“L’85% degli italiani ha problemi d’ansia”: psicoterapia unica via per la salute mentale

Il prossimo 10 ottobre si celebra la giornata mondiale della salute mentale che ha l'obiettivo di diffondere l'importanza per il benessere psichico e di sensibilizzare i cittadini su tematiche psicologiche.

Melissa Matiddi
Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.
spot_img

La salute mentale è una tematica che troppo spesso viene dimenticata o peggio ancora ignorata.

Non a caso, l’Organizzazione Mondiale per la Sanità, OMS, in vista della giornata mondiale per la salute mentale che si celebrerà la prossima settimana, ha scelto come slogan dell’iniziativa la frase: ” Le nostre menti, i nostri diritti.”

Al fine di sottolineare e rimarcare il diritto di ogni soggetto a prendersi cura del proprio benessere mentale sono previsti moltissimi eventi in tutta Italia e non solo.

Salute mentale: com’è la situazione nel nostro paese

Tutti, ovunque si trovino, hanno diritto al più alto livello possibile di salute mentale.

Ciò include prevenzione, cure accessibili e di buona qualità, libertà, indipendenza e inclusione nella comunità.

Scrive l’OMS al fine di promuovere il benessere mentale di ogni individuo in occasione della giornata mondiale della salute mentale che si celebra ogni anno il 10 ottobre e che sui social prende il nome di #MentalHealthMAtters.

Secondo uno studio di Assosalute, l’85% degli italiani soffre di disturbi legati allo stress. Quasi 9 italiani su 10 sono colpiti da stanchezza, irritabilità, mal di testa, insonnia, dolori muscolari e ansia.

Le donne e i giovani risultano essere le categorie più colpite in assoluto. Il metodo più diffuso che viene utilizzato per porre rimedio a questo tipo di malessere è il sonno.

Viene scelto infatti dal 52% degli italiani, seguito da un 27% che ricorre a farmaci di automedicazione e da un 27% che pone attenzione all’alimentazione.

Malgrado esistano tanti suggerimenti utili per affrontare lo stress e l’ansia provocati dai disturbi mentali, la soluzione migliore è quella di rivolgersi ad un professionista.

Per fortuna, la concezione negativa che veniva associata un tempo alla salute mentale è stata sdoganata. Il benessere psichico sembra non far più paura agli italiani che sempre più spesso decidono di intraprendere percorsi di psicoterapia.

Si tratta di un traguardo molto importante che necessita però di un lavoro continuo perché se da un lato il termine benessere richiama un’accezione positiva, dall’altro quello di malattia mentale spaventa ancora molto.

Ecco perché è importante sensibilizzare i cittadini su questa tematica.

Ospedali con Bollini rosa: cosa sono e come usufruire dei servizi gratuiti di diagnosi

Tra le tante iniziative, messe in piedi per il 10 ottobre, troviamo anche gli ospedali con bollini rosa. L’evento di quest’anno è dedicato a Barbara Capovani, la psichiatra uccisa a Pisa.

Lo scopo dei bollini rosa è quello di permettere a tutti i cittadini di informarsi liberamente rispetto alla propria salute mentale tramite visite, test di valutazioni per depressione, infopoint, conferenze e distribuzione di materiale illustrativo e di accedere facilmente alle cure superando paure e pregiudizi.

Si tratta quindi di giornate in cui vengono erogati servizi gratuiti per permettere a quanti più soggetti di conoscere l’esistenza di specifiche patologie o problemi relativi allo spettro mentale.

I servizi a disposizione della popolazione sono consultabili nella sezione dell’open day a partire dallo scorso 28 settembre.

Salute mentale: a Bruxelles si celebra la conferenza per la prevenzione del benessere psichico

Non solo in Italia, ma anche all’estero, il tema della salute mentale è molto dibattuto.

Infatti, la Commissione Europea ha organizzato una conferenza per la giornata mondiale della salute mentale a Bruxelles, il 10 ottobre, che si terrà dalle 9.00 alle 13.00 presso la sala “Concerto Nobile” nel Leopold Quarter nella capitale belga.

Il Commissario europeo per la sicurezza e la salute alimentare, Stella Kyriakides, presiederà questo evento per scambiare opinioni su alcuni argomenti: la salute mentale in tutte le politiche, promozione e prevenzione e libero accesso a tutti i cittadini.

Lo scopo è quello di riunire i rappresentanti delle istituzioni europee, dei governi nazionali e di altri partner interessati per aumentare la consapevolezza e l’importanza che riveste la salute mentale di ogni individuo.

spot_img

Correlati

Adhd in età adulta: come riconoscerlo e affrontarlo

Negli ultimi decenni, il panorama della salute psicologica sta avendo una significativa avanzata. Questo...

Logopedia e disturbi del linguaggio: quando è necessario intervenire

Sempre più spesso si sente parlare di logopedia, ma risulta ancora difficile comprendere di...

Bonus psicologo, come funzionano le graduatorie e quando saranno disponibili?

Bonus psicologo, da oggi 18 marzo fino al 31 maggio 2024 sarà possibile richiederlo...
Melissa Matiddi
Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.
spot_img