lunedì, Marzo 8, 2021

Spostamenti tra comuni Natale e Capodanno, possibile modifica del decreto

Mercoledì il Governo deciderà se cancellare il divieto di spostamenti tra comuni o estendere l'interpretazione delle situazioni di necessità.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

In questi giorni il Premier Giuseppe Conte sta valutando l’ipotesi di allentare il divieto di spostamenti tra comuni limitrofi nelle giornate del 25, 26 dicembre e del 1 gennaio. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, non condivide questa ipotesi.

Mercoledì si discuterà una mozione, presentata dalle forze d’opposizione, che mira alla cancellazione della restrizione. Si potrebbe attuare una modifica del decreto o un aggiornamento delle Faq (domande frequenti) estendendo l’interpretazione delle situazioni di necessità.

Festività natalizie, l’opposizione contesta divieto di spostamenti tra comuni

spostamenti tra regioni_opposizione
I leader dell’opposizione, Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi.

Durante il periodo natalizio che va dal 21 dicembre al 6 gennaio saranno limitati gli spostamenti tra regioni ad eccezione della possibilità di tornare al proprio comune di residenza o domicilio, sempre se luogo di provenienza e di destinazione rientrano nell’area gialla. Il 25, 26 e 1 gennaio sarà possibile spostarsi solo all’interno del proprio comune.

In una nota congiunta i capogruppo di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia al Senato hanno espresso alcune perplessità, che un qualsiasi abitante di un piccolo centro potrebbe avere:

Ci si può muovere liberamente da un punto all’altro di una grande città come Roma o Milano percorrendo anche trenta chilometri di distanza, ma si impedisce a familiari di attraversare la strada il giorno di Natale perché residenti in Comuni limitrofi.

Di Maio favorevole agli spostamenti tra comuni

spostamenti tra regioni_di maio
Il ministro degli Esteri, Luigi di Maio.

Anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, proveniente da una realtà di provincia appoggia il pensiero dell’opposizione riguardo ad una modifica del divieto di spostamento tra comuni nei giorni festivi. In una nota su Facebook ha espresso il suo parere:

Ritengo che sia assurdo non permettere ai familiari che abitano in piccoli Comuni limitrofi di trascorrere il Natale e il Capodanno insieme.

Ci sono grandi città da milioni di persone con una densità molto vasta dove è possibile spostarsi liberamente, mentre tra piccoli comuni di poche migliaia di persone non è permesso.

Questo è un problema che va risolto e mi auguro che tutte le forze di maggioranza siano d’accordo nel trovare una soluzione.

Leggi anche: Dpcm 3 dicembre: divieto di spostamenti tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio

La ministra Bellanova ribadisce la sua posizione

spostamenti tra regioni_bellanova
Teresa Bellanova, ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, esponente del partito di Italia Viva.

Sin dall’approvazione del decreto in Consiglio dei Ministri il ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, aveva mostrato il suo disappunto, posizione condivisa anche da Italia Viva, partito di appartenenza della Bellanova. Oggi vedendo che anche altri politici di partiti diversi la pensino allo stesso modo ribadisce la sua posizione:

Leggo con piacere che diversi esponenti politici, anche autorevoli colleghi di governo di partiti diversi dal mio, finalmente danno atto che il divieto di spostamento dal proprio comune a Natale e Capodanno è una misura eccessiva, incomprensibile e ingiusta, specie per chi abita nei Comuni più piccoli.

Leggi anche: Nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi anche a Natale. Ecco cosa sappiamo

Il ministro Speranza parla di prudenza

spostamenti tra regioni_roberto speranza
Il ministro della Salute, Roberto Speranza.

I giorni dopo la pubblicazione del Dpcm sono sorte diverse proteste da parte di politici appartenenti a diversi partiti. Questo ha portato il Governo a ripensare e rivedere alcuni punti, in particolare quello relativo agli spostamenti tra comuni nei giorni festivi. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha ribadito la necessità di proseguire sulla linea della massima prudenza.

Dello stesso avviso anche altri politici, come il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Speranza, ospite a Porta a Porta, si è così espresso:

Ho molto rispetto per il dibattito parlamentare, da qui a Natale ci sono due settimane, e ancora un pezzo di discussione, ma per me le norme approvate dal governo sono giuste.

Mi piacerebbe dire che è tutto finito ma purtroppo non è così. Abbiamo chiesto ancora pazienza e sacrifici agli italiani anche per questo Natale.

Leggi anche: Nuovo Dpcm Natale, come saranno le vacanze degli italiani?

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie