martedì, Maggio 11, 2021

Italia arancione, cosa si può fare oggi 4 gennaio: le regole per gli spostamenti

Italia arancione nella giornata di oggi, con ritorno alla zona rossa per il 5 e l’Epifania. Ancora incerta la situazione nel weekend. Ecco cosa si può fare oggi.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Le restrizioni imposte dal dpcm di Natale prevedono ancora l’Italia arancione per oggi 4 gennaio 2021, con ritorno in zona rossa il 5 e 6 gennaio, giorno dell’Epifania.

Incerto il fine settimana, giorni per i quali si discute di un ulteriore giro di vite agli spostamenti. È previsto per oggi un altro vertice di governo in vista del nuovo provvedimento sulle restrizioni da adottare dopo il 7 gennaio.

Confermata la ripresa delle lezioni in presenza per scuole elementari e medie dal 7 gennaio. Per la riapertura delle superiori, invece, si attendono i dati del monitoraggio.

Italia arancione, cosa si potrà fare oggi 4 gennaio

Oggi l’Italia si risveglia in zona arancione. Un allentamento delle restrizioni imposte dalla fascia rossa che, però, tornerà di nuovo in vigore da domani e per almeno altri due giorni, così come è stato per le festività passate.

Dunque, cosa si potrà fare oggi? La zona arancione prevede libertà di movimento all’interno del proprio comune, mentre impone la necessità di autocertificazione per spostamenti al di fuori dello stesso. Vietati ancora gli spostamenti tra regioni.

Leggi anche: Conte, nuovo decreto legge: “Non stiamo perdendo tempo”. Italia Zona Rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio

Ancora in vigore il coprifuoco

È ancora in vigore su tutto il territorio nazionale il coprifuoco, dalle ore 22 alle 5 del mattino. Sarà possibile muoversi in questa fascia oraria solo per comprovati motivi di lavoro, salute e necessità o urgenza, ma sempre muniti di autocertificazione, anche se si circola all’interno del proprio comune.

Sempre consentito il rientro nel comune di residenza, domicilio o in cui si abita con continuità o periodicità.

Italia arancione, le visite a parenti e amici

Oggi sarà possibile andare liberamente, fino alle ore 22, a far visita a parenti e amici se lo spostamento è all’interno del proprio comune. Consentite anche le visite a parenti e amici in un comune diverso dal proprio, ma solo una volta al giorno, in possesso di autocertificazione e in un limite massimo di due persone.

Consentiti gli spostamenti per assistenza a persone non autosufficienti, all’interno e fuori dal proprio comune, ma anche fuori dalla propria regione, se non si è in grado di fornire assistenza alla persona attraverso soggetti terzi.

La necessità di prestare assistenza non può giustificare lo spostamento di più di un parente adulto.

Leggi anche: Vaccino AstraZeneca, via libera in Gran Bretagna. Vaccinazioni dal 4 gennaio

Italia arancione, negozi aperti fino alle 21, ristoranti e bar solo con asporto

Oggi sarà possibile frequentare bar, ristoranti e pub, pasticcerie e gelaterie, ma solo per il tempo necessario all’acquisto di prodotti da asporto. Non è consentito il consumo nei locali, né in prossimità degli stessi.

I negozi potranno rimanere aperti fino alle ore 21 e non sono previsti limitazioni su nessuna categoria di prodotti acquistabili.

Italia arancione, attività sportiva e passeggiate

italia arancione
Italia arancione: oggi 4 gennaio 2021 sarà possibile passeggiare anche lontani dalla prorpia abitazione, sempre indossando la mascherina e garantendo il distanziamento sociale.

Diversamente da quanto accade in zona rossa, la fascia arancione non impone restrizioni all’attività sportiva all’aperto e alle passeggiate. Ci si potrà allontanare dalla prossimità della propria abitazione, ma facendo attenzione a non oltrepassare il confine comunale.

Obbligo di mascherina e distanziamento di almeno un metro per chi passeggia.

Non è obbligatoria la mascherina per chi fa attività sportiva individuale, ma è da garantire una distanza minima di almeno due metri dagli altri.

Leggi anche: Lo dice la scienza: chi rispetta il distanziamento sociale è più intelligente

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie