martedì, Gennaio 26, 2021

Salvini contro Azzolina: “Se facesse la Maturità non passerebbe”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Da giorni è scontro tra il leader della Lega Matteo Salvini e il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. Tutta colpa del plexiglass, ma non come materiale in sè o come possibile soluzione anti contagio nelle scuole, ma semplicemente per come si scrive.

La guerra del plexiglass

Salvini boccia sui social l’operato della Azzolina, riportando in un tweet lo sfogo di una mamma nei confronti della scuola. Ecco cosa aveva scritto il leader del carroccio:

Le follie del governo sul decreto Scuola: lo sfogo di una mamma, e come lei tante famiglie in tutta Italia che chiedono sorrisi e speranza per i loro figli, non il plexiglas. Non è questo il futuro da dare agli studenti. #AzzolinaBocciata

Non si è fatta attendere la replica della responsabile all’Istruzione:

Non hai letto il decreto (non è una novità), fai propaganda sulla sicurezza (non ci sarà nessuna gabbia di plexiglass). E non sai neanche come si scrive “plexiglass”. Essere bocciata da te è una promozione. Basta fake news, con la salute dei bambini non si scherza.

Leggi anche: Scuola. Azzolina: “Abbiamo approvato un decreto in piena emergenza. Ora pensiamo a settembre”

Per una “s” in più

La lingua italiana è assai bella ma complessa. In supporto alla diatriba linguistica tra i due politici su come si scrive plexiglass, ecco la descrizione della Treccani:

plèxiglas (o plexiglàs) s. m. – Nome commerciale (più propriam. marchio registrato) di una resina termoindurente (metacrilato di metile), infrangibile, trasparente, più leggera del vetro, in luogo del quale viene adoperata per molti usi: se ne fanno oggetti di fantasia, bacchette, lastre, tubi, ecc., e parti di aeromobili.

Leggi anche: Salvini mangia ciliegie in conferenza stampa e scatena la bufera politica

Salvini contro Azzolina

Non trova una conclusione lo scontro a colpi di social tra Matteo Salvini e Lucia Azzolina. Il tema della scuola è caldo e delicato, ai blocchi di partenza della Maturità post Covid lo è ancora di più. Secondo il leader della Lega il mondo della scuola in Italia sarebbe lasciato alla deriva da un governo che non si interessa di istruzione. La presenza della Azzolina al Ministero apposito, secondo Salvini, la dice lunga sullo stato dei lavori:

Mentre continua a non dare risposte su riaperture, messa in sicurezza e assunzioni, a Vicenza c’è un modello che proporremo a livello nazionale per dare un segnale a studenti, insegnanti e famiglie. Sulla scuola dovevamo fare di più. In Italia siamo stati a parlare di plexiglass con un ministro che se facesse l’esame di maturità non lo passerebbe.

Leggi anche: Maturità 2020: questa notte è ancora nostra. Da domani il via all’esame in presenza di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie

Cinque anni dalla scomparsa di Giulio Regeni, Mattarella: “L’Egitto dia risposte adeguate”

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella “in questo giorno di memoria” rinnova la solidarietà alla famiglia Regeni e chiede un impegno “comune per giungere alla verità”.

Olimpiadi Tokyo 2021, Italia verso l’esclusione. Entro mercoledì la decisione del CIO

Entro mercoledì 27 gennaio arriverà la decisione del CIO sull'esclusione dell’Italia dalle...

Covid, spunta l’idea di una zona rosso scuro in Europa: cos’è e quali le regole per viaggiare

Dall'Europa arriva l'idea di istituire la zona rosso scuro per indicare dove la circolazione del virus è molto alta. Ecco cos'è, pechè è necesssaria e quali sono le regole.

Brescia, arrestato primario: “Ha indotto la morte di pazienti Covid con farmaci non idonei”

È successo a Montechiari, presidio degli Ospedali Civili di Brescia. Il primario Carlo Mosca è ora accusato di omicidio volontario.

Manifestazioni e proteste in Russia e nel mondo per la liberazione di Alexey Navalny

Mentre l'ormai noto oppositore di Putin, Alexey Navalny, è in carcere, in Russia, ma non solo, si rivendicano democrazia e libertà e si chiede la liberazione del dissidente avvelenato.