sabato, Luglio 11, 2020

Raggi: “Le strade intitolate ai fascisti saranno dedicate agli eroi dell’Olocausto”

2
Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

I residenti di via Donaggio e via Zavattari a Roma dovranno presto aggiornare documenti e registrazioni. Lo ha annunciato Virginia Raggi in un post su Facebook, dopo la conclusione della campagna portata avanti insieme agli studenti dei Municipi IX e XIV. L’iniziativa aveva lo scopo di cancellare dallo stradario – se non dalla memoria – della capitale i nomi di due personalità legate al fascismo e alle leggi razziali per sostituirli con quelli di chi si oppose al regime. Al loro posto a Roma avremo via Mario Carrara, largo Nella Mortara e via Enrica Calabresi, scienziati che si distinsero perché nella prima metà del secolo scorso rifiutarono di firmare il Manifesto della Razza. Leggi anche: Romani, pulitevi la strada sotto casa: la soluzione M5S per emergenza rifiuti

Chi sono i 3 scienziati a cui verranno intitolate le strade

Mario Carrara, considerato uno dei padri della medicina legale in Italia, fu arrestato nel 1936 per attività contro il regime fascista. Nella Mortara, fisica sperimentale, fu una delle prime docenti donne della Sapienza e unica donna a lavorare agli esperimenti di Enrico Fermi in via Panisperna. I loro nomi sostituiranno quello di Arturo Donaggio sui muri di Primavalle. Enrica Calabresi, infine, fu una zoologa che ebbe tra i suoi studenti l’astrofisica di fama mondiale Margherita Hack, e che morì suicida per evitare la deportazione. A lei sarà dedicata quella che era via Zavattari a Castel Romano. La procedura per il cambio di nomi delle strade è partita lo scorso anno, in occasione dell’80esimo anniversario delle leggi razziali e si concluderà a breve. La Raggi, però, assicura che non ci saranno disagi per i residenti:

Voglio precisare a tutti i cittadini e commercianti residenti in quelle vie che il cambio sarà effettivo solo al termine dell’iter amministrativo, che saranno adeguatamente informati nelle prossime settimane e che gli uffici capitolini faranno il massimo per agevolare il passaggio e la modifica dei documenti. Sono orgogliosa di questo processo di partecipazione che ha visto protagonisti soprattutto i ragazzi. Credo sia molto significativo che la scelta sia caduta su tre scienziati, tra i quali due donne, che ebbero il coraggio di opporsi al Manifesto della Razza e non si resero complici dell’orrore delle leggi razziali.

Leggi anche: Roma, se ricicli le bottiglie di plastica non paghi l’autobus di Marianna Chiuchiolo

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Correlati

ISTAT, produzione industriale +42,1%: Stiamo uscendo dalla crisi?

Pubblicati i dati dell’Istituto nazionale di statistica che comunica: “A maggio 2020 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti del 42,1% rispetto ad aprile”.

Jennifer Aniston e Tom Hanks infuriati: “Chi non usa la mascherina si vergogni”

Da quando ha aperto il profilo Instagram, l’attrice Jennifer Aniston è sotto...

Conte verso proroga stato di emergenza Covid al 31 dicembre

L’Italia non è ancora fuori pericolo dal rischio contagi da Covid 19....

Popolari

Daniela Zanardi: “Fate di tutto per salvare Alex, purché ci sia speranza”

Il nuovo bollettino medico parla di rischio di eventi avversi che potrebbero aggravare ulteriormente le condizioni del campione. La moglie è con lui ma eviterebbe l'accanimento terapeutico.

Calendario Maya: il mondo finirà il 21 giugno 2020?

Secondo un’errata interpretazione del calendario, la vera fine del mondo non sarebbe stata il 21 dicembre 2012 ma sarà il 21 giugno 2020. La bufala che sta facendo impazzire il web.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Tiziano Ferro: “Un figlio con mio marito grazie al fostering”

Tiziano Ferro e il marito stanno pensando di avere un figlio. Tra le strade da percorrere, il fostering, una specie di affidamento temporaneo.

Europa: ecco dove gli italiani possono andare in vacanza

In alcuni Paesi, come ad esempio la Spagna, vince ancora la prudenza. Italiani sotto controllo. Da Luglio maggior libertà di spostamento anche verso il resto del mondo.

Ultimi

ISTAT, produzione industriale +42,1%: Stiamo uscendo dalla crisi?

Pubblicati i dati dell’Istituto nazionale di statistica che comunica: “A maggio 2020 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti del 42,1% rispetto ad aprile”.

Jennifer Aniston e Tom Hanks infuriati: “Chi non usa la mascherina si vergogni”

Da quando ha aperto il profilo Instagram, l’attrice Jennifer Aniston è sotto...

Conte verso proroga stato di emergenza Covid al 31 dicembre

L’Italia non è ancora fuori pericolo dal rischio contagi da Covid 19....

Esiste una legge per salvarsi dai debiti. Ecco come funziona

Esiste una legge per salvarsi dai debiti. È la Legge 3/2012 istituita...

Razzismo, perché Coca-Cola e altri brand ritirano la pubblicità da Facebook

I più grandi brand al mondo stanno bloccando la pubblicità su Facebook in segno di protesta per le sue politiche sui diritti civili.