martedì, Aprile 20, 2021

Bonus matrimonio per il 2021 nel Dl Rilancio. Spese detraibili per dire sì

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Il Decreto Rilancio prevederebbe per il 2021 un bonus matrimonio. Si tratterebbe di una detrazione pari al 25% delle spese da sostenere per organizzare l’evento. Tra i servizi da portare in detrazione quello di fotografo, abito, fioraio, ristorante, wedding planner e altre voce legate al settore sposa.

Una somma importante per il bonus matrimonio

Al momento il bonus matrimonio è in discussione in Commissione Bilancio alla Camera, come moltissimi altri emendamenti che andranno a modificare il decreto rilancio, sul quale su basa la ripartenza economica del Paese dopo l’emergenza coronavirus. Si parla di una somma stanziata davvero considerevole, pari a circa 200 milioni di euro, in parte da ricavare dal fondo destinato al reddito di cittadinanza. Il bonus sarà erogabile per i matrimoni celebrati a partire da gennaio 2021. Leggi anche: Decreto Rilancio. Conte: “Abbiamo sbloccato miliardi per aiutare gli italiani”

Come funziona il bonus matrimonio 2021

Si tratta di una detrazione del 25% dell’imposta lorda sulle spese dei matrimoni celebrati in Italia a partire da gennaio 2021, fino all’ammontare complessivo di 25.000 euro. Un aiuto economico importante, specialmente per quelle coppie, giovani o meno, che spesso rinunciano a coronare il sogno di sposarsi a causa delle spese ingenti da sostenere. Leggi anche: Il settore del Wedding è in ginocchio: “La situazione è davvero molto seria e sottovalutata”

Bonus matrimonio, cosa si potrà detrarre

Tra le voci che si potrebbero detrarre quando si convola a giuste nozze, richiedendo il bonus matrimonio 2021 ci sono:

  • ristorante e servizio catering
  • affitto locale
  • addobbi floreali
  • abiti della sposa e dello sposo
  • servizio fotografico
  • trucco e acconciatura
  • wedding planner

Leggi anche: “I miei sogni vanno in fumo, brucio la mia collezione”: il gesto di uno stilista salentino

Il settore wedding può ripartire

Il bonus matrimonio, se andrà a buon fine, potrà essere un volano per la ripresa economica di tutta l’industria del wedding, fortemente messa in ginocchio dalla crisi post covid. Matrimoni annullati, decisioni rimandate, incertezza nella gestione dell’evento, sono fattori che hanno fermato un business molto importante per il nostro Paese. Si parla di più di 5 miliardi di euro con un comparto professionale molto vasto. Una filiera composta da oltre 30.000 partite Iva e aziende con più di 100.000 lavoratori in tutta Italia. di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie