lunedì, Agosto 8, 2022

Summit Nato a Madrid, Biden: “Più forze militari Usa in Ue e in Italia”. Mosca: “Risponderemo”

Summit Nato in corso a Madrid: ecco cosa è stato detto dai leader dell'Alleanza durante l'incontro al vertice nella capitale spagnola.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Summit Nato in corso a Madrid: ecco cosa sta succedendo. I lavori al vertice nella capitale spagnola sono stati aperti dal presidente Usa Joe Biden, che ha detto: “Oggi lanciamo un messaggio: la Nato è forte e unita”. L’inquilino della Casa Bianca ha ribadito che gli Stati Uniti si impegneranno a rafforzare la propria presenza militare in Europa, con unità difensive aeree aggiuntive in Italia e Germania.

Joe Biden si è pure espresso sull’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato e prima dell’inizio del summit ha detto: “Putin voleva la ‘finlandizzazione’ dell’Europa, ha ottenuto la ‘natificazione’ di Finlandia e Svezia. Questo è esattamente quello che andava fatto per garantire la sicurezza dell’Europa. Con loro la Nato sarà più forte e sicura”.

Summit Nato, il Premier Sanchez: “Putin non vincerà, l’Ucraina e la pace prevarranno”

Summit Nato a Madrid: il Premier spagnolo Pedro Sanchez ha tenuto un lungo discorso durante la riunione dei capi di Stato e di Governo della Nato. Ha detto:

Quello che ci preoccupa di più è che molti mettono in dubbio la natura dell’equilibrio che abbiamo raggiunto negli ultimi decenni. Ci saranno tensioni ma non possiamo tollerare che i Paesi violino e ignorino le norme internazionali.

la guerra in Ucraina rappresenta un attacco a questo ordine internazionale. Qui mandiamo un chiaro messaggio a Putin: non vincerai. L’Ucraina prevarrà e la pace prevarrà.

Finlandia e Svezia hanno abbandonato la loro storica neutralità, la Germania ha abbandonato il tetto alle spese militari… stiamo rafforzando la nostra Alleanza per fornire pace e sicurezza.

Non si è fatto attendere il commento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che sta seguendo in teleconferenza i lavori in corso al summit Nato a Madrid. Ha detto: “Gli obiettivi dell’Ucraina sono esattamente gli stessi dell’Alleanza. Siamo interessati alla sicurezza e alla stabilità nel continente europeo, nel mondo”.

Summit Nato a Madrid: la risposta di Russia e Cina

Summit Nato a Madrid: la risposta di Russia e Cina

Summit Nato a Madrid: l’ipotesi di un’espansione dell’Alleanza atlantica a Finlandia e Svezia è stata commentata pure dal vice-ministro degli Esteri russo Serghei Ryabkov, che ha detto: “L’ulteriore allargamento della Nato è una mossa destabilizzante che non porterà maggiore sicurezza agli stessi membri dell’Alleanza. La Russia ha la capacità e le risorse per rispondere allo schieramento di nuove forze Usa in Europa e non è intimidita da questa mossa. Washington avrebbe potuto evitare tale escalation”.

Sui lavori in corso a Madrid non è mancato il commento della Cina, col portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lljian che ha mosso critiche aperte ai Paesi dell’Alleanza, specie in riferimento alle parole del consigliere per la Sicurezza nazionale Usa Jake Sullivan che ha promesso l’approvazione al termine del vertice in Spagna di un documento strategico che farà riferimento pure alle sfide poste da Pechino.

Llijan ha detto: “La Nato ha continuato ad entrare nella regione Asia-Pacifico. Alcuni Stati membri hanno inviato aerei e navi da guerra nelle acque circostanti la Cina per condurre manovre militari, creando tensioni. La Nato continua ad alimentare lo scontro di gruppo e la comunità internazionale dovrebbe mantenere un alto grado di vigilanza”.

Summit Nato, Draghi: “Italia accoglie l’adesione all’Alleanza di Finlandia e Svezia”

Al summit Nato in corso a Madrid è intervenuto pure il Premier italiano Mario Draghi, che ha detto:

L’Italia accoglie con favore l’adesione all’Alleanza Atlantica, ai sensi dell’arti

colo 10 del Trattato di Washington, di Finlandia e Svezia, la cui sicurezza non deve essere messa a repentaglio in alcun modo. L’Italia afferma la sua determinazione a concorrere sin d’ora, in stretta consultazione con Finlandia e Svezia e nei modi più appropriati, alle loro esigenze di sicurezza e difesa.

Confermo in proposito la validità degli impegni esistenti nel contesto europeo, ivi incluso l’articolo 42.7 del Trattato istitutivo dell’Unione Europea, ovvero l’impegno alla difesa reciproca in caso di aggressione militare subita da uno Stato membro.

Si tratta di una decisione sovrana, assunta democraticamente, da due Paesi che sono membri dell’Unione Europea e che condividono i principi ispiratori dell’Alleanza Atlantica, con la quale da anni collaborano strettamente.

Svezia e Finlandia rafforzeranno il carattere dell’Alleanza come comunità basata sullo stato di diritto e sui valori democratici. Con le loro capacità, i due Paesi contribuiranno in modo significativo alla sicurezza ed alla missione difensiva dell’area euro-atlantica.

Leggi anche: Medvedev: “L’Ue potrebbe sparire prima dell’entrata dell’Ucraina”

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie