lunedì, Gennaio 18, 2021

Corea del Nord, Kim Jong-un si commuove durante il discorso pubblico: “Non sono sempre stato all’altezza”

In occasione della parata militare per i 75 anni della fondazione del Partito dei Lavoratori, Kim Jong-un si commuove parlando delle difficoltà interne del Paese. Sul Covid. “Qui non c’è”.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Corea del Nord. In occasione della parata militare per i 75 anni della fondazione del Partito dei Lavoratori, la più grande manifestazione mai organizzata nella storia del Paese, il dittatore Kim Jong-un si commuove. Durante il discorso pubblico, alla presenza di oltre 34mila militari, il leader coreano ha parlato delle difficoltà interne del Paese, relative alle sanzioni per lo sviluppo dei suoi programmi missilistici e nucleari “dure e di lunga durata”. Complici anche la pandemia e i recenti disastri naturali. Il dittatore per la prima volta si scusa con il suo popolo per gli errori commessi alla guida del Paese. Le parole di Kim Jong-un:

La nostra gente ha riposto fiducia in me, alta come il cielo e profonda come il mare, ma non sono riuscito a essere sempre all’altezza in modo soddisfacente. Mi dispiace davvero per questo.

Corea del Nord, il discorso di Kim Jong-un alla nazione

Corea del Nord, immagini della parata militare organizzata in occasione dei 75 anni della fondazione del Partito dei Lavoratori, la più grande mai organizzata nel Paese.

La Corea del Nord si trova ora ad affrontare una crisi senza precedenti. Le sanzioni internazionali, i disastri naturali e la pandemia sono le “tre difficoltà” maggiori che il Paese sta affrontando, ha detto il leader, anche se rispetto al Covid-19 Kim Jong-un ha precisato: “Non una sola persona ha contratto il virus”. Un discorso che lo ha portato alla commozione e che ha sciolto in lacrima anche alcuni tra i militari e funzionari presenti alla sfarzosa cerimonia. “Mi vergogno di non essere stato in grado di ripagarvi appropriatamente della vostra fiducia – dice in un passaggio – “I miei sforzi e la mia devozione non sono stati in grado di portare la nostra gente fuori dalle difficoltà di sostentamento”.

Leggi anche: Settembre 2020, tutto quello che è successo nel mondo

Kim Jong-un: “Non una sola persona ha contratto il virus”

In un passaggio del discorso alla nazione, Kim Jong-un ha ringraziato i militari per l’impegno profuso nelle operazioni di soccorso nelle aree colpite dai disastri naturali e nel contenimento della crisi sanitaria. “Non una sola persona ha contratto il virus” dice orgogliosamente il leader, augurando invece una “rapida ripresa” alla Corea del Sud. E rivolgendosi alla comunità internazionale ha detto:

Approfittando di questa opportunità, offro la mia più sincera vicinanza a quanti nel mondo stanno ancora combattendo la malattia causata dal virus maligno, e spero dal profondo del mio cuore che la salute, la felicità e il sorriso di tutte le persone siano garantite.

La Corea del Nord rafforza il suo apparato militare

Corea del Nord
Corea del Nord. Il nuovo missile balistico intercontinentale Icbm presentato da Kim Jong-un in occasione dei 75 anni della fondazione del Partito dei Lavoratori.

Durante la manifestazione, Kim Jong-un ha presentato il nuovo missile balistico intercontinentale, Icbm. Nonostante le difficoltà interne, il dittatore della Corea del Nord ha promesso che continuerà a rafforzare l’apparato militare del Paese al fine di contrastare pericoli e intimidazioni di “forze ostili”. Senza mai citare direttamente gli Stati Uniti, Kim ha lasciato intendere che il suo regime è pronto a far fronte a qualsiasi minaccia militare e ha assicurato:

Se qualsiasi forza colpisce la nostra sicurezza nazionale mobiliteremo preventivamente la più grande forza offensiva e ci vendicheremo.

Leggi anche: Piero Angela su Covid: “È un virus mortale, bisogna far rispettare le regole”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie

Mascherina ed effetti collaterali, se troppo usata diventa inutile e nociva

Mascherina, utilità ed effetti collaterali. Da mesi, anzi ormai quasi un anno,...

Scuole, rientro in classe per 640 mila studenti. Azzolina: “Atto di responsabilità”

Ad oggi sono nove le Regioni che hanno visto rientrare in classe gli studenti delle scuole superiori. C'è chi suggerisce prudenza, mentre in Lombardia aumentano le occupazioni lampo.

Il ‘dono’ di Lorenzo Quinn a Palermo: le mani giganti davanti alla Cattedrale

Lorenzo Quinn, scultore italiano nonché emblema dell'arte figurativa, arriva anche in Sicilia...

Medico morto dopo il vaccino anti-Covid, l’autopsia esclude correlazione con il farmaco

Il medico morto dopo il vaccino anti-Covid, 64 anni, mantovano, è deceduto...

Blue Monday, il giorno più triste dell’anno nell’era della pandemia

È arrivato il Blue Monday. Oggi, lunedì 18 gennaio, è il giorno più...