sabato, Maggio 8, 2021

Napoli, vaccino al museo: il Madre si trasforma in un centro vaccinale Covid

La Presidente Angela Tecce sul Madre trasformato in centro vaccinale: "Le vaccinazioni sono un'occasione per avvicinare i cittadini all'arte".

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Il Madre di Napoli è centro vaccinale: vaccinarsi vale un ingresso al museo e persino una visita guidata.

Dalla nuova Presidente della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee, Angela Tecce, arriva la notizia: “A tutti i vaccinati offriremo la possibilità di partecipare alle nostre visite guidate e conoscere, o ritrovare, le opere della nostra collezione“.

Se i musei sono chiusi, tanto vale utilizzare gli spazi per fronteggiare l’emergenza sanitaria e farne un’occasione per riscoprire il nostro patrimonio culturale.

La cultura a servizio della sanità: il museo Madre è centro vaccinale

La cultura a servizio della sanità: il museo Madre è centro vaccinale.

Con cinema e teatri chiusi e musei che dopo qualche giorno di respiro hanno dovuto riabbassare la saracinesca, la cultura è tra i settori più colpiti da questa pandemia.

Ma il mondo culturale lo sa bene: l’unico modo per ripartire è chiudere al più presto il capitolo pandemia. E a questo scopo incentivare la campagna vaccinale al momento sembra l’unica via percorribile e promettente.

Mentre a marzo dello scorso anno le OGR-Officine Grandi Riparazioni di Torino si erano trasformate in ospedali da campo, all’inizio del 2021 il Castello di Rivoli con il progetto pilota l’Arte Cura ha adibito una parte della struttura a centro vaccinale.

Il Museo Madre di Napoli non è da meno: il palazzo ottocentesco situato nel cuore storico della città partenopea, oggi al servizio della sanità e della cittadinanza, ospita un Covid Vaccine Center. E c’è di più: i vaccinati hanno la possibilità di visitare l’edificio e vederne le collezioni.

La direttrice Angela Tecce ha raccontato:

Tra le azioni più urgenti da attuare rispetteremo l’impegno già assunto dalla precedente gestione di ospitare un Covid Vaccine Center presso il Madre: a tutti i vaccinati offriremo la possibilità di partecipare alle nostre visite guidate e conoscere, o ritrovare, le opere della nostra collezione.

Leggi anche: Roma, strappata ai Tredicine l’antica Villa dei Mosaici: diventerà casa-museo nel cuore dell’Appia Antica

La cultura che si serve della sanità: “Le vaccinazioni sono un’occasione per avvicinare i cittadini all’arte”

La cultura che si serve della sanità: "Le vaccinazioni sono un'occasione per avvicinare i cittadini all'arte".

I musei sono chiusi, ma alcuni sono riusciti ad accedere al Museo di Arte Contemporanea del capoluogo campano: sono dei vaccinati che, dopo essersi fatti qualche selfie all’ingresso monumentale del Madre, sono andati a farsi iniettare la loro dose di vaccino contro il Covid.

Oggi come non mai salute e cultura vanno di pari passo: necessarie, unite e interdipendenti.

La direttrice del museo Angela Tecce ha spiegato:

Le vaccinazioni al Madre sono un‘occasione per il museo non solo di accogliere i cittadini, ma anche di avvicinarli all’arte.

Non a caso abbiamo installato delle opere nella sala di vaccinazione.

E per quanto riguarda i progetti futuri ha aggiunto:

Insieme con la direttrice artistica Kathryn Weir, continueremo ad offrire iniziative in modalità virtuale per coinvolgere il pubblico perché continui a sostenerci e, al tempo stesso, lavoreremo per proporre una rimodulazione della programmazione espositiva, avvalendoci del sostegno del Cda appena nominato – composto dall’imprenditrice Maria Letizia Magaldi, già parte del precedente Cda, e dal critico d’arte Achille Bonito Oliva, figura di caratura internazionale – e dell’apporto del Comitato Scientifico in carica.

Collaborare con tutti gli organismi regionali, le istituzioni pubbliche e private e le fondazioni è necessario per tenere alto il prestigio della nostra cultura contemporanea.

Leggi anche: Vaccino low cost, economico e “potenzialmente ottimo”: si produce dalle uova

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Ultime notizie