lunedì, Aprile 19, 2021

Roma, strappata ai Tredicine l’antica Villa dei Mosaici: diventerà casa-museo nel cuore dell’Appia Antica

La famiglia Tredicine acquista all'asta la Villa dei Mosaici dei Tritoni per meno di 2 milioni di euro e il Ministero della Cultura interviene con diritto di prelazione.

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Villa dei Mosaici dei Tritoni, l’ultimo acquisto del Ministero della Cultura.

Sull’Appia antica, sopra i resti di un’antica villa romana impreziosita di terme e mosaici che raffigurano creature marine della mitologia, sorge un casale dell’epoca medioevale.

Dibattuta all’asta e vinta dalla famiglia Tredicine, la villa diventerà presto parte del Parco Archeologico dell’Appia Antica e sarà trasformata in museo e spazio per progetti culturali, grazie al diritto di prelazione esercitato dal nostro Ministero.

Per il ministro Franceschini si tratta di “resti romani di grande importanza“.

Villa dei Mosaici dei Tritoni: il lungo processo d’acquisizione all’asta fino alla prelazione

Acquisita all’asta per meno di 2 milioni, il Ministero della Cultura interviene e in un tweet annuncia:

Entra nel patrimonio dello Stato la Villa dei Mosaici dei Tritoni sull’Appia Antica.

Autorizzata a metà marzo la procedura per l’acquisto in prelazione del casale costruito sui resti della villa romana con terme, di cui restano cisterna e mosaici con tritoni e scene marine.

Stimata per il valore di 10 milioni di euro, durante la prima asta, nel 2014, che partiva da una base di 5 milioni, la villa non venne acquisita. Dopo il primo fallimento, nel 2017, la famiglia Tredicine, famigerata famiglia gestore di un monopolio di camion bar e bancarelle, riuscì a far battere l’ultimo colpo di martelletto accaparrandosi la tenuta per 1,7 milioni di euro.

L’acquisizione della Villa dal parte del Ministero è stato l’ultimo step di un lungo e tortuoso processo di compravendita che ha fatto prevalere lo Stato grazie al diritto di prelazione, ovvero quel diritto in capo ad un medesimo soggetto ad essere preferito.

La Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio del Mic ha confermato alla direzione del Parco Archeologico dell’Appia Antica l’acquisto al costo di 1.750.000 euro, annunciando:

La villa sarà annessa al Parco Archeologico che ha già un progetto di recupero e valorizzazione.

Leggi anche: Dantedì, una giornata nazionale interamente dedicata alle opere del Sommo Poeta

La Villa dei Mosaici dei Tritoni si trova in posizione strategica

La Villa dei Mosaici dei Tritoni si trova in posizione strategica.

Il parco archeologico dell’Appia antica si amplia e aumenta il suo prestigio.

Circondato da un ettaro di giardino, l’edificio di circa 400 metri quadrati che sorge sui resti di un’antica villa romana del II secolo d.C., di cui rimangono tracce nei sotterranei, è impreziosito da strutture termali e dai noti mosaici “marini”, creature e mostri mitologici impegnati un corteo festoso.

Al numero 55 della Via Appia Antica, alle spalle della Chiesa del Domine Quo Vadis, la struttura si trova in una posizione estremamente strategica: grazie all’immenso giardino si potranno aprire collegamenti con il vicino Parco della Caffarella.

Leggi anche: Eccellenze italiane: l’arte della siciliana Farm Cultural Park fa rinascere il centro di Favara

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Ultime notizie