venerdì, Dicembre 4, 2020

Lotta per i diritti delle donne, professore condannato a morte. Firma la petizione

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

“Non impiccate il professor Junaid Hafeez”: oltre 1500 persone hanno firmato la petizione su Change.org per salvare dalla condanna a morte il professore pakistano colpevole di essersi espresso pubblicamente in sostegno dei diritti delle donne. Da sempre impegnato in difesa dei diritti umani, lo scorso 21 dicembre Junaid Hafeez è stato condannato a morte dal governo del suo paese per il reato di blasfemia. La sentenza, in verità, non è che l’ultimo capitolo di una storia che va avanti da ben 7 anni. Hafeez, infatti, venne arrestato la prima volta nel 2013 e da allora ha vissuto sempre in isolamento, in particolare dopo l’assassinio del suo avvocato difensore, avvenuto nel 2014. Le sue posizioni in favore della parità di genere sono considerate un’offesa all’Islam in un paese in cui il reato di blasfemia è non solo riconosciuto, ma spesso tirato in ballo per mettere a tacere voci troppo scomode. Così si legge nel testo della petizione:

La legge sulla blasfemia è uno strumento che può essere utilizzato contro chiunque in qualsiasi momento. Le leggi impediscono alle persone di parlare non solo riguardo alla religione ma anche su tematiche come i diritti delle donne. Ad oggi hanno ridotto al silenzio attiviste e attivisti per i diritti delle donne, per i diritti umani, giornalisti, professori e cittadini comuni.

Leggi anche: Crollo di iscrizioni a scuola per donne migranti, i mariti non vogliono

Vive da recluso dal 2013 per le sue convinzioni in favore dei diritti umani

La storia di attivismo del professore è cominciata al rientro da un periodo di formazione negli Stati Uniti come borsista del Programma Fulbright. Dopo il suo soggiorno nel Mississippi, Junaid è rientrato in patria per insegnare all’Università Bahauddin Zakariya a Multan, nella regione del Punjab. Il suo intento era insegnare ai suoi studenti non solo la letteratura, ma anche il concetto di giustizia sociale, in particolare riguardo ai diritti delle donne. Una decisione che gli è costata la libertà e ora, forse, anche la vita. Mentre ci si aggrappa alla speranza che il verdetto venga ribaltato, il web si sta mobilitando in favore di Junaid. La petizione è ancora attiva e raccoglie sempre più firme. Nel frattempo la sua storia sta facendo il giro del mondo ed è stata raccontata dai più influenti media internazionali e da associazioni del calibro di Amnesty International. Leggi anche: “Orgogliosa della mia identità”, Miss Universo è un’attivista per i diritti delle donne di Marianna Chiuchiolo

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...

California: bimbo si suicida a 11 anni, in diretta durante una lezione on line

Un bimbo si suicida all'età di soli anni a Woodbridge, in California....

Autostrade, Castellucci indagato per crollo della galleria Berté in A26

Nel giorno in cui il Riesame dispone la scarcerazione dell'ex dirigente per la vicenda delle barriere fonoassorbenti, Castellucci viene indagato, insieme a una decina di persone, per la mancata manutenzione delle gallerie.

Le 10 mostre da vedere nel weekend da Milano a Napoli

La bellezza ci salva. Nonostante la pandemia, l'arte non si è mai...