venerdì, Dicembre 2, 2022

Medvedev: “L’Ue potrebbe sparire prima dell’entrata dell’Ucraina”

Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, utilizza termini a volte molto forti. Ciò che emerge è un'odio nei confronti dell'Ue e dell'Occidente.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, è tornato ad attaccare l’Occidente sull’adesione dell’Ucraina all’Unione Europea, facendo intendere che quest’ultima potrebbe non esistere più prima che Kiev riesca ad aderirvi.

Sono tanti però gli attacchi verbali che l’ex presidente russo nei mesi scorsi ha perpetrato nei confronti dell’Europa, e dell’Occidente più in generale, in cui traspare tutto il suo odio e risentimento.

Medvedev: attacchi gratuiti all’Europa

Medvedev

Ecco cosa ha detto Dmitry Medvedev, ex presidente russo e attualmente vicepresidente del Consiglio di sicurezza, sul suo canale Telegram, riguardo al futuro dell’Unione Europea:

E se anche l’Ue sparisse prima dell’entrata dell’Ucraina? Mi viene da pensare a quale scandalo, a quali sacrifici sono stati fatti sull’altare dell’adesione all’Ue e a quale inganno delle aspettative degli ucraini infelici.

Gli ucraini saranno sotto verifica per decenni. Pertanto, la vera scadenza è la metà del secolo. Non prima.

Ha poi proseguito facendo un paragone con la realizzazione, mai avvenuta, del comunismo in Unione sovietica e la prospettiva europea dell’Ucraina: nel primo caso non si è realizzata e l’Urss è crollata. Medvedev non si risparmia negli attacchi gratuiti verso l’Occidente. Qualche giorno prima aveva dichiarato nei confronti della presidente di Commissione Ue, Ursula von der Leyen, di essere “specialista del parto, e di preparare gli ucraini a morire per l’Ue”.

Parole poco carine anche per i presidenti Macron, Scholz e Draghi in visita a Kiev, da lui chiamati “mangia rane, würstel e spaghetti”, oppure riguardo al possibile accordo tra Usa e Ucraina, per assicurare a quest’ultima la fornitura di gas nel prossimo inverno, Medvedev avrebbe affermato:

Kiev ha intenzione di pagare le consegne in due anni, ma chi ha detto che tra due anni l’Ucraina esisterà ancora sulle mappe mondiali?

E ancora il 7 giugno nelle sue dichiarazioni traspare tutto il suo odio verso l’Occidente:

Sono bastardi e degenerati. Vogliono la morte per noi, per la Russia. E finché sarò vivo farò il possibile perché spariscano.

Leggi anche: Guerra Ucraina, Putin: “Usa non sono messaggeri di Dio in terra, nulla tornerà come prima”

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie