sabato, Luglio 24, 2021

Gianluca morto dopo prima dose AstraZeneca. Aperta inchiesta per omicidio colposo

É stata aperta un'inchiesta dopo la morte di Gianluca Masserdotti in seguito alla somministrazione della prima dose del vaccino AstraZeneca. Molti suoi organi risultano compromessi da trombi.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Gianluca Masserdotti di 54 anni è morto dopo prima dose AstraZeneca, somministrata il 29 maggio, a causa di una trombosi. La procura di Brescia ha deciso di aprire un’inchiesta per omicidio colposo.

A capo dell’indagine il magistrato Gianluca Grippo e l’aggiunto Carlo Nocerino, i quali attendono la cartella clinica di Masserdotti con le analisi effettuate quando era ancora in vita e la valutazione da parte dei medici sugli organi prelevati per la donazione. Sembra che la maggior parte di questi siano compromessi da trombi, a parte fegato e reni.

L’uomo morto dopo prima dose AstraZeneca, da come riferiscono la sorella e la compagna, godeva di ottima salute.

Gianluca morto dopo prima dose AstraZeneca, la sorella: “Per me era in salute”

morto dopo prima dose astrazeneca_masserdotti_buona salute

Dopo la vicenda di Camilla Canepa, la 18enne morta in seguito alla somministrazione della prima dosa del vaccino AstraZeneca, non vorremmo più sentire storie simili. Il fatto che sia deceduta una ragazza così giovane ha colpito molto l’opinione pubblica e per il momento le autorità preposte raccomandano la somministrazione di tale vaccino nei soggetti di età superiore ai 60 anni.

Peccato che per Gianluca Masserdotti, morto dopo prima dose AstraZeneca somministrata il 29 maggio, non ci sia ormai più nulla da fare. Ecco cosa ha detto Sonia, la sorella dell’uomo:

Non vogliamo niente. Vogliamo soltanto delle risposte. Vogliamo capire perché siamo arrivati a questo punto, perché a un uomo di 54 anni è stato fatto Astrazeneca.

La donna ha raccontato che il fratello ha iniziato a sentirsi male una settimana dopo il vaccino. In seguito gli è stato diagnosticato un trombo ed è stato operato. Ma dopo essersi risvegliato la situazione si è aggravata di nuovo per poi morire. La sorella ha aggiunto:

L’unica cosa che continuavano a chiederci i medici è se eravamo a conoscenza del fatto che lui avesse le piastrine molto basse. Ma noi lo ignoravamo perché per me era in salute.

Ci sono al momento degli accertamenti. Hanno fatto delle analisi ancora quando era in vita per verificare che non ci siano correlazioni con il vaccino quindi attendiamo queste risposte.

Leggi anche: AstraZeneca: Camilla, 18enne morta dopo il vaccino, aveva una patologia autoimmune del sangue

Morto dopo prima dose AstraZeneca, la dinamica dei fatti

morto dopo prima dose astrazeneca_gianluca masserdotti

Gianluca Masserdotti, carrozziere di Flero, ha ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca il 29 maggio. La prima settimana di giugno ha iniziato ad accusare dei malori, tra cui febbre, indolenzimento e un fortissimo mal di testa, fino a quando non è caduto a terra rigido ed è stato ricoverato presso la Fondazione Poliambulanza di Brescia. Qui è stato sottoposto a due interventi nell’arco di poche ore per rimuovere i trombi.

Sonia, la sorella ha raccontato:

Tra una ventina di giorni potrebbero arrivare risposte dai risultati delle analisi specifiche, eseguite appena Gianluca è arrivato in ospedale, disposte quando i medici hanno saputo che era stato vaccinato da poco, diagnosticando un’ischemia e un’emiparesi sinistra.

Non è escluso che avesse già un trombo mai diagnosticato e che il vaccino abbia innescato questo processo che non gli ha dato scampo. Quando è arrivato al pronto soccorso aveva le piastrine praticamente azzerate, e, forse, con il vaccino in corpo, il suo fisico non è riuscito a reagire, nonostante i medici abbiano fatto di tutto per salvarlo.

Mercoledì 9 giugno è stata dichiarata la morte cerebrale e disposto il trasferimento al Civile per il prelievo degli organi. La struttura ospedaliera ha segnalato il caso alla Procura e all’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco.

I familiari non riescono a trovar pace per Gianluca, a darsi una risposta sul perché sia finita così e come sia possibile che sia morto dopo prima dose AstraZeneca pur non avendo patologie pregresse e godendo di ottima salute.

Leggi anche: Camilla Canepa, i genitori: “Non aveva malattie ereditarie”. Le era stato prescritto un potente ormone

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie