sabato, Ottobre 31, 2020

Meloni contro Conte: “Vergogna! Apprendiamo dalla stampa il no al Milite Ignoto”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Non c’è aria di tregua da Giorgia Meloni e il Premier Conte. Pare che Palazzo Chigi abbia negato a Fratelli d’Italia la deposizione di una corona di alloro al Milite Ignoto, in occasione del 2 Giugno, Festa della Repubblica. L’ira della Meloni per averlo saputo dai giornali:

Apprendo dalla stampa che sarebbe stata rigettata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri la nostra richiesta di deporre, insieme a Salvini e Tajani, una corona di alloro al Milite Ignoto, al termine della manifestazione che abbiamo organizzato per il 2 giugno.

Leggi anche: Giorgia Meloni attacca il Premier: “Conte ha usato la pandemia come opportunità”

Cosa è successo tra Conte e Meloni

conte meloni
Questa la risposta in tarda serata arrivata a Fratelli d’Italia, dopo che la stampa aveva già dato notizia,
La leader di Fratelli d’Italia si dice scioccata dai metodi che Conte e il suo staff, che sulla sua pagina Facebook Meloni definisce cricca, in quel di Palazzo Chigi. Secondo quanto riportato sui social, il partito di Giorgia Meloni avrebbe inviato una richiesta formale al Ministro competente, passata poi a Palazzo, in cui avanzava la possibilità di organizzare una manifestazione come centrodestra non lontano dall’Altare della Patria. Meloni scrive:

Nel tardo pomeriggio del 30 Maggio, apprendiamo DAI GIORNALI che la richiesta è stata rifiutata. Qualcuno da Palazzo Chigi si è messo a chiamare tutti i giornalisti per raccontare che la richiesta era stata rifiutata perché la deposizione di fiori era considerata irrispettosa del Presidente della Repubblica che già la depone in rappresentanza di tutti. La risposta con il diniego a noi è arrivata solo alle 20.

Leggi anche: 2 Giugno: “Nessuna parata, solo il volo delle Frecce Tricolori su tutta Italia”

Il diniego a mezzo stampa

Quello che ha fatto infuriare Giorgia Meloni non è soltanto il no alla manifestazione, motivato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri come “impossibilità tecnica”, come indicato nel post di Meloni su Facebook, ma i metodi irrispettosi utilizzati dallo staff di Giuseppe Conte. Tuona la leader di Fratelli d’Italia:

Se in quel giorno non era possibile, o non era istituzionalmente rispettoso, bastava dirlo. Invece si è pensato che anche questo nostro gesto fosse un’occasione per fare propaganda contro di noi. Perciò lo staff del premier ha passato il pomeriggio a chiamare tutti i giornali per raccontare una versione che serviva a screditarci, senza che nessuno avesse mai parlato della questione con noi. Questi sono i metodi di palazzo Chigi ai tempi della gestione Conte/Casalino. Nessun rispetto, nessuna lealtà, nessuna regola. Solo l’utilizzo estremo delle istituzioni come fossero uno zerbino. Vergogna.

Leggi anche: La lettera di 400 scienziati a Conte: “Affrontiamo il cambiamento climatico”   di Catiuscia Ceccarelli  

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Tra e-commerce e delivery, il panettone farcito arriva a casa tua

Restare a casa e uscire solo se strettamente necessario. Questa è la...

Beatrice Venezi, new entry nella squadra sanremese di Amadeus

Un altro importante riconoscimento per Beatrice Venezi: farà parte della giuria delle...

Bioedilizia e costruzioni sostenibili, quando anche l’abitare diventa green

La bioedilizia si innesta su quel filone green che guarda a un futuro di crescita e sviluppo al passo con la tutela ambientale, che vuole rimettere al centro il paesaggio naturale, rendendolo protagonista della sua evoluzione.

Halloween ai tempi del Covid, a rischio dolcetto o scherzetto

Dolcetto o scherzetto? La tradizione della festa di Halloween la notte del 31...

Il terrorismo è tornato, Al Qaeda spietata contro la cristianità

Non bastava il Covid, Al Qaeda torna a terrorizzare