giovedì, 1 Dicembre 2022

Bonus fotovoltaico 2023: quali agevolazioni sono in vista?

Le agevolazioni sull'installazione e la messa in posa di impianti a energia solare continueranno per tutto il 2023, con qualche novità.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Il tempo stringe per il Superbonus 110% e c’è chi guarda già al nuovo anno per capire come muoversi e risparmiare energia elettrica: quali saranno dunque i bonus fotovoltaico 2023? Cosa ci dobbiamo aspettare?

La situazione Superbonus 110%

Speculazioni e battute d’arresto hanno indotto molti cittadini a rinunciare al Superbonus 110% a causa della difficoltà di reperire i materiali che hanno allungato i tempi in maniera smisurata, oltre alla lievitazione dei costi dovuti all’aumento dei prezzi dell’energia.

Molti quindi hanno preferito utilizzare un meno vantaggioso ma pur sempre appetibile bonus sul fotovoltaico (ecobonus e bonus ristrutturazione) per risparmiare sulla bolletta della luce: secondo i fornitori le richieste di impianti fotovoltaici nel nostro paese sono raddoppiate nel corso del 2022 rispetto all’anno precedente. Ma quali saranno le agevolazioni che si potranno richiedere come bonus fotovoltaico 2023?

Un anno di incentivi statali e regionali

Sebbene non esplicitamente dedicate all’energia solare, una serie di agevolazioni fiscali per il prossimo anno sono già prevedibili, soprattutto in vista del necessario efficientamento energetico degli edifici.

Quindi sì, anche se non sarà esattamente un bonus fotovoltaico 2023, i cittadini e le imprese potranno usufruire di incentivi statali e sconti in fattura esattamente come quest’anno.

Ricordiamo inoltre che l’installazione di impianti fotovoltaici, solari e termici viene ora considerata per legge manutenzione ordinaria, dimezzando la burocrazia e i tempi di attuazione e di messa in opera di tali strutture.

Bonus fotovoltaico 2023, le agevolazioni in vigore

Rimarranno in vigore:

  • Ecobonus 50%: sugli impianti di nuova installazione con o senza accumulo, si può richiedere entro il 2024. Lo “sconto”, equivalente alla metà delle spese sostenute, è erogato sotto forma di detrazione IRPEF nell’arco di 10 anni. Si può però richiedere lo sconto in fattura o la cessione del credito per riceverlo immediatamente. A oggi il limite massimo di spesa detraibile al 50% è di 96.000 euro per edificio.
  • Bonus Ristrutturazione: si può richiedere entro il 31 dicembre 2024. Sotto a questo “cappello”, chiamato anche bonus casa, rientrano tutti quei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria imputabili alla ristrutturazione di un edificio, e quindi, come abbiamo detto prima, anche l’installazione e la progettazione di impianti fotovoltaici. Come per l’ecobonus, il tetto di massimale di spesa è fissato a 96.000 euro
  • Superbonus 110%: sebbene la riforma Meloni dovrebbe abbassare la soglia all’80%, col superbonus rimane l’agevolazione anche per il bonus fotovoltaico 2023. L’installazione di impianti fotovoltaici rientrano infatti tra i lavori “trainati”. La misura potrebbe subire una flessione all’80% sulle prime case e al 65% sulle seconde case, mentre per i cantieri in corso non ci saranno variazioni.

Le novità per gli impianti di accumulo

Approvato anche il piano per il bonus batterie e i sistemi di accumulo di energia connessi a impianti fotovoltaici: chi nel corso del 2022 ha speso somme in tal senso potrà richiedere la detrazione sulle imposte 2022 entro e non oltre il 30 marzo 2023.

La percentuale del credito d’imposta sarà comunicata solo a fronte del numero di richieste pervenute entro tale data, anche se lo stanziamento è di 3 milioni di euro.

Leggi anche: 5 vantaggi per abbinare ai pannelli fotovoltaici un impianto di accumulo

Le iniziative regionali

Concludiamo infine con una best practice che arriva dal Friuli Venezia Giulia: qui sono stati stanziati dalla regione ben 100 milioni di euro da investire nel bonus fotovoltaico 2023, così che chi vorrà installare nuovi impianti a energia solare arriverà a coprire fino al 90% degli interi lavori e delle spese sostenute.

Un traguardo importante, che spiana la strada alla diffusione massima delle fonti rinnovabili e alla democratizzazione dell’energia.

Leggi anche: Record fotovoltaico in Italia: il 36% dell’energia rinnovabile che alimenta il Belpaese è solare

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Correlati

Risparmio energetico: l’Europa si prepara alle festività natalizie

Dublino, Lisbona, Stoccolma, ma anche Parigi, Londra e Madrid: la lotta in favore del...

Generare corrente dai movimenti? Si può grazie all’effetto triboelettrico

Fenomeno conosciuto fin dall'antichità, l'effetto triboelettrico ora viene studiato con più attenzione perché potrebbe...

Isola fotovoltaica: la struttura che segue il sole, producendo energia pulita

La ricerca di nuove superfici per sfruttare l'energia solare "straborda" sull'acqua, e mentre affiorano...