, 500mila Euro da un donatore anonimo per i bambini malati

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Un’eredità da capogiro destinata ai bambini ammalati da un benefattore anonimo: non è il finale di un romanzo di Dickens ma quello che è successo al Regina Margherita di Torino. Un nuovo reparto pediatria dedicato alle malattie metaboliche è il risultato della corposa quanto inaspettata donazione. Il benefattore, rimasto anonimo, ha destinato nel suo testamento ben 500mila Euro al reparto diretto dal Dott. Marco Spada. Altri 100mila sono stati stanziati dalla Fondazione Forma Onlus per l’acquisto di arredi e decorazioni. Il nuovo reparto è stato inaugurato proprio questa mattina e presentato da Franca Fagioli, capo del Dipartimento di Pediatria e specialità pediatriche della Città della Salute:

Grazie a questa ristrutturazione, passiamo da 8-10 letti, per altro in cameroni, a 14-16 in camere che potranno essere doppie o singole, a seconda delle condizioni cliniche dei pazienti e dalla necessità o meno di avere un genitore sempre accanto.

La stessa Fondazione Forma, che non è nuova a questo tipo di iniziative, sta raccogliendo fondi per rimettere a nuovo anche altre aree dell’ospedale, in particolare i reparti di Nefrologia e Gastroenterologia e il centro trapianti. Altri dipartimenti che saranno ristrutturati nel prossimo futuro sono, sempre a detta della Fagioli, gli ambulatori di Oncologia e Pediatria, di competenza dell’Università di Torino. Leggi anche: HA IL FIGLIO MALATO: I COLLEGHI LE DONANO 471 GIORNI DI FERIE PER STARGLI VICINO di Marianna Chiuchiolo

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Papa Francesco, sì alle unioni civili: “Le persone omosessuali hanno diritto a una famiglia”

Inclusione, è la parola d’ordine della nuova iniziativa civile di Papa Francesco....

L’Irlanda è il primo paese europeo a imporre un nuovo lockdown

La chiusura totale inizierà alla mezzanotte di oggi e durerà sei settimane. Saranno consentiti solo spostamenti strettamente necessari, ma le scuole, considerate tra i servizi essenziali, rimarranno aperte.

Uccisa dal fidanzato durante il lockdown, oggi la Laurea a Lorena Quaranta

Tra le tante conseguenze del lockdown ci sono purtroppo anche le violenze...

Stanchezza da pandemia: perché siamo più tristi e tesi?

Di recente sentiamo spesso parlare di stanchezza da pandemia. Ma di cosa...