venerdì, Aprile 23, 2021

È morto il Maestro Ezio Bosso. “La musica è una fortuna ed è la nostra vera terapia”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

A 48 anni è morto Ezio Bosso. Il musicista, compositore e direttore d’orchestra torinese era da tempo affetto da una malattia neurodegenerativa. Uomo di grande cultura, sensibilità e talento, il Maestro Ezio Bosso ha continuato a suonare, comporre e dirigere fino a settembre 2019. Dopodiché ha interrotto l’attività di pianista perché la malattia aveva compromesso l’uso delle mani. In occasione di una sua uscita pubblica alla Fiera del Lavente, aveva supplicato il pubblico:

Non chiedetemi di mettermi al pianoforte e suonare. Le mie dita non rispondono.

Leggi anche:Il Covid come l’Hiv potrebbe non andare via, quali sono le differenze?

La sua ultima intervista in quarantena

Durante la quarantena da Covid, Bosso in un’intervista al Corriere della Sera aveva raccontato cosa sognava di fare una volta finito l’isolamento:

La prima cosa che farò è mettermi al sole. La seconda sarà abbracciare un albero.

Leggi anche: “Da oggi gli invisibili saranno meno invisibili” e il Ministro Bellanova si commuove

Il cordoglio dei social

Appena appresa la notizia della morte di Ezio Bosso, tantissimi i messaggi di cordoglio sui social da parte di colleghi, addetti ai lavori e fan, tutti quelli che lo stimavano. Il critico musicale e giornalista Paolo Giordano:

Ascoltandolo parlare, trasmetteva serenità. Ascoltando suonare, trasmetteva passione. Ezio Bosso aveva trasformato la sua malattia nel suo strumento più dolce, appassionato e buono.

Luca, un fan:

Non c’è niente da fare. È un’annata stronza. Abbiamo perso qualcuno che ci trasmetteva tanta voglia di vivere, lottare e sorridere. Ciao #EzioBosso Una persona di un’eleganza e una sensibilità rara. Una mente fine, che ci ha insegnato tanto sulla musica come momento di vita, capace di incuriosirci nei confronti del mondo. Mancherà molto.

Leggi anche: Plasmaterapia, il Prof De Donno: “Mi ha chiamato anche l’Onu, ma in Italia nessuno mi chiama”

Indimenticabile Sanremo 2016

Ezio Bosso aveva conquistato il grande pubblico al Festival di Sanremo 2016 di Carlo Conti, ospite d’onore sul palco dell’Ariston, quando eseguì” Following a Bird”, tratta dall’album “The 12th Room”.   di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie