martedì, Maggio 11, 2021

Il futuro della Tv italiana: più influencer e sempre meno gavetta

Il futuro della Tv in Italia vede sempre più l'inserimento di figure come gli influencer. Quanto però questo andrà a discapito della qualità del prodotto.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Una domanda sorge spontanea, forse più tra gli addetti ai lavori, ed è questa: quale sarà il futuro della Tv in Italia? Si perché magari chi ne usufruisce non se lo chiede e subisce solo passivamente.

La Tv negli ultimi dieci anni è cambiata. Con l’arrivo dei servizi on demand di streaming a pagamento come Sky, Netflix, Amazon Prime anche la Tv si è dovuta adattare inserendo nella propria offerta nuove piattaforme. Il fruitore non è più uno spettatore passivo ma partecipa attivamente, scegliendo cosa vedere, come vederlo e quando vederlo.

In questo contesto i social hanno assunto sempre più importanza, entrando a pieno titolo in questa nuova era della Tv. I protagonisti della Tv sono sempre più social e molti influencer creano o partecipano a programmi di intrattenimento sia nella Tv generalista che tramite servizi on demand.

Il futuro della Tv Italiana: l’influenza reciproca di Tv e social

Il futuro della Tv in Italia_tommaso-zorzi

Una ricerca condotta da Blogmeter, una piattaforma specializzata in analisi del mercato e dei social, insieme a ONIM, l’Osservatorio Nazionale Influencer Marketing, ha indagato la reciproca contaminazione tra il mondo social e la Tv. E può aiutarci a comprendere quale potrà essere il futuro della Tv in Italia.

La ricerca dal titolo “Influencer e TV: l’impatto del first screen nell’influenza digitale” ha portato ad alcune considerazioni. Primo fra tutti come i protagonisti di alcuni programmi Tv di particolare successo siano oggetto delle discussioni nei social.

Altro aspetto importante prende in considerazione gli attori protagonisti di una serie Tv che grazie alla notorietà della serie acquisiscono una certa risonanza anche a livello social. Oppure come alcuni influencer utilizzino la partecipazione a qualche programma di intrattenimento come trampolino di lancio ed ottenere maggiori follower e iterazioni.

Infine si è dimostrata la possibilità che la partecipazione di un influencer ad un programma possa aumentarne il parere positivo, in gergo sentiment positivo.

Leggi anche: “Nudes”, arriva su RaiPlay la serie sul revenge porn ispirata al format norvegese

Il futuro della Tv in Italia: il successo degli influencer

Il futuro della Tv in Italia_Giulia-Salemi

Il settore dell’intrattenimento, dove prima premiava solo gli attori di Hollywood, oggi sta lasciando sempre più spazio agli influencer, che siano blogger, esperti in diversi ambiti o star dei social.

Questi personaggi sono riusciti ad ottenere un seguito incredibile solo creando dei contenuti interessanti e di nicchia. I giovani delle generazioni Z, ossia i nati dal 1997 al 2010, e Y, cioè i Millennial che corrispondono ai nati dai primi anni ottanta a metà anni novanta, li considerano dei punti di riferimento da seguire o da ammirare nella loro routine quotidiana.

Gli influencer, per il notevole seguito social, saranno sempre più presenti nelle emittenti televisive, a volte anche senza fare necessariamente molta gavetta. Il futuro della Tv in Italia quindi va sicuramente in questa direzione.

Leggi anche: Anna, la nuova serie Tv tratta dal romanzo di Ammaniti in cui il mondo è abitato solo dai bambini

Il futuro della Tv in Italia, l’esempio della serie: “Genitori vs Influencer”

Il futuro della Tv in Italia_genitori vs influencer

Genitori vs influencer è un film uscito quest’anno, su Sky Cinema e Now, e può essere considerato il simbolo del discorso che stiamo affrontando. Nella pellicola i contenuti del film e quelli social si intrecciano fondendosi in un tutt’uno.

Non è stata casuale la scelta di Giulia De Lellis nel film. La sua presenza aiuterà lei ad avere maggior seguito in termini di follower sui social, ma allo stesso tempo porterà tutti i seguaci della De Lellis, circa 5 milioni, a seguire il film.

Anche se sembrerebbe rivolto ai giovani si tratta invece più di un film “da boomer, termine utilizzato nell’universo social per intendere tutta quella generazione nata dopo le guerre mondiali, nel periodo del cosiddetto boom economico. Quindi è teso maggiormente ai genitori che ai giovani, forse per questo non ha ricevuto il successo sperato.

Non solo il futuro della Tv in Italia ma anche nel cinema si inizia a considerare importante l’apporto degli influencer. Anche se questo può andare a discapito della qualità, a meno che uno di questi personaggi non acquisisca delle competenze nell’ambito della recitazione.

Leggi anche: Chi è Carlo Gussalli Beretta, il nuovo fidanzato di Giulia De Lellis e amico dell’ex Andrea Damante

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie