martedì, Ottobre 27, 2020

Chi era realmente Roberto Roberti, pioniere del cinema muto italiano

Noto nell’ambiente artistico e culturale dell’Italia del primo 900, Roberto Roberti è in realtà lo pseudonimo che cela il nome di Vincenzo Leone, padre del celeberrimo regista Sergio Leone.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Roberto Roberti, tra i pionieri del cinema muto italiano, era noto nell’ambiente artistico e culturale dell’Italia dei primi del 900. Nato nel 1879 a Torella dei Lombardi, provincia di Avellino, Roberti si trasferisce a Napoli per ultimare gli studi di Giurisprudenza. Ed è proprio in città che il giovane conoscerà il teatro, appassionandosi alla carriera dell’attore. Un mestiere che all’epoca non era visto di buon occhio, specie in una famiglia di prestigio quale era la sua. Fu così che Roberto Roberti nel 1905, entrato a far parte della compagnia teatrale Talli-Gramatica-Calabresi, scelse il suo pseudonimo, rinunciando al suo vero nome: Vincenzo Leone, padre del celeberrimo regista Sergio Leone.  

Roberto Roberti: carriera, successo e amicizie intellettuali

Roberto Roberti
Roberto Roberti e suo figlio Sergio Leone.

Negli anni trascorsi all’Università di Giurisprudenza di Napoli, Roberto Roberti ebbe l’occasione di conoscere Eduardo Scarfoglio, noto scrittore e giornalista. Fu lui che introdusse Leone nell’ambiente degli intellettuali napoletani dell’epoca, ove conobbe Matilde Serao, Roberto Bracco e Salvatore di Giacomo. Ma è a Gabriele D’Annunzio, suo compagno di studi all’università, che Roberto Roberti deve il decollo della sua carriera di attore. Il poeta decadente, infatti, lo presentò alla compagna Eleonora Duse, che gli offrì un contratto per entrare in compagnia teatrale. Nel 1911 Vincenzo Leone venne scritturato dall’Aquila Films di Torino per esordire nel cinema con “La Bufera”. Da allora Roberti lasciò il teatro per dedicarsi completamente al cinema. Successivamente la stessa Aquila Films gli propose il posto di direttore artistico.

Leggi anche: Mariaelena Masetti Zannini, una vita dedicata a regia e teatro

Roberto Roberti era il padre di Sergio Leone

Roberto Roberti
Sergio Leone sul set.

Proprio la passione per lo spettacolo diede a Roberto Roberti l’occasione di incontrare la sua futura moglie. Era il 1914 quando Leone incontrò a l’Aquila Films l’attrice Bice Waleran, nome d’arte di Edvige Valcarenghi. Il loro legame lavorativo si tradusse in una storia d’amore che nel 1929 venne coronato dalla nascita del loro unico figlio: Sergio Leone. Seguendo le orme del padre, Sergio Leone diventerà il regista western più conosciuto nella storia del cinema mondiale. È al padre che Sergio Leone dedicò la sua prima pellicola, Per un pugno di dollari, firmata con lo pseudonimo Bob Robertson: figlio di Roberto.

Leggi anche: La poetessa Louise Glück vince il premio Nobel per la letteratura 2020

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Il senato USA ratifica la nomina alla Corte Suprema di Amy Coney Barrett

Amy Coney Barrett, fortemente suggerita da Donald Trump come sostituta della oramai...

Conte agli italiani: “Le misure sono dure, ma il decreto garantisce soldi certi e rapidi”

“Il Dpcm è nato da un lungo confronto. Queste misure non sono in discussione. Piuttosto vanno spiegate a una popolazione in sofferenza, che legittimamente chiede di capire i motivi delle scelte del governo”.

Mini lockdown, proteste e scontri in tutta Italia: Napoli, Milano e Torino sotto assedio

Proteste da oggi pomeriggio: tutta Italia contro il mini lockdown del premier...

Mara Carfagna diventa mamma, è nata Vittoria

Fiocco rosa all'interno di Forza Italia, la deputata Mara Carfagna ha dato...

Conte risponde al Maestro Muti: “Scelta grave ma necessaria”

L'appello del direttore d'orchestra Riccardo Muti lanciato al Premier Conte dalle pagine...