martedì, Marzo 2, 2021

Chi è Joana Lemos, la nuova fidanzata di Lapo Elkann

Campionessa di rally e attivista per i diritti umani. Ecco cosa sappiamo sulla straordinaria donna che fatto perdere la testa a Lapo Elkann.

Clarice Subiaco
Clarice Subiacohttps://medium.com/@ClariceSubiaco
Classe 1986, passato di studi umanistici e presente nel mondo dei dati. In mezzo, esperienze di lavoro come Digital PR, Content Strategist e Project Manager per startup e agenzie internazionali. Ama raccontare l'innovazione che ha un forte impatto sociale.

Ex pilota di rally, attivista e manager. Questo, in breve, l’identikit di Joana Lemos, nuova fidanzata di Lapo Elkann.

Durante l’estate la coppia era stata paparazzata in barca al largo di Capri dalla rivista Chi. Oggi il loro amore si mostra più forte che mai e sembra pronto a smentire chi pensava si trattasse solo di un flirt estivo.

Sport e motori: ecco chi è davvero Joana Lemos

Sebbene Joana Lemos non sia molto conosciuta dalle nostre parti, in realtà è una figura molto importante nel mondo dello sport.

Fin da piccola l’attuale fidanzata di Lapo Elkann ha praticato molte attività: ginnastica, tennis, nuoto e infine equitazione. Ma nessuna di queste ha riempito la sua vita come la passione per le quattro ruote.

L’affascinante 47enne è stata una delle prime donne a partecipare alle corse nel deserto e nel 1997, a soli 25 anni, è stata la più giovane portoghese a vincere la Parigi-Dakar

Una volta terminata la carriera da pilota, nel 2005, Joana decide di dedicarsi alla parte manageriale delle gare e istituisce nel 2006 la nuova Lisbona-Dakar.

Oltre alle corse, Joana partecipa anche a diverse trasmissioni televisive portoghesi sui motori, ma diventa nota al grande pubblico grazie alla partecipazione ad alcune edizioni del programma Tu cara me suena, la versione portoghese del programma Tale e quale show.

Per quanto riguarda la sua vita personale, Lemos è stata sposata per 18 anni con il noto banchiere portoghese Manuel Reymão Nogueira prima di diventare la fidanzata di Lapo Elkann. Insieme hanno avuto due figli, Tomás e Martim, che ora hanno 21 e 19 anni. Il loro divorzio è avvenuto all’inizio del 2014. 

Lemos e Elkann, un amore nato sotto il segno della solidarietà

Oggi Joana è molto impegnata in attività umanitarie. Negli ultimi anni ha realizzato diversi progetti in Sudan e Chad con la collaborazione di Antonio Guterres, segretario generale dell’ONU. Ed è proprio questa sua vocazione ad aiutare gli altri che l’ha condotta a Lapo Elkann.

I due, infatti, si sono conosciuti in Portogallo dove lui stava svolgendo delle attività a sostegno delle famiglie più colpite dalla crisi legata al Covid-19. In un’intervista rilasciata a El Pais, la coppia ammette che inizialmente non pensava a una relazione. “Lapo è un visionario”, così Joana definisce il suo compagno, ma ammette che inizialmente la conoscenza è nata “senza alcuna aspettativa oltre all’amicizia”.  

Leggi anche: Lapo Elkann, rivelazione shock: “In collegio sono stato abusato più volte. La mia vita distrutta”

L’incidente e la crisi Covid: la trasformazione di Lapo Elkann

Noto alle cronache per il passato da viveur, il nipote di Gianni Agnelli ha cambiato completamente stile di vita in seguito a un grave incidente automobilistico avvenuto a Tel Aviv lo scorso dicembre.

Una volta uscito dal coma, Elkann ha deciso che si sarebbe liberato per sempre dell’immagine del ricco bambino viziato e che avrebbe dedicato la sua vita agli altri.

Ad accelerare definitivamente la sua trasformazione, ci ha pensato la crisi causata dal Covid-19, come testimoniano queste parole rilasciate a El Pais:

Ho lasciato la gestione delle mie aziende e mi dedico a ciò che è più urgente, perché le persone non muoiano di fame.

Credo che il problema numero tra le conseguenze del Coronavirus sia la povertà, la fame e che andrà sempre peggio.

La realtà è peggiore di quella riportata dai media. Non può essere che nel ventunesimo secolo la gente muoia di fame.

Durante l’emergenza, la Fiat, casa automobilistica di famiglia, ha donato 10 milioni di euro per combattere il Covid-19, nonostante la crisi del settore. Oltre a ciò, Lapo Elkann ha anche effettuato un grande acquisto di materiali per gli ospedali e lanciato la campagna Never Give Up in collaborazione con la Croce Rossa.   

Oggi Lapo è una persona nuova e Joana Lemos, fidanzata di Lapo Elkann, sembra davvero la compagna giusta per accompagnarlo in questo cammino. Non ci resta che augurar loro buona fortuna.

Leggi anche: Lapo Elkann: “Chi ha il Covid ed esce è un criminale. Deve andare in galera”

Clarice Subiaco
Clarice Subiacohttps://medium.com/@ClariceSubiaco
Classe 1986, passato di studi umanistici e presente nel mondo dei dati. In mezzo, esperienze di lavoro come Digital PR, Content Strategist e Project Manager per startup e agenzie internazionali. Ama raccontare l'innovazione che ha un forte impatto sociale.

Ultime notizie