sabato, Marzo 6, 2021

Liberati i pescatori italiani sequestrati in Libia. Conte e Di Maio in volo verso Bengasi

Il premier Giuseppe Conte e il Ministro degli Esteri Di Maio in volo verso la Libia. Si conclude la prigionia dei pescatori italiani iniziata a settembre.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Liberati i pescatori italiani di Mazara del Vallo dopo 107 giorni di prigionia in Libia. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio sono in volo verso Bengasi per la liberazione dei 18 pescatori rinchiusi in una cella dal primo settembre scorso.

Liberati i pescatori italiani sequestrati in Libia

Diciotto pescatori, otto tunisini, sei italiani, due indonesiani e due senegalesi, lo scorso primo settembre sono stati rinchiusi in cella in Libia, nella città roccaforte del generale Khalifa al-Haftar.

Le milizie dell’LNA (Libyan National Army) fedeli ad Haftar avevano bloccato i due pescherecci ‘Antartide’ e ‘Medinea’, con i membri dell’equipaggio.

L’accusa della Libia è di avere violato le acque territoriali, pescando all’interno di un’area di loro pertinenza in base alla convenzione che prevede l’estensione della zona economica esclusiva da 12 a 74 miglia.

Nei giorni seguenti le autorità della Libia hanno contestato ai pescatori anche il traffico di droga, senza alcun fondamento.

Leggi anche: Guardia costiera libica uccide tre migranti. E noi la finanziamo

Liberati i pescatori italiani, Conte e Di Maio in volo verso Bengasi

Conte e Di Maio in volo per i pescatori italiani liberati.
I familiari dei pescatori italiani sequestrati il Libia avevano chiesto aiuto a Conte e Di Maio oggi in volo per la loro liberazione.

Il premier Giuseppe Conte e il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio sono in volo verso Bengasi. Gli impegni della giornata, tra cui un confronto con Renzi e con la delegazione di Italia Viva, in programma per questa mattina alle 9 per la decisione sul lockdown a Natale in Italia sono stati rimandati questa sera alle 19.

Una delegazione dei familiari dei pescatori nelle scorse settimane era stata ricevuta da Conte e Di Maio, dopo essere rimasti per giorni di fronte alla Camera dei deputati per chiedere la liberazione dei propri cari.

Pescatori italiani liberi, attesa a Mazara del Vallo

Parenti pescatori italiani liberati.
I parenti dei pescatori italiani fuori la Camera dei Deputati. Oggi sono in attesa di riabbracciare i propri cari a Mazara del Vallo.

Grande attesa e felicità a Mazara del Vallo. I familiari dei marinai si sono radunati davanti al Comune. Il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci ha dichiarato che è un grande giorno:

Abbiamo ricevuto comunicazioni su una liberazione imminente, aspettiamo adesso ulteriori notizie e la conclusione di questa vicenda. È un grande giorno per noi tutti.

Anche il vescovo di Mazara, monsignor Domenico Mogavero è felice e sottolinea come la liberazione dei pescatori italiani sia il più bel regalo di Natale:

Siamo felicissimi di questa notizia, tanto più bella quanto inaspettata. Tre mesi vissuti insieme ai familiari ci avevano resi scettici ma ora l’incubo è finito. Aspettiamo di trascorrere queste ore di attesa per riabbracciarli. Questo è il più bel regalo di Natale per le famiglie. La gioia è tutta loro ma è anche nostra. 

Leggi anche: Onu, raggiunto accordo sul cessate il fuoco permanente in Libia: “Sentenza storica”

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie