martedì, Aprile 20, 2021

Antonio si toglie la vita per la crisi economica. È allarme suicidi

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

In Italia e nel resto del mondo, dopo le vittime dell’emergenza sanitaria si stanno contando quelle della crisi economica e della sfera psicologica, provocata dal contrasto al Covid. I suicidi sono tanti, decisamente troppi. Si parla di un’ emergenza psichiatrica, da Nord a Sud. La perdita del lavoro, la depressione latente e amplificata dal lungo periodo di quarantena, problemi finanziari per chi ha un’attività chiusa per Covid, l’incertezza del futuro, la paura della malattia e la tristezza di aver perso uno o più congiunti.

Il fatto più recente

Pesano costantemente sulle spalle dei piccoli imprenditori, le responsabilità di potare avanti un’attività e garantire stipendi ai propri dipendenti e il sostentamento alla propria famiglia. Quando la crisi economica è grave, come in questo periodo, e non si vede una via d’uscita, queste responsabilità pesano ancora di più. Gli aiuti previsti dai decreti, tardano ad arrivare. La burocrazia rischia di diventare complice della crisi e le vicende umane si aggravano. Non ha retto, infatti, Antonio Nogara, artigiano campano di 57 anni che si è tolto la vita nella sua officina, nel napoletano. Se n’è andato lasciando una lettera dove ha chiesto scusa alla famiglia. Ma basta tornare indietro di qualche settimana per ricordare le due infermiere di Jesolo e Monza che si sono suicidate, probabilmente perché non sopportavano più la pressione del coronavirus che nei loro reparti di terapia intensiva stava facendo vittime su vittime. Il fatto di Napoli è solo la punta di un iceberg. Di fronte a questa vicenda umana, un commosso Premier Giuseppe Conte ha dichiarato:

È una dolorosa notizia, sono vicino alla famiglia dell’artigiano napoletano.

Leggi anche: Covid19, le autopsie aiutano i medici a capire come il virus uccide

I suicidi si dovevano prevedere

In queste ultime settimane i casi di suicidio in Italia sono stati più di dieci. Anche all’estero sono in aumento. Secondo la Fondazione BRF – Istituto per la Ricerca in Neuroscienze e Psichiatria ogni volta che la società civile è vittima di epidemie, crisi economiche, emergenze internazionali e cataclismi, è consequenziale un incremento dei disturbi di natura mentale che possono portare, nei casi più estremi, a idee di auto-soppressione. Lo psichiatra e Presidente della Fondazione, Armando Piccini spiega:

Dopo ogni trauma segue un periodo di rielaborazione e di paura, in cui ognuno reagisce con il proprio temperamento e resiste con la propria resilienza. Che i suicidi possano crescere numericamente è un rischio concreto se teniamo conto della gravità dei traumi che tante persone hanno subito.

Leggi anche: La coppia vinse il Nobel per l’economia: “Lo sviluppo del Terzo Mondo è possibile”

Una task force per fronteggiare l’emergenza psichiatrica

La Fondazione BRF ha sottoposto un progetto alle istituzioni nazionali e a varie amministrazioni regionali che vede la collaborazione sul territorio tra istituti universitari e di ricerca, enti professionali (psicologi e biologi), medici di famiglia, gli enti del Terzo settore e il mondo del volontariato. Si tratta di una vera e propria task force che il Governo dovrebbe prendere in considerazione. Secondo Piccini:

Si tratta di una nuova forma di comunità, l’unico modo per vincere questa battaglia.

Leggi anche: Decreto Maggio: tre mesi di affitto rimborsato per ristoranti e commercio

Il numero verde del Ministero

Per chi soffre di disturbi legati all’ansia, allo stress, oppure avverte paure e disagio per il timore di essere contagiato dal Covid19 o per via del distanziamento sociale, può chiamare gratuitamente il numero verde 800.833.833 per il sostegno psicologico messo a disposizione dal Ministero della Salute, in collaborazione con la Protezione civile e con il supporto di Tim. Il numero è raggiungibile anche dall’estero allo 02.20228733.   di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie