mercoledì, Ottobre 21, 2020

Fontana indagato per un bonifico al cognato dal suo conto svizzero

Il caso dei camici forniti dalla Dama SpA alla Regione Lombardia è sotto inchiesta per un bonifico disposto dal Governatore Fontana indagato dalla Procura di Milano. L'opposizione ne chiede le dimissioni.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Attilio Fontana indagato dalla Procura di Milano per il caso camici.  
L’inchiesta riguarda una fornitura di camici e kit sanitari per un valore totale di circa 500 mila euro, tra la Dama SpA , azienda di proprietà di Andrea Dini, cognato del Governatore lombardo con la partecipata del 10% da parte della moglie di Fontana, e la Regione Lombardia.

Fontana indagato per un bonifico

Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, l’ipotesi di reato che vede indagato il Governatore Fontana è per fronde in pubbliche forniture. Fontana avrebbe tentato di effettuare un bonifico di 250 mila euro alla società Dama, come una specie di risarcimento all’azienda del cognato Andrea Dini. Un’operazione che avrebbe compensato il mancato profitto della Dama trasformando in donazione la vendita iniziale dei camici. Il bonifico sarebbe dovuto partire da un conto personale detenuto da Fontana in Svizzera. La fiduciaria che cura i suoi conti, però, secondo le norme antiriciclaggio, lo ha denunciato segnalando l’operazione alla Banca d’Italia. Coinvolte poi anche Guardia di Finanza e Procura.

Leggi anche: Bergamo: la Procura interroga Conte sulle Zone Rosse di Alzano e Nembro

Che cosa prevede il reato per frode per pubbliche forniture?

Secondo l’articolo 356 del codice penale, questo reato punisce chiunque commetta frode nell’esecuzione dei contratti di fornitura o nell’adempimento degli altri obblighi contrattuali indicati nell’articolo 355 (riguardante gli obblighi che derivano da un contratto di fornitura concluso con lo Stato, con un altro ente pubblico, o con un’impresa esercente servizi pubblici o di pubblica necessità).

Leggi anche: Fontana contro Conte: “Se dovessi decidere oggi, il 18 Maggio non riaprirei tutto”

La reazione del Governatore Fontana

Andrea Dini, Dama SpA, cognato del Governatore della Lombardia Attilio Fontana, entrambi indagati per il caso camici.

Il Governatore della Lombardia Attilio Fontana, una volta appresa la notizia di essere stato iscritto nel registro degli indagati, dopo il cognato Andrea Dini e l’ex direttore di Aria, centrale acquisti regionale, ha affidato a Facebook la sua prima dichiarazione:

Duole conoscere questo evento, con le sue ripercussioni umane, da fonti di stampa. Sono certo dell’operato della Regione Lombardia che rappresento con responsabilità.

Leggi anche: Il Ministro Azzolina sotto scorta, insieme a Sileri e Fontana. Attacchi social alle istituzioni

Richieste le dimissioni di Fontana indagato

Le forze politiche di opposizione insorgono contro il presidente leghista della Regione Lombardia chiedendo a gran voce le sue dimissioni. Di fronte alla difesa di Matteo Salvini che si dice stufo per queste indagini ad orologeria e a senso unico, come ha affermato il leader della Lega, rispondono PD e Cinquestelle che chiedono le dimissioni del governatore. Dal Pd, l’eurodeputato ed ex assessore a Milano, Pierfrancesco Majorino tuona:

Fontana dimettiti. Per me Fontana se ne deve andare.

Massimo De Rosa, capogruppo M5S in Regione dichiara:

L’ennesimo schiaffo in pieno viso a tutti i lombardi. I lombardi non si sono meritati la scellerata gestione della pandemia e oggi assistono attoniti alle decine di indagini che culminano con il reato ipotizzato di frode in pubbliche forniture al massimo rappresentante del governo locale. Ci aspettiamo che Fontana lunedì venga a riferire in Aula.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Stanchezza da pandemia: perché siamo più tristi e tesi?

Di recente sentiamo spesso parlare di stanchezza da pandemia. Ma di cosa...

Da Federica Pellegrini a CR7, così il Covid-19 colpisce lo sport

Non solo il calcio, in queste settimane tutto lo sport italiano ha...

Tra coprifuoco e mini lockdown, la lenta chiusura dell’Italia. Ecco dove

L'ultimo Dpcm mira ad evitare un nuovo lockdown, ma non consente nemmeno...

Nuove graduatorie e concorso per la scuola

Sono ormai pubblicate in tutta Italia le graduatorie...

Lago d’Aral, la rinascita di un tesoro quasi scomparso

Un tempo era uno degli specchi d’acqua tra i più grandi al mondo, oggi è considerato uno dei più gravi disastri ambientali del Pianeta. Dagli anni 90 si lavora per la rinascita del lago d'Aral.