giovedì, Dicembre 3, 2020

Mikhitaryan fa tripletta ma il suo paese firma la resa in Nagorno-Karabakh

Un momento dolce amaro per la nuova star della Roma, l'Armenia si arrende all'Azerbaijan in Nagorno-Karabakh

Cecilia Capanna
Cecilia Capanna
Direttrice di Othernews, appassionata di temi globali e madre di tre figli del cui futuro sente un grande senso di responsabilità.

Un periodo dolce-amaro per l’armeno Mikhitaryan che ora è la star della Roma con la tripletta al Genoa di domenica scorsa, mentre il suo paese ha appena firmato la resa con l’Azerbaijan in Nagorno-Karabakh. Dopo aver lasciato l’Armenia a 14 anni per cercare la sua fortuna calcistica in Brasile, sta finalmente raccogliendo i frutti di tanti sacrifici ma allo stesso tempo sostiene la sua patria e il suo popolo chiedendo la pace, ha anche scritto a Putin. Nel frattempo cosa è successo in Armenia?

Armeni e Azeri in Nagorno-Karabakh

nagorno-karabakh

L’Armenia nelle ultime sei settimane è stata coinvolta in scontri armati contro l’Azerbaijan per la contesa dei territori del Nagorno-Karabakh, un territorio ricco di minerali, tra cui oro a tonnellate in un momento in cui il prezzo di questo metallo prezioso è salito molto per la pandemia. La situazione è diventata sempre più incandescente con il rischio che le forze armate azere conquistassero addirittura la capitale e causassero un esodo di massa della popolazione armena e una conseguente catastrofe umanitaria. Un esodo al contrario rispetto al 1994, quando l’Armenia era più forte e aveva causato parecchi guai all’Azerbaijan.

Leggi anche Ti sei mai chiesto quali sono i 12 eserciti più potenti al mondo?

Turchia e Russia in Nagorno-Karabakh

La comunità internazionale è restata a guardare mentre i soliti noti si sono immischiati nel conflitto: la Turchia a sostegno degli Azeri e la Russia titubante per non rovinare i rapporti con Azerbaijan.

Erdogan vuole distogliere l’attenzione dalla crisi economica che gli sta facendo perdere consensi e ha deciso di appoggiare un paese che rispetto a 25 anni fa è diventato interessante dal momento che si è arricchito con il gas.

L’escalation ha portato all’abbattimento di un elicottero russo di cui sono morti i due piloti. È successo vicino al confine, seppure ancora in territorio armeno, ma su questo fatto Putin ha preferito sorvolare nell’intento di convincere le due parti a firmare la tregua, cosa accaduta ieri, con la resa armena e l’incolumità per la capitale del Nagorno-Karabakh. Purtroppo non finisce qui, gli li armeni dell’Artsakh hanno annunciato vendetta.

Leggi anche Turchia, Sumeyye Erdogan sostiene le proteste delle donne vittime di violenza contro il partito del padre

Cecilia Capanna
Cecilia Capanna
Direttrice di Othernews, appassionata di temi globali e madre di tre figli del cui futuro sente un grande senso di responsabilità.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Ponte dell’Immacolata 2020, 5 idee per un weekend imperdibile

Dove andare il prossimo weekend? Ecco cinque mete per trascorrere il Ponte dell'Immacolata 2020 in Italia.

Al ristorante si ordina carne sintetica. L’ultima da Singapore, ma l’Italia dice no

Da Singapore arriva la carne sintetica. Secondo la rivista del Mit, la...

Matilde Villa, fenomeno del basket a soli 15 anni: il record in A-1 con 36 punti

Il talento di Costa Masnaga, Matilde Villa, si fa notare per una...

Iran, rinviata l’esecuzione di Ahmadreza Djalali

Era prevista tra ieri ed oggi l'esecuzione dello scienziato Ahmadreza Djalali, un...

Alessandro Cecchi Paone: “Una notte io e Paolo Brosio ci siamo baciati”

La confessione del giornalista ha creato imbarazzo e sollevato dubbi. Al momento, però, Brosio non ha negato né confermato le sue parole.