sabato, Dicembre 5, 2020

5 motivi per cui i pannelli Montessori sono tra i giocattoli migliori per i bambini piccoli

Un gioco divertente, ecologico, istruttivo e molto semplice da realizzare, ma che suscita l'attenzione e l'entusiasmo dei bambini: ecco come funzionano i pannelli sensoriali Montessori.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, 33 anni, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

I pannelli Montessori, o pannelli sensoriali Montessori, sono dei giocattoli ispirati alla filosofia montessoriana, che si fonda su una pedagogia empirica e manuale.

Com’è fatto un pannello Montessori?

Ne esistono di diversi tipi e dimensioni, ma se ne possono inventare anche a casa con oggetti di tutti i giorni opportunamente predisposti per essere maneggiati da un bambino.

Fondamentalmente si tratta di pannelli di legno su cui sono applicati stringhe, ganci, nastri, forme e oggetti di varia misura e colore. Possono presentare buchi in cui inserire appositi giocattoli, oppure serrature con chiavi, e ancora campanelli, cerniere, piccoli tamburi…

L’importante è che sia colorato, che abbia diverse consistenze da provare e che stimoli l’attenzione del bambino.

Cosa distingue un pannello sensoriale Montessori da un comune giocattolo?

Pannelli montessori, bambino che gioca

In linea generale, i pannelli Montessori sono fatti con oggetti presi dalla realtà “adulta”: il bambino si trova cioè di fronte a cose che solitamente gli sono precluse

Ecco le principali caratteristiche che rendono le tavole Montessori uno dei giocattoli più indicati per i bambini dai 6 mesi ai 3 anni:

  1. Sono giocattoli “veri”, con oggetti provenienti o ispirati alla realtà
  2. Sono realizzati principalmente in legno e in materiali ecosostenibili
  3. Sono “contenuti”, nel senso che su un’unica tavola sono raccolti più giochi, permettendo di poter svolgere attività diverse ma senza creare disordine
  4. Stimolano l’esplorazione del mondo circostante attraverso i cinque sensi
  5. Assorbono l’attenzione e stimolano la curiosità, aumentano l’autostima e la capacità di critica

I bambini imparano attraverso il gioco, toccando e rigirandosi tra le mani gli oggetti che incontrano sul loro cammino, qualsiasi essi siano.

Il pannello montessoriano, chiamato anche pannello sensoriale è pensato per sviluppare questa attitudine, in modo che il bambino sperimenti con oggetti sicuri, ma tratti dalla vita quotidiana.

Imparare a manipolare gli oggetti di ogni giorno, infatti, stimola lo sviluppo delle capacità motorie del bambino e lo aiuta a collocarli nel posto giusto.

Leggi anche: Metodo Montessori, che cos’è e cosa prevede

A cosa servono i pannelli Montessori?

pannello montessoriano

Ne esistono diversi tipi a seconda delle età del bambino, per accompagnarlo in un percorso di crescita e apprendimento tramite l’immaginazione.

Sviluppo della rete neurale attraverso l’esperienza

L’attività sensoriale, che passa cioè attraverso i 5 sensi, è indispensabile per il corretto sviluppo e accrescimento della rete neurale.

Gli stimoli captati dal cervello tramite il tatto, l’udito, il gusto, l’odorato, la visione dei colori e del movimento sono analizzati e incamerati nella mente del bambino dai neuroni.

Il gioco aiuta a connettere queste cellule, a creare nuove sinapsi, e quindi nuovi pensieri, nuove suggestioni, permettendo al bambino di capire o fare ipotesi su come funzionino le cose.

Più esperienze vengono maturate dal bambino e più differenziate esse sono, maggiori sono gli effetti positivi sull’estensione della rete neurale.

Non solo, il pannello aiuta il bambino a consolidare le connessioni neuronali, permettendogli di portare a termine serie di attività e di gesti, cosa che risulta poi indispensabile quando cresce.

Miglioramento della memoria cognitiva e motoria

L’esperienza e l’apprendimento per tentativo-errore-superamento dello sbaglio migliorano la memoria del bambino perché i sensi rafforzano e costruiscono ricordi motori e cognitivi.

Ogni volta che il piccolo si misura con un pannello montessoriano si troverà di fronte a sfide nuove o che ha già tentato di superare e che proverà a risolvere con strategie diverse.

L’esercizio quindi renderà più forte il senso di critica e di anticipazione del bambino, sempre attraverso un rinforzo positivo derivante dalla possibilità di toccare, assaggiare, provare esperienze nuove.

Affinamento della motricità e del problem solving

I primi anni di vita e i primi giochi sono necessari per far in modo che il bambino maturi le capacità cognitive, il linguaggio, l’interazione sociale, ma anche la finezza dei movimenti e la finalizzazione dei gesti.

Uno degli aspetti più interessanti dei pannelli Montessori è che permettono proprio di affinare la gestualità del bambino, che per aprire e chiudere una lampo o per infilare nel posto giusto le forme corrispondenti deve necessariamente concentrarsi e ripetere più volte il movimento fintanto che non ottiene il risultato sperato.

Inoltre è stato dimostrato che quando due o più bambini si soffermano sullo stesso pannello montessoriano sono portati naturalmente a emularsi a vicenda e a collaborare.

I bambini sono dunque portati a porsi delle domande, a trovare delle strategie, a creare dei nuovi percorsi mentali per “risolvere” la tavola sensoriale, per venirne a capo.

Sviluppo della capacità di discernimento

Le sensazioni che provengono dall’uso delle tavole sensoriali consolidano e pongono allo stesso tempo le basi per la comprensione del mondo da parte del piccolo.

Presto sarà in grado di riconoscere la differenza tra asciutto, bagnato, liscio, ruvido e così via, facilitando al cervello il compito di organizzare la realtà fuori da sé, creando connessioni con quello che già conosce e formulando ipotesi più articolate rispetto a quello che non ha ancora esperito.

Queste sensazioni sono poi accompagnate da una serie di reazioni che aiutano il bambino a orientarsi meglio anche con le proprie emozioni. Per esempio, avere la cognizione del bagnato lo aiuterà a togliere il pannolino con più facilità, perché la sensazione dell’umido sarà associata a una situazione non confortevole.

Pannelli Montessori fai da te, come realizzarli?

Questi pannelli, oltre a essere utilissimi per i bambini, sono anche un’ottima soluzione per il riciclo creativo e la lotta agli sprechi.

Si possono utilizzare tutti quegli oggetti che non hanno più nessuna funzione dentro casa, cianfrusaglie, pezzi di mobilio e così via, avendo cura di scegliere quelli che non siano pericolosi per i bambini.

Così potranno essere utilizzati magneti, serrature di diversa foggia con o senza chiavi, ingranaggi, stoffe di diverso materiale, ingranaggi, dadi, bulloni, interruttori, lavagnette e chi più ne ha più ne metta.

Si può anche creare un percorso sulla tavola, come un gioco dell’oca, in modo da guidare serie di azioni concatenate che incuriosiscano il bambino, ad esempio per produrre suoni in scala musicale.

Leggi anche: Sabbia cinetica, il gioco che diverte grandi e piccini

Pannelli Montessori, i migliori online

Ma se la fantasia o il tempo a disposizione scarseggiano si può sempre ricorrere ai pannelli che si trovano online, adatti a tutte le esigenze:

Bordo affollato per i più Piccoli, di MOMSIV

CALENDARIO OROLOGIO magnetico per bambini

Melissa and Doug Gioco in legno Il puzzle delle serrature e lacci – tavola attività

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, 33 anni, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Benedetta Barzini, prima top model italiana: “L’anoressia malattia grave, ma utile”

È stata la prima italiana a comparire sulla copertina di Vogue America, nel 1963. Bellissima e fascinosa, all’età di 77 anni è protagonista del documentario di Beniamino Barrese, "La scomparsa di mia madre".

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida all'età di soli anni a Woodbridge, in California....

Autostrade, Castellucci indagato per crollo della galleria Berté in A26

Nel giorno in cui il Riesame dispone la scarcerazione dell'ex dirigente per la vicenda delle barriere fonoassorbenti, Castellucci viene indagato, insieme a una decina di persone, per la mancata manutenzione delle gallerie.