lunedì, Ottobre 26, 2020

Scuola. Azzolina: “Abbiamo approvato un decreto in piena emergenza. Ora pensiamo a settembre”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Approvato il Decreto scuola che disciplina gli Esami di Stato conclusivi del I e del II ciclo di istruzione, la valutazione finale degli alunni, la conclusione dell’anno scolastico 2019/2020 e l’avvio del 2020/2021, le procedure concorsuali straordinarie per la Scuola secondaria di I e II grado. Ma per come si tornerà sui banchi in sicurezza a settembre, c’è ancora incertezza.

Un decreto in emergenza

Il decreto firmato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è legge e, secondo il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina:

È un provvedimento nato in piena emergenza che consente di chiudere regolarmente l’anno scolastico. Ora definiamo le linee guida per settembre, per riportare gli studenti a scuola in presenza e in sicurezza.

Leggi anche: Lettera aperta al Ministro Azzolina: “Regaliamo ai bambini l’ultimo giorno di scuola”

I punti focali del decreto scuola

Lucia Azzolina
Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.
Il decreto scuola regolamenta Esami, concorsi e soprattutto la chiusura dell’anno scolastico 2019-2020, reso complicato dall’emergenza sanitaria. Ecco i punti focali del decreto: Esami di Stato con la conseguente valutazione finale degli studenti del I e II ciclo. In seguito alle misure prese a casua dell’emergenza coronavirus, l’Esame di Stato del I ciclo coincide con la valutazione finale da parte del Consiglio di classe, che terrà conto anche di un elaborato consegnato e discusso online dagli studenti. Mentre per la maturità è prevista la sola prova orale in presenza. Voti alla scuola primaria. Tornano i giudizi descrittivi al posto dei voti in decimi. La novità sarà reintrodotta dal prossimo anno scolastico. Una successiva Ordinanza del Ministero dell’Istruzione darà alle scuole tutte le indicazioni operative. Più tutele per gli alunni con disabilità. I dirigenti scolastici, secondo specifiche e motivate richieste da parte delle famiglie degli alunni con disabilità, tenendo conto anche della particolarità di questo anno scolastico, dopo aver sentito i Consigli di classe e acquisito il parere del Gruppo di lavoro per l’inclusione della loro scuola, potranno consentire la reiscrizione dell’alunno allo stesso anno di corso frequentato nell’anno scolastico 2019/2020. Questo permetterà di recuperare il mancato conseguimento degli obiettivi didattici e inclusivi per l’autonomia, stabiliti nel Piano educativo individuale. Privatisti. I candidati privatisti che dovranno sostenere l’Esame del II ciclo nella sessione straordinaria di settembre, in attesa di conseguire il diploma, potranno partecipare con riserva alle prove di ammissione ai corsi di Laurea a numero programmato e ad altre prove previste dalle Università, o alla formazione superiore post diploma. Potranno partecipare con riserva anche a procedure concorsuali pubbliche, selezioni e procedure di abilitazione per le quali sia richiesto il diploma di II grado. Edilizia scolastica. Velocizzata l’esecuzione degli interventi di edilizia scolastica: fino al 31 dicembre 2020 i sindaci e i presidenti delle Province e delle Città metropolitane potranno operare con poteri commissariali. Precari e il concorso straordinario. I docenti che hanno i requisiti per partecipare al concorso straordinario per l’ingresso nella Scuola secondaria di I e II grado, non sosterranno più una prova a crocette, ma una prova con quesiti a risposta aperta, al computer. Prova diversa per ciascuna classe di concorso. Il bando di concorso, già pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine aprile, sarà modificato tenendo conto delle novità introdotte. Le prove si svolgeranno appena le condizioni epidemiologiche lo consentiranno. Ai vincitori di concorso immessi in ruolo nel 2021/2022 che rientrano nella quota di posti destinati all’anno scolastico 2020/2021 sarà riconosciuta la decorrenza giuridica del contratto, anche ai fini dell’anzianità, dal 1° settembre 2020. Supplenti. Come funzioneranno le graduatorie? Saranno aggiornate, ma anche provincializzate e digitalizzate. Si attuerà, perciò, quanto previsto dal decreto scuola di dicembre, con una semplificazione per garantire l’attuazione delle nuove regole in tempo per il nuovo anno scolastico: il Ministero potrà emanare un’apposita Ordinanza. Non saranno più le segreterie ma gli Uffici territoriali del Ministero a seguire il processo e assegnare le supplenze. La presentazione delle domande sarà informatizzata; le supplenze saranno assegnate più rapidamente. Tavolo sui percorsi abilitanti e su quello per diventare insegnanti, presieduto dal Ministro. Leggi anche: Piemonte, primi bambini a scuola. Cirio: “Buona pratica da estendere all’Italia” di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Gerry Scotti: “Ho il Covid, purtroppo prima o poi ce lo faremo tutti”

Il noto conduttore televisivo, volto di punta di Mediaset ha ammesso di...

Fondo perduto e indennizzi, tutte le misure in arrivo con il nuovo Dpcm

Il Governo ha previsto ristori veloci per circa 350mila attività: rimborsi alle imprese che da oggi sospendono le attività e sostegno per quelle obbligate a rispettare il coprifuoco in vigore.

Nuovo Dpcm, da oggi cambiano le abitudini degli italiani. Ecco come

Entrato in vigore questa notte e valido fino al 24 novembre, il...

Chi è Andrea Dermanis, lo storico fidanzato di Mika

È un regista e documentarista, impegnato nel mondo dell’intrattenimento e della musica. L’incontro con Mika è avvenuto dietro le quinte di uno show televisivo, quasi quindici anni fa, e sono insieme da allora.

Riccardo Muti a Conte: “Chiudere i teatri è ignorante e insensibile. Ci ripensi”

L'ultimo Dpcm del Governo chiude i luoghi della cultura come cinema, teatri...