martedì, Maggio 11, 2021

Greta al Foro Economico Mondiale: “Non sono qui per fare affari”

Anche quest'anno Greta al Foro Economico Mondiale ha avvertito i leader della terra: "La nostra casa sta bruciando, agite!".

Cecilia Capanna
Cecilia Capanna
Direttrice di Othernews, appassionata di temi globali e madre di tre figli del cui futuro sente un grande senso di responsabilità.

Anche quest’anno Greta al Foro Economico Mondiale, la mega conferenza in cui i potenti della Terra si incontrano per discutere e disporre le sorti economiche del mondo. Il suo messaggio è iniziato così: “Mi chiamo Greta Thunberg e non sono qui per fare affari”.

La lotta di Greta per il futuro della sua generazione

Greta Thunberg è la ragazza svedese che dal 2018, quando aveva soli 15 anni, ha iniziato a fare sciopero della scuola ogni venerdì per protestare davanti al parlamento della Svezia al fine di sollecitare misure concrete e decisive contro il cambio climatico, dando luogo al movimento Fridays For Future. Greta è intervenuta al World Economic Forum 2021, l’incontro annuale che da 50 anni mette insieme politici, industriali e magnati delle grandi multinazionali. Il messaggio di Greta al Foro economico Mondiale è stato secco e risoluto: “Non c’è più tempo da perdere”.

Il foro Economico Mondiale di Davos

Il Foro Economico Mondiale, o World Economic Forum che dir si voglia, è nato nel 1971, quando a Davos, sulle Alpi svizzere, si tenne il primo raduno mondiale di politici, industriali, intellettuali e giornalisti super selezionati che dal quel momento in poi si continuano ad incontrare ogni anno per tessere accordi e intese che facciano gli interessi di ciascuno e che, soprattutto, mirino al profitto secondo una logica che negli anni si è sempre più consolidata e identificata con quella delle politiche neoliberali, in voga da dopo la caduta del Muro di Berlino e dall’inizio, dunque, della globalizzazione.

Cosa ci fa Greta al Foro Economico Mondiale? Questa ragazza giovanissima, che sin da quando aveva solo 15 anni è riuscita a sensibilizzare e mobilitare milioni di persone incluse centinaia di migliaia di suoi coetanei per protestare contro l’inazione dei leader mondiali nei confronti del cambio climatico, si è presentata al World Economic Forum come rappresentante della sua generazione e di quelle a venire per dire ai potenti politici e economici della Terra “Avete distrutto il nostro futuro, ne siete responsabili, ora dovete fare in modo di ridarcelo”. Chi può darle torto?

Greta al World Economic Forum 2021: basta con le chiacchiere

Greta al Foro Economico Mondiale

“3 decenni di bla bla bla”, solo di questo sono stati capaci i leader mondiali, ha detto Greta Thunberg durante il suo intervento al Foro Economico Mondiale che quest’anno si è tenuto online per via della pandemia da Covid-19. Il viso pulito, ancora da bambina sebbene abbia da poco raggiunto la maggiore età. Le sue parole chiare, limpide e cristalline non nascondono la sua rabbia e la sua indignazione, controllate ma evidenti.

“Sono qui solo per ricordarvi ancora una volta dell’emergenza in cui ci troviamo, della crisi che voi e i vostri predecessori avete creato e inflitto su di noi, la crisi che continuate ad ignorare (…) sono qui per ricordarvi delle promesse che avete fatto ai vostri figli e nipoti e per dirvi che noi non siamo disposti a scendere a compromessi”.

Gli obiettivi che i leader mondiali si sono posti non sono sufficienti avverte Greta. “Visto che il livello generale di consapevolezza pubblica continua ad essere così basso, i nostri leader possono ancora continuare a cavarsela. Nessuno è mai responsabile, è come un gioco in cui chi è più bravo a confezionare e a vendere il proprio messaggio vince”. Greta avverte che il tempo che resta è pochissimo per fermare questa che è una vera e propria emergenza, è ora di agire.

Leggi anche Greta Thunberg, ecco come nasce il suo sogno di salvare il pianeta

Greta al Foro economico mondiale degli scorsi anni

Anche negli scorsi due anni il mondo aveva assistito all’intervento di Greta al Foro Economico Mondiale a Davos in cui la ragazza aveva dato l’allarme: “la nostra casa è in fiamme” e nessuno chiama i vigili del fuoco. Lo scorso anno aveva avvertito che della protesta della sua generazione “Questo è solo l’inizio”. Il problema , aveva detto Greta al Foro Economico Mondiale 2020, è che la scienza e i giovani non sono al centro del dibattito.

Ma l’intervento più celebre di Greta Thunberg davanti ai leader di tutto il mondo è stato nel 2019 al Vertice delle Nazioni Unite a New York per l’Azione Climatica. Ci era arrivata viaggiando in barca a vela, in linea con la sua scelta ambientalista di non prendere mezzi di trasporto altamente inquinanti come gli aerei. “Come vi siete permessi -aveva gridato con indignazione e rabbia- ci avete rubato i sogni e l’infanzia”.

Greta bullizzata e vilipesa

Sicuramene una presenza scomoda per molti quella di Greta e di tutte le persone che la hanno seguita nella battaglia al cambio climatico. Sarà per questo che contro di lei in questi ultimi tempi si è sollevata un’ondata di odio altrimenti incomprensibile. Non solo i negazionisti del clima ma anche gli indecisi hanno cominciato a insultarla e deriderla su social media e giornali, ora perché ha la sindrome di Asperger, ora perchè sarebbe pilotata dai suoi genitori ricchi e via dicendo.

Greta Thunberg non si è lasciata minimamente sfiorare da illazioni e insulti. Passata la bufera, il mondo la ha trovata sempre lì, al suo posto, imperturbabile e irremovibile: ogni venerdì di fronte al parlamento svedese e ad ogni occasione buona davanti ai leader mondiali.

“La scelta da fare è vostra -ha detto Greta al Foro Economico Mondiale – ma posso assicurarvi che non potete negoziare con la Fisica e i vostri figli e nipoti vi riterranno responsabili delle scelte che avrete fatto. Come lo vedete questo come affare?”.

Leggi anche “Mi avete rubato i sogni e l’infanzia”, le accuse di Greta Thunberg al vertice ONU

Cecilia Capanna
Cecilia Capanna
Direttrice di Othernews, appassionata di temi globali e madre di tre figli del cui futuro sente un grande senso di responsabilità.

Ultime notizie