sabato, Dicembre 5, 2020

Onu, raggiunto accordo sul cessate il fuoco permanente in Libia: “Sentenza storica”

Cinque funzionari nominati dal governo di Haftar e altrettanti dell'esecutivo di Al-Serraj hanno firmato l'intesa a Ginevra.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

“Questo è un bel giorno per la Libia. È stato raggiunto un cessate il fuoco nazionale, permanente e completo con effetto immediato”. Così l’inviata Onu e capo ad interim di Unsmil, l’americana Stephanie Williams, ha salutato l’accordo raggiunto oggi a Ginevra, al termine dei colloqui della Commissione Militare Congiunta del Paese. La delegazione di 5+5, che ha visto da una parte i rappresentanti del governo di concordia nazionale, guidato da Fayez al-Serray, dall’altra le autorità dell’est della Libia, guidata da Khalifa Haftar, ha trovato un’intesa. Un accordo, per altro, accompagnato da importanti provvedimenti in materia di sicurezza. “Un risultato storico” e che rappresenta un “punto di svolta verso la pace e la stabilità” secondo le Nazioni Unite.

Libia, raggiunto accordo sul cessate il fuoco permanente

L’accordo sul cessate il fuoco, ha spiegato la diplomatica Stephanie Williams, significa che “le parti hanno concordato che tutte le unità militari e i gruppi armati sulle linee del fronte torneranno alle loro basi”. Finalmente la Libia, nel caos dalla fine dall’era di Muammar Gheddafi, nel lontano 2011, torna alla stabilità. Il cessate il fuoco è accompagnato, infatti, da importanti provvedimenti in materia di sicurezza. Ha detto Stephanie Williams:

Questo sarà accompagnato dall’uscita di tutti i mercenari e i combattenti stranieri dagli spazi terresti, aerei e marittimi della Libia, entro un periodo massimo di tre mesi a partire da oggi.

Leggi anche: Guardia costiera libica uccide tre migranti. E noi la finanziamo

Libia, il ruolo dell’Italia

L’accordo sul cessate il fuoco libico è stato accolto “con grande favore dall’Italia”, si legge in una nota della Farnesina, che segue:

L’Italia, che ha sempre lavorato con determinazione per questo obiettivo, incoraggia tutte le parti libiche ad attuare concretamente le intese sottoscritte, continuando a dare prova di maturità nel superiore interesse del Paese.

L’Italia auspica che ulteriori sviluppi vengano ora registrati anche nel dialogo politico intra-libico, che nelle prossime settimane vivrà, con la tenuta del Libyan Political Dialogue Forum, un passaggio potenzialmente decisivo verso una soluzione politica alla crisi libica. A questo riguardo, l’Italia conferma il proprio attivo e convinto sostegno al delicato esercizio promosso da Unsmil.

Leggi anche: Medio Oriente, cosa non sappiamo? L’attivista Asmae Dachan: “Tenere alta l’attenzione su quelle terre”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Benedetta Barzini, prima top model italiana: “L’anoressia malattia grave, ma utile”

È stata la prima italiana a comparire sulla copertina di Vogue America, nel 1963. Bellissima e fascinosa, all’età di 77 anni è protagonista del documentario di Beniamino Barrese, "La scomparsa di mia madre".

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida all'età di soli anni a Woodbridge, in California....

Autostrade, Castellucci indagato per crollo della galleria Berté in A26

Nel giorno in cui il Riesame dispone la scarcerazione dell'ex dirigente per la vicenda delle barriere fonoassorbenti, Castellucci viene indagato, insieme a una decina di persone, per la mancata manutenzione delle gallerie.