martedì, Ottobre 20, 2020

Decreto Rilancio. Conte: “Abbiamo sbloccato miliardi per aiutare gli italiani”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Finalmente è arrivato il decreto del rilancio, atteso per Aprile ma slittato a Maggio. Un ritardo che, secondo quanto detto in diretta durante la conferenza stampa dal Premier Giuseppe Conte, il Governo riconosce ma che è stato doveroso per il grande lavoro svolto:

Ci sono persone rimaste senza lavoro e senza reddito, commercianti che rischiano di chiudere, imprenditori in assoluta incertezza sul futuro: un grido d’allarme che non ci è mai sfuggito. Una fotografia dolorosa del Paese che conosciamo e per questo ci siamo impegnati al massimo facendoci carico di questa difficoltà. Ce l’abbiamo messa tutta. Abbiamo impiegato un po’ di tempo ma posso assicurarvi che non abbiamo impiegato un minuto di più di quello strettamente necessario per un testo così complesso, pari a due leggi di Bilancio.

Leggi anche:Ecco le 11 donne scelte da Conte per la task force italiana

Una maxi manovra da 55 miliardi

Imprese, lavoratori, donne, salute, scuola, cultura, sport, protezione civile. Circa 500 pagine in 260 articoli che raccontano il futuro sociale ed economico del nostro Paese, in estrema difficoltà a causa dell’emergenza da coronavirus. Sui ritardi della liquidità e degli aiuti alle imprese, si attende la velocizzazione del pagamento della cassa integrazione e dei sostegni a professionisti e autonomi che, il Premier ha definito ammortizzatori sociali ed economici che proteggono i lavoratori e consentono alle imprese di preservare l’integrità produttiva .Su questo, ha poi dichiarato:

Ora le erogazioni arriveranno in modo più spedito.

I lavoratori

La cassa integrazione ordinaria con causale emergenza Covid potrà essere chiesta per altre 5 settimane, oltre alle 9 concesse dal Dl Cura Italia, fino al 31 agosto 2020 e altre quattro settimane per i periodi che vanno dall’1 settembre 2020 al 31 ottobre 2020. I datori di lavoro che non anticipano le somme possono fare richiesta di pagamento diretto della prestazione trasmettendo la domanda entro il 15 del mese di inizio del periodo di sospensione o riduzione dell’attività. Spetta alle amministrazioni di competenza autorizzare le domande entro il giorno 5 del mese successivo. L’Inps dispone il pagamento delle prestazioni entro la fine del mese stesso a condizione che i dati necessari per il pagamento siano stati resi in forma completa e corretta.

Le famiglie, il turismo e gli incentivi fiscali

È corposo il pacchetto turismo nel Decreto Rilancio presentato in diretta, che parte dalle famiglie prevedendo un bonus vacanza fino a 500 euro per tutte le famiglie con Isee inferiore a 40mila euro. Si parla del reddito di emergenza per le famiglie più in difficoltà, la proroga dei congedi parentali fino a 30 giorni per lavoratori dipendenti con figli fino a 12 anni di età,e dei bonus baby sitter, gli aiuti a colf e badanti finora escluse da ogni sostegno. Il nuovo congedo per i genitori lavoratori dipendenti sarà valido fino al 31 luglio. Il bonus baby sitting sale a 1200 euro e in alternativa può essere utilizzato per i centri estivi. Si potrà tornare ad investire sulla propria abitazione, per renderla più green senza spendere un soldo, grazie ad un innalzamento di Ecobonus e Sismabonus al 110 per cento con contestuale cedibilità anche alle banche. Ossigeno in merito ad atti di accertamento,con i termini di versamento delle somme dovute prorogati al 16 settembre 2020 , così come la conciliazione, la rettifica, la liquidazione e il recupero dei crediti d’imposta. L’Iva sulle mascherine e altri dispositivi di protezione individuale come promesso viene azzerata fino al 31 dicembre, per poi passare a un’aliquota agevolata al 5%. Conte sottolinea il fatto che:

Tagliamo in pratica 4 miliardi di tasse per tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato con lo stop alla rata Irap di giugno .Ci sono 15-16 miliardi alle imprese, che verranno erogati in varie forme dalle più piccole fino alla possibilità di capitalizzare le più grandi.

Leggi anche: Giornata Internazionale dell’Infermiere: “Non siamo eroi, ma professionisti”

Le imprese

Per tutte le imprese fino a 250 milioni di ricavi arriva lo stop al saldo e acconto dell’Irap dovuto a giugno, i 4 miliardi a cui faceva riferimento il Premier. Per micro-aziende, commercianti, artigiani e autonomi sotto i 5 milioni di ricavi che abbiano subito un calo dell’attività a causa del coronavirus ,previsisti contributi a fondo perduto di un minimo di 1000 euro, sulla base delle perdite di fatturato rispetto al mese di Aprile 2019. Le piccole imprese fino a 400 mila euro di ricavi, riceveranno il 20%, imprese e attività tra 400 mila euro e 1 milione il 15%, chi sta tra tra 1 e 5 milioni il 10%. Per le imprese più piccole ci saranno anche sconti sulle bollette per averle più leggere. Per le ricapitalizzazioni delle imprese con ricavi fino a 50 milioni c’è un mix tra sconti fiscali e intervento dello Stato attraverso Invitalia. Per le grandi imprese, invece, è confermato il coinvolgimento di Cdp con un Patrimonio Destinato fatto da beni e rapporti giuridici del Ministero dell’Economia, compresi titoli di Stato, a condizioni di mercato.

Il turismo italiano

Per sostenere la ripresa del settore turistico, strategico per il nostro Paese, il Dl Rilancio prevede l’abolizione della prima rata dell’Imu in scadenza il 16 giugno per alberghi, ostelli, b&b, stabilimenti balneari, terme e campeggi. Per gli alberghi e tutte le imprese che abbiano subito una diminuzione del fatturato di almeno il 50%, inoltre, è previsto un credito d’imposta fino al 60% dell’affitto. Sospese e rinviate al 2021 la Plastic e laSsugar tax.

La sanità

Grande attenzione per questo settore eccellente che, come ha affermato il premier Conte:

C’è un intervento cospicuo, pari a 2 miliardi e 250 milioni. Prevista l’assunzione di 9.600 infermieri e l’aumento del 115% dei posti in terapia intensiva. Ci saranno poi 8 infermieri di continuità ogni 50 mila abitanti.

Ma è stato escluso dal Dl rilancio il bonus di 1000 euro promesso a medici e infermieri, quelli che per il governo sono considerati eroi in trincee in questa emergenza sanitaria da coronavirus. Leggi anche: Dal 18 maggio al via i test sierologici a chiamata per anticorpi Covid

Il mondo della scuola cresce

Il futuro dei nostri ragazzi, la possibilità di rientrare in strutture in sicurezza. Per questo il governo ha previsto 16 mila assunzioni in più nella scuola attraverso concorsi, 8 mila con la procedura straordinaria approvata nel 2019 e 8 mila con quella ordinaria per titoli ed esami. Gli esami di maturità si faranno in presenza e in sicurezza.

Gli invisibili saranno meno invisibili

bellanova commossa
Il Ministro Teresa Bellanova, commossa durante la presentazione del DL Rilancio
La passione per la sua storia e per ciò che le compete, ha portato il Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova a commuoversi in conferenza stampa per comunicare un punto per lei fondamentale, come l’emersione dei rapporti di lavoro:

Da oggi gli invisibili saranno meno invisibili. Possiamo dire che lo Stato è più forte del caporalato. Quelli che sono stati sfruttati nelle campagne o nelle false cooperative non saranno invisibili, potranno accedere ad un permesso di soggiorno per lavoro e noi li aiuteremo ad essere persone che riconquistano la loro identità e la loro dignità. Abbiamo fatto una scelta chiara, possiamo dire che da oggi vince lo Stato, perché è più forte della criminalità e del caporalato.

Leggi anche: Conte: “Quest’estate gli italiani andranno in vacanza” di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Nuove graduatorie e concorso per la scuola

Le nuove graduatorie provinciali GPS e l'atteso concorso straordinario per i docenti...

Lago d’Aral, la rinascita di un tesoro quasi scomparso

Un tempo era uno degli specchi d’acqua tra i più grandi al mondo, oggi è considerato uno dei più gravi disastri ambientali del Pianeta. Dagli anni 90 si lavora per la rinascita del lago d'Aral.

Addio a Lea Vergine, la curatrice d’arte scompare un giorno dopo suo marito Enzo Mari

Il suo contributo nella rivalutazione dell’opera artistica femminile è stato prezioso e rivoluzionario. Lea Vergine muore a 82 anni, un giorno dopo la scomparsa del compagno di una vita, il designer Enzo Mari, per complicazione da Covid-19.

Stop a cartelle esattoriali e pignoramenti per tutto il 2020

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto che sospende fino al 31 dicembre 2020 la ripartenza delle riscossioni. Lo stop riguarda le nuove cartelle, i pagamenti di quelle già ricevute e i pignoramenti.

Coprifuoco in Lombardia dalle 23 alle 5. Fontana: “Evitare il collasso nei prossimi 15 giorni”

Il nuovo Dpcm emanato dal Premier Conte la scorsa domenica affidava ai...